CLARENTIA TRENTO – FORTITUDO MOZZECANE = 1-2
FORTITUDO: Perina, Rebecchi, Bottigliero A, Zanini (46’ Adami G), Magalini, Bonfante, Menegazzi, Bottigliero S (70’ Mazzi), Tinelli (85’ Visentin), Scarcelli (55’ Valenza), Zoetti (50’ Malaghini) AD .. All. De Vincenzi
Reti: Bottigliero S, Tinelli
Sul campo in cui la settimana scorsa anche il Verona ha tribolato, la nostra squadra, rimaneggiata da assenze e da cattive condizioni fisiche, fa fatica, soprattutto nel primo tempo, a costruire gioco e imporre le proprie trame.
La prima frazione, giocata male da entrambe le parti, non offre grandi spunti. Da segnalare al 23’ un tiro alto della Zoetti che si ripete al 40’ sempre con un tiro sopra la traversa. Nell’azione successiva la prima svolta della partita: un tiro da fuori area del Clarentia, mal gestito dalle ragazze della Fortitudo, schizza sull’erba sintetica bagnata e finisce in fondo al sacco. Così il Clarentia chiude il primo tempo in vantaggio, senza avere mai saputo creare una vera e propria azione in attacco!
Il Mister De Vincenzi, fortemente scontento per la qualità del gioco espresso dalla Fortitudo, nel riposo rivoluziona la squadra. I cambi tattici portano subito i loro effetti. La squadra gira molto meglio e i frutti non si fanno attendere. All’8’ cross da destra per la Scarcelli che al volo, di prima, spara sopra la traversa. Al 18’ dopo una serie di rimpalli in area Clarentia, la Rebecchi scarica un destro che si stampa sul palo alla destra del portiere delle nostre avversarie. Al 22’, finalmente la Fortitudo perviene al pareggio da calcio d’angolo: la Bottigliero Alessandra crossa sul primo palo un pallone che viene schizzato di testa da un difensore del Clarentia quanto basta per spiazzare il portiere. Al 30’ una bella azione corale della squadra permette alla Tinelli di dribblare un difensore e tirare di destro un pallone che il portiere devia con un bel tuffo plastico in calcio d’angolo. È il preludio al raddoppio della Fortitudo che arriva un paio di minuti dopo, al 32’, sempre su tiro della Tinelli, dopo un altro dribbling secco su un difensore, a filo di palo alla sinistra del portiere che questa volta nulla può.
Sono tre punti preziosi su un campo che  si è mostrato sempre tanto ostico. E adesso appuntamento a Giovedì 24 Novembre alle ore 18.30 col Verona sul campo del Mozzecane, scontro diretto alla testa della classifica.
In bocca al lupo ragazze!!
M.V.