BRIXEN – FORTITUDO = 2 – 2

Marcatori: 25′ Niederegger (rig), 36′ De Vincenzi, 54′ Niederegger, 67′ Magalini (rig)

BRIXEN: Osele, Profanter, Sullmann, Santin, Plunger, Ladstätter, Baldessari, Kammerer, Niederegger, Romen, Vorhauser.

A disp: Berghmeister, Anger, Niederjaufner, Moroder, Tafnerner

Allenatore: Pontalti

FORTITUDO: Terrazzani, Castioni (Markhi), Zanardi, Magalini (Venturelli), Franchini M. (Savioli), Sossella, Voltolini, Ciresola (Negrin), Tinelli, Venturini (Piazza), De Vincenzi.

A disp: Balasini, Perina

Allenatore: Pignatelli

Altra partita terminata in parità per la Fortitudo, che sul sintetico di Bressanone non va oltre il 2-2.

Già dai primi minuti si nota che il match sarà combattuto, visto che le avversarie dimostrano un efficace giro palla e una buona tecnica di squadra con alcune individualità che spiccano tra le altre.

Nel primo tempo le padrone di casa conducono la gara e al 25′ passano in vantaggio con un calcio di rigore realizzato dall’attaccante Niederegger. La Fortitudo comunque si difende, cerca di ripartire in contropiede e al 36′ risponde con De Vincenzi che riporta in parità il risultato. Dopo l’intervallo le ragazze di Mister Pignatelli rientrano sul rettangolo di gioco con maggiore grinta e voglia rispetto a quanto dimostrato nella prima frazione del match. Ma è ancora la formazione bolzanina ad andare in vantaggio al 54′ ancora con Niederegger.

Al 67′ però, alla Fortitudo viene concesso un calcio di rigore che Magalini si incarica di battere e segna spiazzando il portiere. La squadra gialloblù insegue fino all’ultimo minuto il gol partita, anche con le nuove entrate, ma la sfida termina con un pareggio. La ripresa è stata giocata meglio, ma la reazione è arrivata in ritardo.

La Primavera ritornerà in campo sabato 6 dicembre tra le mura amiche per sfidare il Sudtirol nell’ultima partita del girone d’andata.

Le carte in regola per conquistare gli ultimi tre punti dell’anno ci sono e quindi toccherà di nuovo al campo parlare.

Anche la Primavera della Fortitudo come le squadre di serie A e B ha voluto partecipare alla giornata della violenza contro le donne giocando con un nastrino rosso al polso. Con questo piccolo gesto anche le ragazze hanno voluto dire no a questo tipo di violenza.

AL VOLANTE: “Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un po’ e poi ti saluto per sempre”.

 

Piazza Perla