FINALE: FORTITUDO – PORDENONE = 1-1 Ferin, Mele A; 5-4 (dopo calci di rigore) Dal Molin, Mele A, Zanini, Malvezzi (parato), Bonfante

 

SEMIFINALE: FORTITUDO – LUSERNA = 1-0 Reti: Mele A.

GIRONE: FORTITUDO – NOVESE = 4-0 Malvezzi, Bottigliero S, Tinelli, Malvezzi

GIRONE: FORTITUDO – PORDENONE = 4-0 Dal Molin, Mele A, Bottigliero S, Bonfante

GIRONE: FORTITUDO – VICOFERTILE = 1-1 (4-5 dopo calci di rigore) Bonfante

GIRONE: FORTITUDO – LUSERNA = 0-2

 

FORTITUDO: Olivieri (Perina), Adami G (Menegazzi), Fasoli, Dal Molin, Mele C (Mazzi), Malvezzi (Valenza), Bottigliero S (Scarcelli), Zanini , Mele A (Tinelli), Bonfante, Bottigliero A Allenatore De Vincenzi A.

PORDENONE: Da Ronch, Chiarot, Hurtado, Pollini, Volpati, Moletta, Feletto, Scodellaro, Benvenuto, Bigaran, Ferin AD Pusiol, Bettin, Campagna, Donolo Allenatore Nebuloni D.

LUSERNA: Prundeanu, Maino, Capello, Archinà, Brscic, Ara, Prencipe, Baccino, Scarpelli, Mau, Puglisi AD Scavone, Ippolito Allenatore Dall’Aglio A

VICOFERTILE: Galloni, Boschi, Pizzera, Baccanti, Scaffardi, Naummi, Lombardi, Remondini, Tommasini, Ejelli, Aiolfi AD Bonomi, Soncini, Rossi, Casino, Ceci, Cataldi, Buonocore, Campanini, Trollesi Allenatore Pisi

NOVESE: Repetti, Verdino, Tasca C, Mariano, Tasca B, Pinazzi, Bellani, Barbugian, Mavillonio, Licciardo, Rolando AD Zampieri, Traverso, Dispensa, De Chirico, Santamaria Allenatore Fossati G

 

Arbitro: UISP Parma

Ammonite: Menegazzi, Espulsioni: Scarcelli

La Fortitudo esulta e vince questo importante torneo giovanile al termine di una vera e propria maratona di calcio, sotto il sole cocente di Parma, disputando 6 gare da 45 minuti cadauna in 30 ore circa, con l’aggiunta di supplementari e rigori. Il termine maratona è perfetto, perché alla fine ha vinto la squadra con un briciolo in più di lucidità ai calci di rigore, visto che durante i tempi regolamentari e supplementari si è assistito ad un progressivo calo di energie fisiche e mentali. Una giornata che insegna anche a non prendere mai sotto gamba le partite: il Luserna che aveva dominato la Fortitudo nel girone eliminatorio ha poi perso la semifinale e la Fortitudo che aveva stravinto contro il Pordenone nel girone eliminatorio ha rischiato molto nella finalissima.

Nella finale il Pordenone passa subito in vantaggio con una perfetta azione di rimessa ben orchestrata da Zhou Yao e conclusa con un bellissimo tiro da Ferin, ma Mele Angela prima del doppio fischio mette in pari la gara, dopo che era stato annullata una rete regolare alla Bonfante. Ai rigori le friulane falliscono il 2° e 3° rigore, poi Malvezzi riapre i giochi ma alla fine Bonfante mette la parola fine al torneo. Per una volta smentito il fatto che chi sbaglia per primo un rigore poi vince. Al termine grandi festeggiamenti per tutte le ragazze e per mister De Vincenzi ed i team managers Adami e Valenza bagnati da capo a piedi. Complimenti anche a Mele Angela che si porta a casa il prestigioso trofeo della miglior giocatrice. Si conclude così assai positivamente la stagione della formazione Primavera.

 

 

AL VOLANTE: “Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un po’. E poi ti saluto per sempre”.