San Zaccaria – Fortitudo Mozzecane 1-3

Fortitudo Mozzecane: Rancan, Mazzi, Schenato, Menegazzi (Pachera 32′ st), Malvezzi, Adami, Rebecchi (Scarcelli 40′ st) Taverna (Bottigliero A. 5′ st), Messetti (Leon 33′ st), Croin, Mele (Zoetti 6′ st.).

A disposizione: Ferrarini, Zanca

Allenatore: Malvezzi, Mirandola

San Zaccaria: Bernardi, Amadori, Omokaro, Severi, Ercolani, Balladelli, Cardona, Benelli, Jaszczyszyn, Matteucci, Stradaioli (17’st. Portulano).

A disposizione: Ballardini, Sabelli, Mirabello

Allenatore:Foschi

Marcatori: Messetti, Benelli, Zoetti, Croin

La Primavera fortitudina porta a casa un altro risultato positivo, cominciando alla grande il 2019.

Un primo tempo in cui manca un po’ la lucidità alle fortitudine, brave a riscattarsi con tre reti nel secondo, portando a casa tre punti importanti per continuare a inseguire le prime della classe. Già dai primi minuti crea la prima occasione pericolosa, con Mele che calcia in area piccola su cross teso rasoterra di Croin, ma la palla si stampa sulla traversa. Si susseguono contrasti e rimpalli a centrocampo, al 20′ la nostra difesa nel giropalla con il portiere regala un assist all’attaccante del San Zaccaria, che fortunatamente tarda a calciare consentendo l’intervento di Schenato. Al 26′, ancora San Zaccaria vicino al gol, dopo una lunga cavalcata della punta, salva in scivolata all’ultimo il capitano Adami. Il primo tempo si conclude in parità a reti inviolate, ma la Fortitudo appare un po’ sottotono e troppo approssimativa nella gestione del gioco.

Cambia l’adagio nella ripresa: La Fortitudo parte subito pericolosa con Croin, che lanciata in profondità da Messetti anticipa il centrale e vola in porta, ma nell’uno contro uno con il portiere si fa stregare e gli calcia addosso. Passa un minuto ed è la stessa Croin a restituire l’assist a Messetti con un cross morbido al limite dell’area piccola, la punta si coordina e calcia sul controbalzo gonfiando finalmente la rete. Al 10′ anche il San Zaccaria sfiora il gol con la numero nove, e poco dopo trova il pareggio con un bel tiro dalla tre quarti della numero 8 che si infila sotto la traversa. Al 37′ la Fortitudo sbaglia una grande opportunità con Croin, che dopo essersi accentrata palla al piede calcia forte ma alto sopra la specchio. Passano 3 minuti, e le gialloblù trovano finalmente il gol del meritato sorpasso con Zoetti, che da posizione defilatissima calcia un rasoterra insidioso e trova l’angolino. Al 41′ anche Croin gonfia la rete con un tiro al volo sotto la traversa, su assist pennellato di Scarcelli.

“Un primo tempo non all’altezza di quanto hanno dimostrato di saper fare le nostre ragazze, complice forse il rientro dallo stop invernale e la lunga trasferta. In compenso, un secondo tempo più combattuto, con un buon ultimo quarto di gara dove le ragazze hanno tirato fuori grinta e personalità necessarie per conquistare la meritata vittoria” è il commento della Team Manager Marta Magalini

Francesca Castagna
Copyright © Tutti i diritti riservati