COPPA VENETO

FORTITUDO MOZZECANE- US ISERA= 4-0

Fortitudo Mozzecane: Perina (capitano) (89° Pens), Valenza (77° Mazzi), Mele C., Bottigliero S., Malvezzi, Bonfante, Scarcelli, Menegazzi, Malaghini, Bottigliero A. (56° Adami F.), Zoetti (69° Mele A.).

A disposizione: Pena, Adami F., Adami G., Mele A., Tinelli, Mazzi.

U.S. Iera: Niosi, Maffei (56° Vianini), Festi, Planchestainer (capitano), Pedrotti, Torboli, Chemotti, Trevisan, Monaco, Bertolini, Bertucci (51° Frisanco).

A disposizione: Frisanco, Vianini.

Oggi la Fortitudo affronta in casa la squadra di Isera.

Le ragazze della Fortitudo scendono in campo molto determinate per cercare di risollevare un po’ lo spirito di squadra visti gli ultimi risultati deludenti.

Dopo un lungo periodo di assenza Zoetti torna in campo e regala il vantaggio alla sua squadra dopo solo 10 minuti.

La Fortitudo è, per la  maggior parte di questo primo tempo, nella metà campo avversaria, ma nonostante questo fatica un po’ a creare occasioni pericolose e a provare il tiro dalla distanza. Le avversarie trentine si difendono bene e provano a mettere in difficoltà la difesa delle ragazze di casa, che però non fa passare nulla. L’Isera al 35° crea un’azione pericolosa, agevolata anche da un un po’ di confusione e da un calo di concentrazione del reparto difensivo della Fortitudo; ma fortunatamente il risultato resta invariato sull’ 1-0.

Le ragazze della Fortitudo cercando di rimboccarsi nuovamente le maniche e di migliorare il loro vantaggio. Scarcelli con un buon inserimento da destra porta la sua squadra +2. Bell’occasione per l’Isera su calcio di punizione, che però finisce, anche se di poco, fuori dalla porta. Il primo tempo si conclude  con il risultato parziale di 2-0.

Il secondo tempo riparte ma le ragazze della Fortitudo sembrano avere ancora con la testa negli spogliatoi e le avversarie ne approfittano sfiorando il goal, ma la porta è ben difesa. Questo aiuta la Fortitudo a ritrovare la grinta e la concentrazione, anche se non riesce a sfruttare al meglio due belle occasioni da goal. Anche l’Isera ha la possibilità di accorciare le distanze ma, dopo un uno contro uno con il portiere, la palla finisce sopra la porta. Le ragazze di casa hanno un buon ritmo e cercano di sfruttare al meglio ogni azione. Al 81° Mele A., all’esordio nella formazione della primavera, trova il goal, grazie ad un buon passaggio filtrante di Bottigliero S. La Fortitudo non molla e grazie ad un ottimo calcio di punizione di Malvezzi arriva il 4-0.

Buona la prestazione di oggi. Vittoria meritata che arriva dopo un periodo buio per la formazione gialloblù che riesce a riscattarsi e a mettere in capo grinta e determinazione.

Valentina Bindella