Verona conquista il Torneo delle Rappresentative provinciali Figc under 15. E Angela Mele, Chiara Mele, Sara Zanca e Myriam Magalini portano in alto i colori della Fortitudo Mozzecane. La formazione scaligera fa en plein di vittorie agli impianti sportivi «Monsignor Onisto» di Vicenza (martedì 25 aprile), batte 3-2 Venezia nella gara decisiva e alza al cielo la coppa per il terzo anno consecutivo. Il ruolino di marcia, d’altronde, la dice lunga: sei successi su sei partite, i tre triangolari previsti terminati al primo posto, diciotto gol realizzati e solo tre subiti. Le ragazze allenate dall’ex Fortitudo Veronica Brutti, e trascinate dalle nove reti di Giorgia Marchiori (Fimauto Valpolicella), si sono infatti regalate una giornata da protagoniste al torneo dedicato alla memoria di Bepi Tessarolo, storico dirigente responsabile delle Rappresentative regionali maschili e femminili.

Ma scendiamo nel dettaglio: nel triangolare di debutto Verona supera 2-0 Padova e 3-1 Rovigo-Ferrara, nel secondo triangolare a cadere sono San Donà (4-0) e Bassano (2-0), mentre nel triangolare finale le scaligere sconfiggono prima Belluno 4-0 e poi Venezia. Uno score che permette alla Rappresentativa coordinata dal dirigente federale Fernando Murari di salire sul gradino più alto del podio, seguita appunto da Venezia, Belluno, Treviso, Padova, Vicenza, Rovigo-Ferrara, Bassano del Grappa e San Donà di Piave.

A sorridere e ad esultare è, però, anche la Fortitudo Mozzecane. Già, perché le due gemelle Mele (Angela attaccante, Chiara difensore), Zanca (centrocampista) e Magalini (portiere) hanno contribuito alla vittoria della Rappresentativa veronese, scendendo in campo a più riprese. A tal proposito, segnaliamo i due gol messi a segno da Angela (uno contro il San Donà e uno nel match conclusivo contro il Venezia) e la rete siglata da Sara con il Rovigo-Ferrara.

Matteo Sambugaro

Foto: Matteo Sambugaro

Copyright © Tutti i diritti riservati