Tavagnacco-CFW 1-1
Chievo Fortitudo Women: Ferrarini, Bonfante, Bonotto, Zappa, Malvezzi, Bernardi, Croin (27′ st. Mele), Cigolini (12′ st. Zoetti), Schenato (27′ st. Sartori ), Marcomini (CAP., 21′ st. Menegazzi), Bottigliero S.
A disposizione: Magalini, Mazzi, Sartori, Mele, Pachera, Menegazzi, Rebecchi, Zoetti.
Allenatori: Crestani, Carazzato.

Tavagnacco: Variola, Dimaggio, Castro, Dieudé, Stella, Sandrin, Miotto, Di Blas, Govetto, Martinuzzi, Golob.
A disposizione: Angiolini, Flaibani, Gallo.
Allenatori: Orlando

Primavera in trasferta a Tavagnacco, contro un’altra squadra di peso che naviga nella parte alta della classifica. Le Clivensi erano alla ricerca del riscatto dalla settimana scorsa, e L’approccio alla partita questa volta è ottimo. Un Chievo Fortitudo molto aggressivo prova subito ad imporre il proprio gioco, e al 15’ si guadagna la prima occasione pericolosa della partita: Cigolini serve in profondità rasoterra sulla destra Schenato, la punta gialloblù semina la marcatura e prova la conclusione, buona parata dell’estremo difensore avversario. L’odore del gol è nell’aria, però, e al 19’ Cigolini serve in mezzo su punizione; la palla arriva sul nostro centrale Bernardi, che controlla, si gira e insacca alla destra del portiere. Chievo in vantaggio, ma al 28’ il Tavagnacco risponde innescando la numero 1, Martinuzzi, tra le linee. L’attaccante prova il pallonetto su Ferrarini in uscita, ma la palla esce di pochissimo. Una Fortitudo in difesa ancora sofferente regala la seconda ghiotta occasione al Tavagnacco sbagliando un controllo nelle retrovie. La punta avversaria prova la conclusione dal limite, ma la palla sorvola la traversa. La ragazze gialloblù si riassestano e, combattendo su tutti i palloni, riescono a blindare sull’1-0 la prima frazione.

Il secondo tempo riprende ad alta intensità, con un Tavagnacco alla ricerca del pareggio e un Chievo che con le unghie e con i denti è alla caccia del gol della sicurezza. Si combatte soprattutto a centrocampo, con recuperi e lanci in profondità, ma il risultato si sblocca nuovamente solo al 22’, quando il Tavagnacco trova un gol fortuito su punizione di Gallo: il tiro non è forte, ma Ferrarini svirgola il rinvio di pungo e la palla entra in rete. La partita si riapre, le energie spese dalle gialloblù sono molte. Si punta quindi a blindare il risultato, tenendo testa fino alla fine all’assalto del Tavagnacco, e portando a casa un punto meritatissimo, con una pizzico di amarezza per essersi lasciati sfuggire il bottino pieno. Appuntamento a domenica prossima, con l’ultima giornata del girone di andata, e poi il recupero contro la Novese ancora da disputare.