H&D Chievo Women

logo h&d chievo women

Dopo la sosta invernale riprende il campionato Primavera 2 con il primo appuntamento del nuovo anno. Ci eravamo lasciati con un pareggio amaro in quel di Pavia, in cui la squadra gialloblù non era riuscita a concretizzare le numerose occasioni portando a casa uno stretto 1-1.
Lo scorso weekend il Chievo ha affrontato invece il Freedom tra le mura amiche di San Zeno di Mozzecane, ottenendo un meritato successo a coronamento di una buona prestazione.

LA PARTITA

Come spesso accade, le gialloblù approcciano con grande entusiasmo la partita, entusiasmo che viene premiato già dopo poco più di un minuto con il gol che sblocca il risultato. Tutto nasce da un’ottima combinazione sulla destra con Filippo che converge centralmente, viene servita nello spazio da Gaglianò e conclude in rete rendendo vano il tentativo di intervento del portiere avversario Basso.
In questa prima fase è molto ispirata la stessa Asia Gaglianò, costante spina nel fianco sulla fascia destra come quando al quarto d’ora supera in velocità Aime servendo a centro area Ranieri, la cui conclusione viene bloccata in due tempi da Basso.
È sempre Gaglianò la più pericolosa, prima si vede annullare una rete per fuorigioco, e in seguito colpisce il palo esterno con una conclusione da posizione defilata dopo uno scaltro anticipo sugli sviluppi di un cross dalla sinistra.
Il Freedom fatica a pungere in avanti, ci prova Mellano alla mezz’ora ma Buttè non si fa sorprendere. Sul finale di primo tempo altro legno colpito dal Chievo stavolta con Chiaramonte, che controlla un pallone dal limite dell’area e lascia partire un destro che dà solo l’illusione del gol.

Nella ripresa è subito doccia gelata per le gialloblù, colpite a freddo dalla rete del pareggio ospite che porta la firma di Infossi, brava a farsi trovare a tu per tu con Buttè e a siglare il gol che riporta in equilibrio la sfida. Il Chievo tuttavia non si perde d’animo e riprende ad attaccare con la solita Gaglianò, sempre più dirompente sulla destra, e con Ranieri, la quale prova la soluzione dal limite dell’area trovando la pronta risposta da parte di Basso, che blocca anche la conclusione al volo di Arpegaro qualche minuto più tardi.
A metà del secondo tempo le gialloblù si riportano in vantaggio: Gaglianò batte un calcio d’angolo dalla destra servendo al limite dell’area Letizia Chiaramonte, la quale di prima intenzione disegna una stupenda parabola che si insacca sul secondo palo non lasciando scampo a Basso.

Il gol dà un’ulteriore iniezione di fiducia al Chievo che trova anche il sigillo del 3-1 con Bachmaschi, in campo da nemmeno un minuto, abile a superare Basso in uscita e a depositare il pallone in rete.
Nel finale il Freedom trova lo spunto per accorciare le distanze con un tiro dal limite di Macagno, ma il risultato resterà poi invariato fino al triplice fischio.

IL COMMENTO DI ENRICO SALGAROLLO

Al termine dell’incontro mister Salgarollo analizza il risultato e la prestazione delle gialloblù: “È stata una vittoria sicuramente meritata, anche se dobbiamo migliorare sotto certi aspetti. Abbiamo fatto il possibile per complicarci le vita in certi frangenti, soprattutto nel secondo tempo. Partiamo sempre molto bene proponendo il nostro gioco, nella prima frazione siamo state brave a sbloccare subito il risultato grazie ad un’ottima azione in cui abbiamo occupato bene gli spazi. Da lì in avanti abbiamo legittimato la nostra superiorità senza però sfruttare alcune occasioni molto ghiotte. Nella ripresa avevo intenzione di cambiare un po’ l’assetto, ma dopo aver incassato il 3-2 ci siamo compattate e ho preferito non toccare nulla, se non qualche sostituzione fisiologica sugli esterni. Esterni a cui chiedo di spingere fin da subito e infatti Bachmaschi è andata a segno pochi secondi dopo il suo ingresso in campo, circostanza che si è verificata più volte nel corso della stagione. Da questa gara mi porto a casa molte cose positive, dalla capacità di riprendere in mano la situazione dopo aver subìto i gol alla volontà di continuare a proporre il nostro gioco nonostante un campo molto pesante. Dobbiamo però imparare a dominare la gara anche dal punto di vista del carattere e non solo tecnicamente, perché altrimenti rischiamo di vanificare i nostri sforzi. Vorrei fare una menzione per Asia Gaglianò, che anche oggi è stata sfortunata sotto porta ma è sempre sul pezzo, si allena in modo esemplare e aiuta tantissimo la squadra. Speriamo possa sbloccarsi in zona gol perché se lo merita, sta facendo una stagione ottima. Sono contento e fiero delle ragazze per questo risultato in una partita che all’andata ci aveva lasciato parecchio amaro in bocca. Adesso ci prepariamo alla prossima gara dove affronteremo fuori casa il Tavagnacco e sarà sicuramente una trasferta complicata“.

IL TABELLINO

Chievo Women U19 – Freedom U19 3-2

Chievo Women U19: Buttè, Filippo, Chiavenato, Arpegaro, Romano, Morini, Riccobene, Cataldo (dal 1’st Beltrame), Ranieri (dal 25’st Bachmaschi), Gaglianò (dal 45’st De Ciuceis), Chiaramonte.
A disposizione: Ramella, D’Orso, Solinas, Morena, Dahbi, Barone.
Allenatore: Enrico Salgarollo con Riccardo Fiumini.

Freedom U19: Basso, Servetto (dal 1’st Ghigo), Aime, Ghiglia, Boccardo, Marino, Pechenino, Mellano, Macagno, Infossi, Ferreri (dal 1’st Robbione).
A disposizione:
Allenatore: Enrico Morengo con Roberto Cozzo.

Direzione di gara: Luka Meta di Vicenza con Vincenzo Pallone di Vicenza e Luca Zanin di Vicenza.
Reti: 2’pt Filippo (C); 4’st Infossi (F), 22’st Chiaramonte (C), 26’st Bachmaschi (C), 33’st Macagno (F).
Note: recupero 0’pt – 4’st

 

Nicola Sordo, Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.
LinkedIn: ChievoVerona Women F.M.