FORITUDO – SUDTIROL DAMEN = 0 – 1

Marcatori: 34′ Erlacher

FORTITUDO: Perina, Costantini, Franchini G. (Negrin), Savioli (Magalini), Sossella, Franchini M. (Piazza), Voltolini, Ciresola (Zanardi), Venturelli (Tinelli), Venturini, De Vincenzi.

A disp: Terrazzani, Castioni

Allenatore: Pignatelli

SÜDTIROL DAMEN: Zenaro, Varrone, Hassl, Angerer, Nardelli, Tonelli, Chini, Fuganti, Pojer, Erlacher, Battaglioli.

A disp: Fontes, Violi, Trachini, Pignato

Allenatore: Spagnolo

La Primavera della Fortitudo non riesce a conquistare una vittoria per concludere con onore il girone d’andata.

La squadra esce dal rettangolo di gioco senza punti, nonostante un secondo tempo in cui ha cercato, senza esito, la via della rete.

Nella prima frazione di gara le ragazze del Mozzecane non hanno espresso il loro gioco, la loro grinta e hanno subito le incursioni delle avversarie che hanno realizzato il gol partita al 34′ con la scattante Erlacher, che dopo aver saltato il portiere deposita facilmente in rete.

Dopo una scossa negli spogliatoi le gialloblù hanno mostrato più determinazione nella ripresa, schiacciando le avversarie nella loro metà campo, ma tutto questo non è servito per arrivare almeno al pareggio. Da segnalare una grande parata del portiere bolzanino su un tiro ravvicinato di una delle nostre giocatrici.

Dispiace non aver concluso nel migliore dei modi questo match, con una vittoria tanto rincorsa anche per risollevare il morale.

Adesso il campionato si ferma per la sosta invernale e riprenderà agli inizi di febbraio.

Ogni ragazza insieme allo staff tecnico troverà tempo e modo di riprendersi qualche soddisfazione dimostrando il proprio valore e le proprie capacità.

La serata si è conclusa con una gustosa cena con menù tipico veronese preparata da alcuni genitori ai quali va il nostro ringraziamento.

Le ragazze, lo staff tecnico e i dirigenti della Primavera augurano a tutti i loro sostenitori un Buon Natale e un Felice Anno Nuovo.

AL VOLANTE: “Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un po’ e poi ti saluto per sempre”.