FORTITUDO MOZZECANE-SÜDTIROL DAMEN 5-0

Fortitudo Mozzecane: Venturini, Malvezzi, Caliari, Salaorni, Welbeck (32’ st Sossella), Dal Molin, Peretti, Piovani, Martani, Zorzi (13’ st Rasetti), Zangari (21’ st Caneo). All: Comin
Südtirol Damen: Joris, Franchini, Mantovani, Perini (27’ st Violi), Righi, Depalo, Mair (39’ st Baldasso), Casu, Pignato, Grillo, Infantino. All: Riozzi
Arbitro: Baschieri di Lucca. Assistenti: Guzzetti e Marcomini di Verona.
Reti: 6’ pt Peretti (FM), 24’ pt Welbeck (FM), 25’ st Caneo (FM), 33’ st Rasetti (FM), 48’ st Martani (FM)
Note: recuperi 1+3
Cin (que) cin (que) al 2017. Il gioco di parole è voluto. Ma rende l’idea. La Fortitudo Mozzecane supera il Südtirol Damen 5-0 tra le mura amiche di San Zeno di Mozzecane (in casa non capitava dalla serie B 2007/08) e inaugura il nuovo anno con una vittoria, la più rotonda finora del proprio cammino. Da segnalare, in particolare, il primo gol nel torneo 2016/17 di Rasetti e il rientro di Sossella (nella ripresa) a due mesi di distanza dall’infortunio al ginocchio. Dall’altra parte, la formazione bolzanina, fanalino di coda della classifica, lotta con orgoglio ma deve arrendersi presto agli attacchi delle gialloblù.
Alla ripresa del campionato, mister Comin presenta una squadra rimaneggiata dal turnover, schierando nel tridente d’attacco Zangari e Zorzi al posto di Caneo e De Vincenzi, Malvezzi (classe 2001) sull’esterno basso di destra e Venturini in porta. La Fortitudo impiega solo sei minuti a sbloccare il risultato: al 6’ Zangari appoggia dietro la palla a Peretti che prende la mira dai venti metri e trafigge l’immobile Joris, portando avanti il Mozzecane. La partita diventa così un monologo gialloblù: al 13’ Piovani pesca Zorzi in area, la quale controlla la sfera e calcia, trovando prima le mani del portiere e poi il palo a negarle la gioia della rete; al 20’, dagli sviluppi di una punizione dalla sinistra, l’incornata di Salaorni termina fuori di poco.
La Fortitudo spinge e raddoppia al 24’: Welbeck riceve il pallone, avanza sulla fascia sinistra e fa partire un tiro-cross che sorprende Joris. Per l’esterno basso ghanese arriva pertanto il terzo centro in maglia gialloblù, il secondo in campionato e il primo in casa.
Il Südtirol si fa invece vedere alla mezz’ora: Grillo viene lanciata in profondità, Venturini esce, la sfera rimane tra i piedi del numero dieci bolzanino che tenta la conclusione ma senza fortuna.
Scampato il pericolo, il Mozzecane si rituffa all’attacco: al 36’ il sinistro di Salaorni in area è deviato da un difensore e colpisce il palo, al 42’ Martani raccoglie il suggerimento di Peretti, sfugge alla marcatura di un’avversaria e si presenta a tu per tu con il portiere, senza però fare gol.
Nella ripresa, la trama della gara non cambia. Le ragazze di Comin conducono il gioco e si affacciano con insistenza dalla parti di Joris. Nei minuti iniziali, infatti, Martani prova a graffiare in tre occasioni: al 6’ il suo tiro dentro l’area non inquadra lo specchio, al 7’ conquista il pallone a pochi passi dalla porta ma il diagonale finisce fuori di nulla, e all’8’ il suo destro dal limite esce a lato. Non sembra la giornata fortunata della numero nove gialloblù, che al 15’ approfitta della respinta corta del portiere, dopo una conclusione di Peretti dalla distanza, e segna ma si vede annullare la rete per fuorigioco.
Dall’altra parte, le ospiti combattono e provano a fermare le sortite offensive delle padrone di casa, tentando di attaccare di rimessa: al 24’ Casu lancia Grillo in profondità, Venturini però esce e neutralizza l’azione.
Al 25’ il Mozzecane cala il tris: Caneo (entrata qualche minuto prima al posto di Zangari) riceve la sfera fuori area, si gira e tira senza pensarci due volte: il 3-0 è servito e l’attaccante gialloblù ritrova il gol (il secondo nel torneo) dopo dieci giornate. Zoe non segnava, infatti, dall’esordio in campionato contro l’Azalee.
A cavallo della mezz’ora è invece Rasetti (in campo all’inizio della ripresa) a cercare la gioia personale e, alla fine, esultare: al 28’ la conclusione a botta sicura dentro l’area sbatte sulla traversa e poi sulla linea, oppure oltre la linea? (le gialloblù protestano), e al 30’ il suo tiro dal limite è debole e troppo centrale. Ma al 33’, al terzo tentativo, ecco il ruggito vincente: Peretti serve Francesca in area e stavolta il diagonale è preciso. La Fortitudo si porta così sul 4-0 e Rasetti sigla la rete numero uno in campionato.
Nei minuti conclusivi, il Mozzecane sfodera gli ultimi attacchi: tra il 39’ e il 44’ Caliari si ritrova due volte, in area, la chance giusta per il 5-0 senza però sfruttare le occasioni, e al 47’ la conclusione di Peretti da distanza ravvicinata finisce alta. E, proprio a pochi secondi dal termine, dopo una partita di tentativi a vuoto, c’è gloria pure per Martani: la punta bresciana stoppa il pallone e calcia dalla distanza battendo Joris. Una curiosità: con questa marcatura, Alice è l’unica gialloblù ad aver segnato per tre gare di fila nell’attuale campionato.
Matteo Sambugaro
Foto: Graziano Zanetti Fotography
Copyright © Tutti i diritti riservati