FORTITUDO MOZZECANE – TRENTO CLARENTIA= 2-1

Fortitudo Mozzecane: Olivieri, Rebecchi, Adami F. (65° Zoetti), Bonfante, Malvezzi, Adami G. (45° Magalini), Scarcelli (60° Malaghini), Zanini, Tinelli (85° Valenza), Bottigliero S. (70° Menegazzi), Bottigliero A.

A disposizione: Zoetti, Malaghini, Mazzi, Valenza, Magalini, Menegazzi.

Clarenzia: Valenti, Bernardi, Rovea, Giovannini, Maurina, Nardelli, Nogler, Santoro (50° Pasqualini), Rioui, Slomic, Dapra.

A disposizione: Callegari, Pasqualini.

Fortitudo si scontra in casa con la squadra del Clarentia Trento.
Partenza in quarta delle ragazze della Fortitudo che dopo pochi minuti trovano in vantaggio con Scarcelli; vantaggio che però dura molto poco perché, a causa di un intervento falloso in area, le ragazze di casa concedono un rigore alle avversarie. Il risultato è di 1-1 e per la Fortitudo è tutto da rifare.
Dopo il buon inizio la formazione locale sembra essere in difficoltà. Solo allo scadere del primo tempo la Fortitudo riesce a riprendere in mano partita e a creare un paio di occasioni offensive pericolose ma senza concludere in porta. Il primo tempo termina sull’1-1.

La Fortitudo nella ripresa scende in campo con più grinta e dopo qualche tentativo arriva al 60° il tanto agognato goal messo a segno da Bonfante. Il risultato parziale è di 2-1.  Al 71° il Clarentia ha l’opportunità di pareggiare, ma grazie ad un buon intervento del portiere Olivieri la palla termina in calcio d’angolo. Dopo il vantaggio le ragazze di De Vincenzi mollano un po’ la presa dando nuovamente la possibilità alle avversarie di trovare spazi, ma fortunatamente il risultato resta invariato. La Fortitudo tenta di reagire e di allungare le distanze costruendo una buona azione, che però viene fermata dall’intervento del portiere. Allo scadere del secondo tempo anche il Clarentia ha una buona occasione ma la difesa della Fortitudo riesce a spazzare via la palla. Con grande fatica le ragazze di casa riescono ad ottenere la vittoria ma bisogna lavorare ancora molto, soprattutto nelle conclusioni in porta. Tutto sommato, tra alti e bassi, quella di oggi è stata una buona prestazione. Primo tempo un po’ incerto e difficoltoso in alcune occasioni per la Fortitudo , meglio il secondo  a livello di determinazione e di gioco. Ancora troppe le occasioni sprecate.

Valentina Bindella