FORTITUDO MOZZECANE – BOCCONI MILANO = 2 – 3
Reti: 5 Signori, 10’ Cavallini, 30’ Biavaschi, 48’ Lazzari, 80’ Roncucci
FORTITUDO: Venturini, Caliari (40’ Mecenero), Welbeck, Bertolotti, Salaorni, De Vincenzi, Piovani,  Cavallini, Signori (87’  Dellera), Rasetti (84’ Voltolini) AD Olivieri, Ivanova, All Manganotti
BOCCONI: Vignati, Ronchi, D’Ugo, Pisani, Bassi, Roncucci, Calvo, Lazzari, Calgaro, Biavaschi (75’ Ivaniuc), Vai (85’ Possenti).  AD: Groni, Curati, Granello, Wolleb, Argiolas All. Reggiani
Arbitro:  Faraon Davide di Conegliano Assistenti: Marcomini e Valerio di VR
Ammonite: Calvo, Pisani
Espulse: –
Dopo l’ottimo avvio di gara era auspicabile un risultato positivo, ma la prima giornata casalinga della Fortitudo non è stata baciata dalla fortuna. La Bocconi ha espresso un gioco più ragionato e tecnico, ma la Fortitudo ha avuto più occasioni da rete, mentre le ospiti sono state più brave a capitalizzare quasi tutto. La formazione gialloblù, quasi completamente formata da elementi con poca esperienza in categoria, dovrà in breve tempo acquisire la necessaria mentalità vincente. Forse il prematuro e doppio vantaggio delle veronesi ha illuso la squadra che è sembrata concedere un po’ troppo. Da segnalare l’incoraggiante debutto della classe 99, Chiara De Vincenzi.
Al 5’ De Vincenzi viene falciata sulla ¾ e dalla susseguente punizione sbuca prima la testa della Cavallini, poi il tiro a botta sicura della stessa De Vincenzi che viene miracolosamente respinto sulla linea ma nulla possono le ospiti sul successivo tap-in della Signori; al 10’ millimetrico e meraviglioso lancio della Bertolotti per la Cavallini che si beve la diretta avversaria, poi il portiere ed infine deposita comodamente in rete; al 17’ sempre Cavallini sulla dx cerca Rasetti a centro area, ma trova il portiere avversario; al 30’ Sossella attende un attimo di troppo il rinvio, viene quindi rimpallata e fortunosamente la palla rimbalza perfettamente in lunetta x Biavaschi che con un pallonetto supera Venturini, riaprendo la gara; al 35’ Rasetti non regge la carica dell’avversaria e sfuma una bella puntata in area avversaria; al 38’ la Fortitudo perde palla a centrocampo, servizio per Biavaschi che dal limite spara un bel dx sul quale si allunga meravigliosamente Venturini smanacciando il pericolo; al 42’ ancora Bertolotti inventa per Cavallini che da ottima posizione spara un gran dx prodigiosamente respinto in scivolata da un avversaria.
Quello che non doveva succedere accade al 48’; punizione evitabile sulla ¾, palla lunga sul 2° palo dove Lazzari incontrastata e senza saltare incrocia di testa in rete il 2-2; al 52’ De Vincenzi infila x Cavallini che si allarga troppo ed il tiro finisce sull’esterno della rete; al 70’, sempre dopo calcio piazzato, grande mischia in area che Salaorni riesce a sbrogliare in extremis; poche occasioni da rete nel 2° tempo fino al 80’ quando Roncucci controlla una palla vagante col petto al limite dell’area e poi lascia partire un gran destro che s’infila proprio all’incrocio dei pali; qualche mischia nel finale pro Fortitudo senza esito.
La prossima di campionato (3°) si sposta a Gallarate contro le Azalee (4 punti) e la Fortitudo (1) dovrà affilare al massimo le proprie armi per tornare dal varesotto con punti pesanti. Forza ragazze!!!
AL VOLANTE: “Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un po’. E poi ti saluto per sempre”.
Giuseppe Boni