CHIEVO FORTITUDO WOMEN – RIOZZESE 4-3

CHIEVO FORTITUDO WOMEN: Ferrarini, Menegazzi, Mele C., Mele A., Pachera (25′ st. Zappa) , Bernardi, Faccio, Cigolini (17′ st Zanotti), Schenato, Bottigliero, Zoetti (25′ st. Marcomini).
A disposizione: Magalini, Zappa, Mazzi, Zanotti, Bragantini, Marcomini, Sartori.
Allenatori: Crestani, Carazzato

RIOZZESE: Arzemo, Lardini, Colantuono, Vacchini, Fasani, Zamabomi, Zanette, Tommaseo, Baffi, Borghi, Barbieri
A disposizione: Bedimi, Lavigma, Barbieri, Mazza.
Allenatori: Amici

Una sfida ad alto tasso di emozioni, quella fra le clivensi e la Riozzese, con le gialloblù vincitrici per 4-3 grazie a un fortissimo spirito di squadra e alla capacità di sacrificarsi fino all’ultimo.

Sul campo di San Zeno, pesante dopo dopo giorni di pioggia, ma che avvantaggia le nostre ragazze, abituate a giocare anche in queste difficili condizioni, si preannuncia battaglia contro la Riozzese, squadra nella nostra area di tabellone.

Al 6’ minuto è subito il Chievo a creare la prima occasione della partita su calcio d’angolo: la palla nella mischia rimbalza e arriva sui piedi di Mele A. in centro area, che controlla e calcia rasoterra. Ma il tiro è lento e il portiere trattiene. L’odore del gol però è già nell’aria e, al 8’, le gialloblù passano in vantaggio: traversone di Bernardi che taglia tutto il campo per innescare Faccio sulla destra, la punta si invola verso la porta e spiazza il portiere in uscita. Al 13’, ancora Fortitudo all’attacco, ma le avversarie si riscuotono dalla partenza sprint e al 15’, in contropiede, lanciano la propria ala sulla linea di fondo, traversone teso nel mezzo su cui è lesta ad arrivare Zanetti, che insacca di testa per l’1-1.

Al 27’, ancora un contropiede beffa la nostra retroguardia, il primo centrale manca la respinta, la numero 11, Barbieri, della Riozzese ne approfitta per riconquistare palla, con una brusca sterzata si libera della marcatura e calcia nell’angolino rasoterra, sorpassando le padrone di casa. Ma le clivensi non ci stanno, al 38’ rispondono con Zoetti, che servita al limite dell’area si coordina e tira potente a mezz’aria, spiazzando il portiere e riportando il punteggio in parità 2-2.

Dopo tante emozioni, il secondo tempo è ancora tutto da giocare, il Chievo cerca di spingere per tornare in avanti, ritrovandosi più volte a costruire nella metà campo avversaria. Al 24’, un’imprecisione del nostro centrale nella fase di disempegno regala palla all’attaccante della Riozzese che, a pochi passi dalla porta, mette a segno facile. Le nostre ragazze però non si arrendono, al 31’ Schenato, con lucidità, inventa per Faccio un assist filtrante rasoterra liberando la nostra prima punta, che con freddezza fa pallonetto sul portiere e riporta il punteggio sul pareggio 3-3. I ritmi si fanno concitati, nonostante il campo pesante stia prosciugando le energie delle due squadre.

La Fortitudo guadagna la superiorità numerica dopo l’espulsione della numero 15 avversaria e, a quel punto, si lancia all’attacco per la vittoria. Con la squadra ormai sbilanciata in avanti, le gialloblù tentano l’assedio finale, con le ultime energie rimaste recuperano palla in attacco: tiro di Schenato respinto, ma arriva subito Marcomini che si sposta la palla sul piede destro evitando il difensore e spara una cannonata che gonfia la rete. E’ il 95’ e, mentre tutta la squadra entra in campo per i festeggiamenti, l’arbitro fischia la fine della battaglia.