Il ChievoVerona Women F.M. ha confermato anche per la prossima stagione una delle giocatrici più rappresentative della propria rosa.
Si tratta di Giulia Caliari, baluardo difensivo della formazione di mister Dalla Pozza, che ha firmato il rinnovo di contratto e che continuerà a vestire orgogliosamente la maglia gialloblù.
Con questi colori la classe 1995 è letteralmente cresciuta, dal momento che ce li ha cuciti addosso da quando aveva appena 8 anni.
Un’autentica bandiera, che dopo aver fatto tutta la trafila del settore giovanile ha collezionato 163 presenze e 2 gol con la squadra con sede a Mozzecane.
Anche per questo motivo, come dice la stessa atleta, la scelta di estendere il proprio rapporto con il club è stata molto semplice: “Questa squadra per me rappresenta una famiglia – spiega la Caliari. Mi sono sempre trovata bene e questo rinnovo per me è una cosa naturale, non ho avuto alcun dubbio di proseguire questa avventura per un’altra stagione. Iniziare la mia diciottesima stagione sempre nella stessa società per me è un motivo di grande orgoglio personale”.

Difensore versatile, “The wall”, come è soprannominata la calciatrice per le sue abilità, è sempre alla ricerca di nuove sfide, nel rettangolo di gioco come nella vita: “Questo per me sarà un anno di cambiamento. Dopo la laurea magistrale in Ingegneria dell’energia elettrica, che conseguirò nei prossimi mesi, ho intenzione di fare un anno di esperienza all’estero e lavorare per quello per cui ho studiato”. Da buon ingegnere, Giulia Caliari ha sempre rappresentato in questi anni una componente di sicuro affidamento per collaudare i meccanismi della retroguardia gialloblù. La sua energia è inesauribile sulla fascia, quando viene schierata nel ruolo originario di terzino. Ma non spegne l’interruttore neanche nelle occasioni in cui è chiamata a giocare da centrale, sia nella difesa a tre che in quella più classica a quattro.

Giulia Caliari in azione nel corso dell’ultimo campionato di Serie B.

Proprio il suo percorso professionale, però, potrebbe privare la retroguardia del club clivense di uno dei suoi elementi più importanti nella seconda parte di stagione: “Mi dispiace tantissimo lasciare la squadra ma so che questa esperienza sarà importante per la mia carriera lavorativa futura. Con Massimiliano Rossi abbiamo deciso che, finché non parto, sarò a disposizione del ChievoVerona“.

Lo sguardo della calciatrice, però, è soprattutto proiettato sul presente. Del resto la ripresa degli allenamenti con il gruppo e il ritorno in campo avranno un sapore speciale, forse per lei ancor di più delle altre compagne, visto che Giulia è stata toccata in prima persona dalla recente emergenza sanitaria. La Caliari, infatti, ha tanta voglia di riassaporare le sensazioni del rettangolo verde ed è decisa a dare, come sempre, il proprio contributo alla causa gialloblù: “Il nostro obiettivo è sempre la salvezza, cercare di essere una squadra in grado di dare il filo da torcere a chiunque. Personalmente spero di confermarmi come punto fermo della difesa, continuando a godere della fiducia e la stima del mister. Dopo questo lungo stop ho molta voglia di ricominciare. Senza dubbio riprendere a giocare per me quest’anno avrà un significato ancora più speciale dopo il brutto periodo che abbiamo passato io e la mia famiglia“.

 

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen