PRIMAVERA – WONDERFUL DAY

Fortitudo: Perina (Terrazzani), Malvezzi, Venturelli (Semeghini), Magalini, Bonfante, Adami G, Scarcelli (Zoetti), Piovani, Gastaldelli (Savioli), Bertolotti, Negrin (Menegazzi) AD Panozzo, Tinelli. All. De Vincenzi

In attesa della stupenda finale di Champions League femminile tra Olympique Lione e Wolfsburg, la Fortitudo è stata invitata a partecipare ad un triangolare intitolato “No al razzismo”  con la Reggiana (società ospitante che ringraziamo per l’invito e per l’ottima organizzazione) ed il Pordenone.

Sul caldissimo impianto in sintetico di via della Canalina hanno avuto luogo le tre partite di 45 minuti cadauna. Nella prima la Fortitudo ha avuto la meglio ai rigori (rete di Magalini, Bertolotti e Malvezzi) della Reggiana (squadra che pratica un bel calcio ragionato e con palla a terra) dopo che il tempo era finito sull’ 1-1 con rete di Adami; nella seconda partita la Reggiana ha prevalso sul Pordenone per 1-0 e nell’ultima la Fortitudo, aveva la grande occasione di far suo il torneo ed invece è uscita sconfitta dal Pordenone per 0-1 a causa di una rete subita in contropiede e dopo numerose palle goal sciupate clamorosamente.

Al termine numerose premiazioni, tra cui quella per il nostro mister Alberto De Vincenzi, a seguito il pranzo e quindi trasferimento al Mapei Stadium per assistere all’emozionante esperienza della Finale di Champions League Femminile vinta dalle francesi ai rigori.

 

Giuseppe Boni