FORTITUDO MOZZECANE – ROMA XIV 2-0

Fortitudo Mozzecane: Meleddu, Pecchini (19’ st Bonfante), Caliari, Bertolotti (28’ st Signori), Salaorni, Groff, Borg (45’ st Cinti), Carraro, Pinna (28’ st Benincaso), Peretti, Martani (1’ st Gelmetti).

A disposizione: Olivieri, Pavana, Bonfante, Signori, Cinti, Benincaso, Gelmetti.

Allenatore: Bragantini.

Roma XIV: Riso, Pellegrini (37’ st Gerardi), Monti (1’ st Verro), Bevilacqua, Santacroce (35’ st Carnevali), Carrarini, Fortunati, Grassi, Refi (35’ st Calabria), Forgnone (46’ st Nicosia), Mosca.

A disposizione: Trezza, Gerardi, Nicosia, Calabria, Carnevali, Pomponi, Verro.

Allenatore: Gagliardi.

Arbitro: Bullari (Brescia).

Assistenti: Marra, Rainieri (Milano).

Reti: Pinna 5’ pt, Peretti 34’ st.

Le gialloblù ritrovano i tre punti, in casa contro la Roma XIV. Le ragazze di mister Bragantini, dopo la sconfitta con l’Inter, riprendono la loro strada e la loro scalata della classifica.

A inizio partita si vede una Fortitudo che spinge, una Fortitudo vogliosa di riscatto. Le azioni più pericolose arrivano dalla sinistra, con le spinte di Caliari, le sovrapposizioni di Carraro e le incursioni di Martani. La situazione di pareggio si sblocca già al 5’, grazie al bel gol di Pinna: la numero 9 sarda la mette a giro di sinistro dove il portiere non può arrivare e firma il vantaggio. Al 16’ tiro insidioso di Peretti, che dal limite dell’area, di contro balzo, impegna Riso.

È ancora Pinna a rendersi pericolosa al 24’ quando calcia da buona posizione ma il palo le impedisce di esultare. A fine primo tempo, quando le ospiti non hanno ancora creato occasioni temibili per la difesa gialloblù, arrivano i rischi: al 44’ Fortunati sfrutta un errore difensivo e supera Salaorni e Meleddu, ma il suo tiro a porta vuota esce a lato; un minuto dopo la situazione si ripete, ma Fortunati calcia ancora fuori per fortuna delle padrone di casa.

La ripresa inizia con le gialloblù ancora davanti, ma poco concrete e precise non riescono a trovare la rete per chiudere il match. Anzi sono le avversarie a prendere fiducia e a creare qualche problema. Al 32’ prova a vincerla Gelmetti, che si invola verso la porta avversaria ma viene fermata un secondo prima di concludere a rete. Due minuti dopo, al 34’, arriva il raddoppio: Peretti si avventa su un pallone messo in area piccola da Gelmetti e di rapina firma il 2-0.

Una Fortitudo non brillantissima che però fa la cosa più importante, porta a casa i tre punti e si aggiudica il quarto posto con 21 punti totali a pari merito col Ravenna.

Riccardo Cannavaro
Foto: Graziano Zanetti Photographer
Copyright © Tutti i diritti riservati