H&D Chievo Women

logo h&d chievo women

Termina con un pareggio ricco di gol la sfida con cui il Chievo Under 15 inaugura il ritorno in campo dopo la sosta pasquale. Tra le mura amiche di San Zeno di Mozzecane, le gialloblù portano a casa un punto dopo essere passate in svantaggio e aver rimontato, non riuscendo tuttavia a conservare il risultato positivo fino al triplice fischio.

Il Chievo approccia in modo propositivo l’incontro subendo però la rete, frutto di una ripartenza ben finalizzata da Fabbrini, che porta in vantaggio le ospiti nel primo tempo. La squadra di Suppa si esprime con buone trame di gioco tanto nel primo quanto nel secondo tempo, mentre la sfida rimane equilibrata con continui ribaltamenti e colpi di scena. Le padrone di casa trovano la via della rete sugli sviluppi di due tiri dalla bandierina, prima con l’inserimento sul primo palo di Sara Bertaglia e in seguito con il colpo vincente a centro area di Federica Boretti. Nel mezzo, il Saronecaneva buca ancora la difesa gialloblù, mentre Federica Boretti, servita da un perfetto cambio campo di Emma Sganzerla, salta un’avversaria e batte ancora una volta il portiere con un rasoterra sul primo palo. Una splendida punizione di Arianna Bertaglia, che pennella a giro scavalcando la barriera, porta il Chievo sul 4-3 ma nel terzo tempo la squadra gialloblù non riesce a mantenere i buoni ritmi delle prime due frazioni. La costante pressione delle ospiti viene premiata con il gol del pareggio di De Paoli, risultato che non cambierà più fino ai tre fischi del direttore di gara.

«Non mi ritengo soddisfatto di questo punto, dovevamo portare a casa la vittoria – commenta amaro mister Suppa – non mi è piaciuto in particolare l’atteggiamento che abbiamo avuto, poco convinto e non sufficientemente grintoso per portare a casa il risultato. Siamo state troppo permissive, dobbiamo imparare a essere più cattive e a chiudere le partite quando ne abbiamo la possibilità. Nei primi due tempi abbiamo giocato bene, sia tecnicamente che tatticamente, siamo state brave a ribaltare la gara dopo l’iniziale svantaggio. Il terzo tempo invece è stato molto confusionario, la determinazione e la volontà delle avversarie sono state più forti della nostra voglia di vincere e hanno permesso loro di arrivare al gol del pareggio. Siamo rammaricate perché secondo me avevamo qualcosa in più, ma sono tutti aspetti su cui lavoreremo e che sicuramente saremo in grado di migliorare».

Il prossimo incontro del Chievo sarà domenica prossima, quando le gialloblù affronteranno un’altra sfida ostica in casa del Real Vicenza, attualmente secondo in classifica con un punto in più rispetto alla squadra di Emanuele Suppa.