L’ultima vittoria casalinga contro il Tavagnacco ha dato nuova linfa all’obiettivo salvezza del Chievo, che ha lavorato con serenità e ancora più determinazione in queste due settimane di allenamenti.
Ora è però tempo di rituffarsi sugli impegni ufficiali e sulle ultime quattro gare di B, a partire da quella di Perugia.
L’incontro in terra umbra è uno di quelli in cui si scende in campo con un solo risultato in testa: la vittoria.
Qualche variazione nell’undici iniziale rispetto alla sfida con il Tavagnacco per le gialloblù, che questa volta si affidano già dal 1′ alla rapidità di Stefania Dallagiacoma.
L’altra novità di giornata riguarda la maglia di titolare di Bertolotti, preferita a Prost in mediana. Gelmetti questa volta parte dalla panchina.

PRIMO TEMPO 

Dopo un inizio di partita un po’ timoroso, le clivensi provano a farsi avanti soprattutto con Dallagiacoma. L’attaccante, però, viene spesso pescata in posizione irregolare anche a causa di suggerimenti leggermente in ritardo e in generale, nella prima parte della gara, le gialloblù non riescono ad essere efficaci negli ultimi trenta metri.
La prima occasione dell’incontro è infatti del Perugia, che su calcio piazzato sfiora la rete del vantaggio. Ottimo tentativo balistico di Timo, probabilmente la giocatrice di maggior qualità del Grifone, palla che sfiora il palo e mette paura a Galloni.
Per registrare un’opportunità realmente pericolosa di Boni e compagne bisogna attendere addirittura il 39′, quando è Sara Tardini a suonare la carina. La centrocampista lascia partire un gran tiro dalla distanza, ma Bayol con una prodezza toglie la sfera dall’incrocio dei pali.
Finisce così 0-0 una prima frazione davvero povera di emozioni.

SECONDO TEMPO 

Nella ripresa le clivensi scendono in campo con un altro piglio, come dimostra l’occasione creata al 1′. Pronti-via e Peretti si trova a tu per tu col portiere avversario, ma la sua conclusione finisce di poco a lato.

Traversa di Tardini – Passano appena tre minuti ed è ancora Tardini, la più pericolosa anche nel primo tempo, ad andare vicina al vantaggio. Il suo tiro questa volta si stampa sul montante, non il primo di questa stagione. Sulla ribattuta Dallagiacoma mette in rete, ma l’arbitro ferma tutto per fuorigioco.

Nei secondi 45′ è monologo Chievo: è la nuova entrata Gelmetti questa volta a spaventare le umbre con un tiro da dentro l’area che non centra la porta per questione di centimetri.
Le gialloblù ci provano con tutte le energie, spinti dalla voglia di centrare tre punti che sarebbero importantissimi, ma la porta avversaria sembra stregata.
Le occasioni più ghiotte arrivano da un doppio corner: prima Bayol si superà sulla volèe di Peretti, mentre sull’angolo successivo Gelmetti raccoglie la ribattuta e conclude a botta sicura. Il tiro dell’attaccante viene allontanato sulla linea di porta.

Nell’ultimo quarto d’ora si rendono pericolose ancora Gelmetti e Tardini, ma proprio quando tutto sembra lasciar presagire un classico e sfortunato pareggio a reti bianche, la gara si sblocca.

GIOIA NEL RECUPERO! –  Sembra un vero e proprio duello fra Gelmetti e la porta avversaria, vinto proprio agli sgoccioli dalla riccioluta punta scaligera. Al 95′ la giocatrice viene lanciata in profondità e anticipa l’uscita del portiere con un tocco sotto che si insacca in rete!

Gol, vittoria e tre punti. Martina Gelmetti fa urlare di gioia la squadra gialloblù, che con un finale al cardiopalma ottiene un successo preziosissimo in vista delle ultime tre partite, che saranno tre vere e proprie finali.
La prima si presenta domenica prossima allo stadio Olivieri, quando a Verona si presenterà il Vicenza. Un’altra gara, in questo caso un derby, assolutamente da vincere per lasciarsi alle spalle uno dei diretti concorrenti per la salvezza.
Una sfida a cui le gialloblù arrivano con la carica di una vittoria, come quella di oggi, forse non fra le più belle dal punto di vista tecnico, ma sicuramente fra le più emozionanti della stagione.

Il tabellino della gara

Perugia 0: Bayol; Serluca, Accettoni (16′ st Ciferri), Viola (1′ st Libera), Galassi; Angori (35′ st Dominici), Di Fiore, Timo, Gwiazdowska (35′ st Busecchini); Tola; Piselli (23′ st Cesarini).

CHIEVO 1: Galloni; Pecchini (18′ st Mascanzoni), Tunoaia, Salaorni, Mele; Tardini, Salimbeni (41′ st Martani), Bertolotti (28′ Distefano); Boni, Peretti, Dallagiacoma (18′ st Gelmetti).

Marcatori: 50′ st Gelmetti (C)

Ammoniti: Tardini (C)

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.