Fortitudo– Golosine 1:3 (0:1– 0:3 – 1:1)
Rete: Ferracuti
Formazione: Giovannini(Sala) – Pelorosso (Pena) – De Bon (Venturini) – Menegazzi (Iossa)– Scarcelli (Chiaramonte) – Venturelli (Ferracuti) – Morganella
Cronaca
Prestazione maiuscola delle pizzette che, a dispetto del risultato assolutamente bugiardo, hanno sfoderato una prestazione degna di nota.
Complice anche un modulo più spavaldo, le ragazze della Fortitudo hanno concesso un unico tiro nel primo tempo e un unico tiro, peraltro a tempo abbondantemente scaduto, nel terzo tempo, che per loro sfortuna si sono dimostrati fatali.
Nel primo tempo le pizzette si presentano in campo con soli due difensori, tre centrocampisti e una punta. Il modulo assolutamente inedito, si dimostra vincente per lo meno dal punto di vista del gioco. Gli avversari risultano incapaci di costruire una azione degna di nota, se non in occasione dell’unico tiro in porta concesso loro. Le ragazze della Fortitudo invece, costruiscono numerose azioni andando vicine al gol in più di una occasione. Sono particolarmente sfortunate su un tiro di Menegazzi nel quale il pallone, colpito il palo interno, attraversa tutto lo specchio della porta alle spalle del portiere per poi uscire.
Nel secondo tempo, complici le numerosi sostituzioni, la squadra fatica di più a trovarsi subendo molto di più la pressione degli avversari che, complice qualche disattenzione di troppo della difesa e del portiere, mettono a segno tre reti.
Terzo tempo che ripropone la squadra con il modulo nuovo del primo tempo e avversari che piombano nuovamente nella nebbia, incapaci di trovare sbocchi in avanti visto l’ottimo filtro del centrocampo proposto dalle nostre ragazze. Su una lunga rimessa con le mani da fallo laterale, arriva il gol di rapina di Ferracuti, abile a sfruttare l’indecisione del portiere.
Il tempo sembra saldamente nelle mani delle nostre ragazze, che non solo non corrono alcun pericolo, ma anzi legittimano il vantaggio con qualche azione pregevole.
A tempo abbondantemente scaduto però arriva la beffa sull’unica sortita in avanti degli avversari.
Il risultato purtroppo non sorride alle ragazze della Fortitudo, che però non hanno nulla da recriminarsi, anzi, hanno di che essere soddisfatte per una partita dominata due tempi su tre.

 

RD Bon