H&D Chievo Women

logo h&d chievo women

Nuovo anno che si apre con il botto per l’H&D Chievo Women, che per la sua prima volta del 2024 va in scena contro l’Hellas Verona per la sentita e attesa stracittadina scaligera.
Le ragazze di mister Ulderici avevano chiuso positivamente lo scorso anno, con un buon pareggio contro la più accreditata formazione del Cesena e soprattutto con la trasferta vittoriosa sul campo del Ravenna.

Il derby, però, ha un’importanza che va molto al di là dei punti in classifica e la compagine clivense lo affronta con l’obiettivo di fare meglio rispetto agli ultimi due sfortunati precedenti dello stadio Olivieri che hanno visto festeggiare Peretti e compagne.

Mister Ulderici si affida a Poli e Begal sulle corsie, mentre le intoccabili Landa e Picchi formano il duo offensivo. Tridente d’attacco per l’Hellas con Rognoni, Peretti e Dallagiacoma, le ultime due vecchie conoscenze del club con sede a Mozzecane.

Parte meglio l’Hellas, che ha subito un’occasione dopo pochi minuti: Rognoni sprinta sulla sinistra e pesca in area Peretti, ma Soggiu è attenta e para con sicurezza.

Al 10′ primo squillo per le nostre ragazze con Serena Landa, che sfrutta un rinvio corto di Shore e prova a sorprenderla dalla distanza, non riuscendo a centrare lo specchio per una questione di centimentri.

Al 33′ è ancora protagonista Soggiu, che anticipa in modo decisivo Rognoni prima che l’attaccante potesse battere a rete da posizione molto invitante.

Il primo tempo si chiude a reti bianche, ma nella ripresa l’Hellas si porta avanti dopo appena due minuti. Traversone dalla destra di Rognoni che attraversa l’area e trova la zampata determinante di Peretti che arriva con i tempi giusti sul secondo palo.

Lo 0-1 non scompone la squadra di Ulderici, che al 56′ può godere anche della superiorità numerica in seguito all’espulsione di Meneghini. La giocatrice ospite interviene ai danni di Picchi con la gamba alta: gioco evidentemente pericoloso e cartellino rosso diretto. Il Chievo spinge con grande intensità e crea un paio di situazioni che impegnano ma non trafiggono Shore.

La tanto agognata rete del pari arriva al minuto 83, quando Landa crossa dalla corsia mancina e trova il puntuale stacco di capitan Picchi, che con il suo immancabile fiuto da bomber realizza il gol del definitivo 1-1.

Il Chievo sfiora il colpo grosso al 94′, quando Begal riceve da Ketis a limite dell’area e da posizione defilata fa partire un tiro a giro che sfiora il palo: un urlo strozzato in gola per tutti i tifosi del Chievo che avevano già pregustato la gioia del ribaltone.
Pareggio comunque positivo per la squadra clivense, che nonostante lo svantaggio è rimasta con la testa in partita e con tenacia ha rimontato l’Hellas Verona. Prossimo impegno fra sette giorni sul campo della Res Roma.

 

TABELLINO

H&D CHIEVO WOMEN-HELLAS VERONA WOMEN 1-1

H&D CHIEVO (4-4-2): Soggiu; Pizzolato, Micciarelli, Congia, Crespi (dall’80’ Tonelli); Poli (dal 73′ Bercelli), Ketis, Marengoni (dal 73′ Peddio), Begal; Picchi, Landa
A disposizione: Polonio, Montemezzo, Barro, Pasquali, Rosolen, Trevisan
Allenatore: Fabio Ulderici

HELLAS VERONA (4-3-3): Shore; Capucci, Meneghini, Ledri, Requirez; Lotti, Sardu, Anghileri (dal 62′ Kiamou); Dallagiacoma (dal 90′ Corsi), Peretti (dal 75′ Zanni), Rognoni
A disposizione: Valzolgher, Bursi, Datres, Veronese, Mariani, Mancuso
Allenatore: Matteo Pachera

Reti: 47′ Peretti (H), 83′ Picchi (C)

Ammonite: Dallagiacoma (H)

Espulse: Meneghini (H)

Arbitro: Gaetano Alessio Bonasera (Sez. AIA di Enna)
Assistenti: Pietro Anile (Sez. AIA di Acireale), Giuseppe Minutoli (Sez. AIA di Messina)