H&D Chievo Women

logo h&d chievo women

È stato un weekend altamente positivo quello che ha visto protagoniste le formazioni giovanili gialloblù. Le Under 17 di Pietro Alberini hanno sconfitto in casa il Tavagnacco nello scontro diretto che ha permesso al Chievo di qualificarsi al primo posto del girone di questa prima fase primaverile. Le Under 15 di Emanuele Suppa, invece, hanno ottenuto una prestigiosa vittoria in trasferta trionfando nel derby contro l’Hellas Verona.

CHIEVO WOMEN U17 – TAVAGNACCO WOMEN U17 2-0

Le Under 17 approcciano la sfida con convinzione e mantengono il pallino del gioco contro il Tavagnacco, andando vicine al gol già in avvio con il corner insidioso battuto da Anita Salvagni. Caloi effettua un grande intervento salvando in corner una deviazione di una compagna, mentre Sara Verona, a seguito di un deciso recupero in avanti di Salvagni, salta un’avversaria lasciando partire un destro potente dai sedici metri neutralizzato in calcio d’angolo dall’estremo difensore. Il portiere del Tavagnacco è chiamato all’intervento anche nel finale di tempo sul tiro di Ginevra Fiero, la quale converge dalla sinistra lasciando partire una traiettoria velenosa dal vertice dell’area.
Nella ripresa il Chievo trova la rete che sblocca l’incontro grazie ad un’ottima giocata di Silvia Allari, che grazie ad un bel movimento controlla un lancio in profondità, salta la diretta avversaria e insacca portando le gialloblù avanti nel risultato. La pratica viene chiusa dalla perfetta parabola di Sara Verona, abile a trasformare un calcio di punizione dal limite.
«Sono molto contento per le ragazze che si sono tolte la soddisfazione di vincere il girone, una gioia che va ad aggiungersi ai grandi miglioramenti di questi mesi – il commento di mister Alberini –  Penso sia stata una bella partita, non tanto a livello di gioco, quanto più per l’agonismo e l’intensità messa in campo dalle due squadre. Già nel primo tempo tuttavia siamo state più intraprendenti in fase offensiva e probabilmente avremmo meritato di andare al riposo in vantaggio. Nella ripresa siamo state pazienti costruendo con maggior qualità, abbiamo trovato il gol che ha rotto gli equilibri e, sfruttando il calo fisico del Tavagnacco, siamo state brave a chiudere i giochi con la bellissima punizione di Sara Verona. Abbiamo raccolto questo bel risultato che ci proietta alla prossima fase dove dovremo prepararci a dovere».

HELLAS VERONA WOMEN U15 – CHIEVO WOMEN U15 2-3

Una prova di grande carattere quella che visto protagonista il Chievo Under 15 sul campo dell’Hellas Verona. Le gialloblù sono riuscite ad avere la meglio al termine di una sfida combattuta recuperando due volte da una situazione di svantaggio. Sono infatti le padrone di casa a sbloccare l’incontro con la rete siglata da Guandalini, ma la formazione di Suppa reagisce e trova il pari grazie a Sara Bertaglia, implacabile dal dischetto a trasformare un calcio di rigore concesso dal direttore di gara. La sfida si gioca sul filo ed è aperta a qualsiasi risultato, l’Hellas torna avanti con il gol messo a segno da Malizia ma il Chievo non si disunisce e rimane in partita. Federica Boretti trova il guizzo che porta le gialloblù sul 2-2, mentre poco più tardi arriva il sigillo decisivo firmato ancora una volta da Sara Bertaglia che regala i tre punti alla squadra di Emanuele Suppa.
Orgoglioso il tecnico gialloblù al triplice fischio: «Sono molto contento di queste ragazze, stanno lavorando molto bene e, al netto di alcuni fisiologici alti e bassi, stanno facendo un percorso fantastico. Sulla gara posso dire che è stato un classico derby, non abbiamo espresso il nostro miglior gioco. Siamo partite un po’ contratte, forse anche timorose del passato e dei vecchi risultati contro questo avversario, ma abbiamo dimostrato di essere all’altezza di sfide di questo livello. A tratti siamo state anche molto superiori, e la cosa fantastica è che, ancora una volta, nonostante le nostre avversarie siano andate due volte in vantaggio, abbiamo avuto la grinta e la tenacia di andarle a riprendere e alla fine anche di ribaltare il risultato. Obiettivamente potevano vincere entrambe le squadre, ci sono state molte occasioni da una parte e dall’altra, ma abbiamo messo in mostra un grande carattere e un’ottima prova anche dal punto di vista atletico. Questa vittoria nel derby spero possa rappresentare un punto di partenza per riuscire ad arrivare nei primi due posti e andare a giocarci la finale a giugno».

 

Nicola Sordo, Ufficio Stampa – H&D Chievo Women F.M.

Facebook: H&D Chievo Women
Instagram: hd_chievowomen
Twitter: @ChievoWomen
TikTok: Harley&Dikkinson Chievo Women
LinkedIn: H&D Chievo Women