Sul freddo e piovoso terreno di San Zeno torna in campo la nostra Primavera, alla caccia dei primi punti stagionali. La sfida con la Riozzese Como si presenta interessante e battagliera.
Il gioco è fin da subito congestionato nelle mischie a centrocampo e le squadre rimangono compatte faticando a costruire in profondità. La Riozzese appare però più efficace nei contrasti e le sbavature clivensi in fase di costruzione tengono le gialloblù lontane dalla zona offensiva.

Al 24’ però la situazione si smuove con Cigolini, che, dopo essersi liberata efficacemente su rimessa laterale, prova la botta dal limite dell’area, ma il tiro finisce tra le braccia del portiere della Riozzese. Al 30’ ancora Chievo dalla distanza, questa volta con Zoetti che liberatasi sempre sul limite va alla conclusione, parata con sicurezza dal portiere avversario. La partita procede equilibrata, senza grandi occasioni da entrambi i lati. La situazione si sblocca improvvisamente al 43‘ con il primo tiro in porta della Riozzese: conclusione potente di Iannone, la sfera si impenna deviata dalla difesa gialloblù beffando l’impotente Ferrarini.

Nella ripresa si fa subito difficile per le retrovie gialloblù. Al 3’ pericolosa la Riozzese con Gomez che, seminata la marcatura, scavalca il portiere gialloblù con un pallonetto ma la palla finisce fortunatamente sul fondo. Al 5‘ punizione per la Riozzese, ma Ferrarini si fa trovare pronta e blocca in sicurezza. Anche il Chievo risponde da calcio piazzato al 7’, Zoetti prova il tiro a giro alla destra del portiere ma senza dare potenza, Annoni para senza problemi. Al 10’ gol annullato alla Riozzese per fuorigioco di Gomez che sfruttando l’uscita a vuoto del portiere aveva già appoggiato in rete.

Il Chievo si scuote e prova ad alzare i ritmi per riagguantare la partita, riuscendo nelle mischie di centrocampo a conquistare palloni preziosi.  Ciò nonostante al 30‘ è ancora la Riozzese a ferire: palla filtrante in profondità, Ferrarini esce ma la palla le sfugge dalla presa, ne approfitta lesta Gomez per insaccare. Il Chievo non ci sta e negli ultimi 10’ minuti con le ultime energie rimaste prova con tenacia l’assalto. Prima al 37’ con una conclusione dai trenta metri di Zappa che si stampa clamorosamente all’incrocio dei pali e poi al 40’ con Malaguti che imbuca bene Zoetti sulla sinistra, conclusione nello specchio ma è bravo il portiere della Riozzese a bloccare a terra.

Peccato per l’occasione sfumata, squadra sicuramente alla portata delle nostre ragazze che nella prima frazione di gioco si sono mostrate forse poco ciniche e lucide in fase di costruzione. Bene invece il secondo tempo, dove è emersa in crescendo tutta la personalità e grinta della nostra Primavera, che avrebbe meritato forse qualcosa di più.

 

Chievo 0: Ferrarini, Bonotto, Cigolini (32’st. Pachera), Menegazzi, Scavone, Mazzi N. (16’st. Mele), Genesini (16’st. Bernardi), Zappa, Mazzi A. (1’st. Bertassello), Zoetti, Marcomini (32’st. Malaguti).

A disposizione: Zanotti, Mele A., Malaguti, Pachera, Bertassello, Sartori, Bernardi.

Allenatore: Crestani, Carazzato.

 

Riozzese 2: Annoni, Meroni, Cappelletti, Fadini, Giuriani, Carnovali, Bianchi, Contini, Bacullo, Ienna, Bruno.

A disposizione: Corti, Meazza, Dell’Oro, Benecchi B., Benecchi A., Rifici, Spanò, Gilardoni, Gomez.

Allenatore: Cappello.

Ammonite: Bernardi (C), Giuriani (R), Bruno (R).

Marcatori: 43′ Iannone (R), 75′ Gomez (R)