FORTITUDO – AGSM VERONA = 0 – 6

Marcatori: 2′ Gelmetti, 29′ Dal Bianco, 37′ Zangari, 76′ Cutarelli, 78′ Gelmetti, 86′ Zorzi

FORTITUDO MOZZECANE: Perina, Venturelli, Zanardi (Adami), Costantini, Berzaghi (Negrin), Franchini M., Voltolini, Magalini (Savioli), Tinelli (Da Cruz), Venturini (Piazza), Ciresola.

A disp: Terrazzani

Allenatore: Pignatelli

AGSM VERONA: Bongiovanni, Fasoli, Ivanova, Pelucco, Marconi, Dellera, Cutarelli, Gelmetti, Zangari, Baldo, Dal Bianco.

A disp: Mizzon, Zorzi, Gastaldelli, Brugnoli

Allenatore: Comin

E’ stato un derby amaro per la Primavera della Fortitudo quello andato di scena sabato 7 marzo sul campo amico di San Zeno contro la Primavera dell’AGSM Verona.

La formazione avversaria si è presentata a Mozzecane con alcune primaverine assenti per squalifica e infortunio, ma con al seguito tre giocatrici che fanno già parte della rosa della prima squadra.

Già dalla battute iniziali si è vista la differenza di gioco tra le due compagini veronesi e al secondo minuto il Verona era già in vantaggio.

Le nostre ragazze non sono riuscite spesso nell’intento di liberare la loro area e ripartire in contropiede come aveva dato indicazioni il mister negli spogliatoi prima dell’inizio della gara.

Il primo tempo termina sul punteggio di 0-3.

Nella ripresa stesso copione della prima frazione e le avversarie rifilano altri tre gol nella porta della Fortitudo.

In conclusione non si mette in dubbio la superiorità dell’avversario affrontato, primo in classifica del girone, ma bisogna anche mettere in risalto il massimo impegno dimostrato in campo dalle nostre gialloblù, che hanno combattuto al massimo delle loro possibilità.

Nel dopo partita tutta la squadra si è ritrovata a cenare insieme nella nuova struttura presso il campo, dimostrando che anche dopo una sconfitta bisogna rimanere unite e raccogliere le cose positive da mettere in pratica nelle prossime partite.

AL VOLANTE: ”Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un po’ e poi ti saluto per sempre”.

 

 

Piazza perla