FORTITUDO MOZZECANE – SAN BONIFACIO = 1 – 2
Reti: 60’ Cavallini, 78’ Cumerlato, 90’ Pizzolato
FORTITUDO: Venturini, Mecenero (85’ Ciresola), Welbeck, Caliari, Bertolotti (35’ Voltolini), Sossella, Piovani, Cutarelli (65’ Ivanova), Cavallini, Signori, Rasetti AD Perina, Dellera, Rizzi, Caneo All Manganotti
PRO SAN BONIFACIO:  De Beni, Casarotto, Menon, Rigon, Cumerlato (60’ Fortuna), Fusa /75’ Perobello E,), Pizzolato, Meneghetti, Perobello R (72 Bendinelli), YYeboaa, Kastrati, AD: Frigotto Frigotto, Lunardi, Ferrari,  Bruzzo All. Dori
Arbitro:  Assistenti: –
Ammonite:
Ancora una buonissima prestazione della giovane formazione gialloblù (oggi in nero) che però non riesce nemmeno questa volta a far sua la partita sul nuovo terreno di Pizzoletta dotato di tribune. Ovviamente siamo ancora in fase di studio ma da domenica prossima si fa sul serio, inizia il campionato, e la squadra dovrà mostrare un chiaro miglioramento sotto il profilo della tenuta fisica (anche oggi calo negli ultimi 20 minuti) e soprattutto sotto quello mentale (volontà accesa di conservare il risultato o eventualmente rimontarlo). Senza voler fare distinzioni un applauso a quasi tutte le giovani praticamente debuttanti per la categoria e nota di merito per alcune che sembrano anche abbinare del talento puro. Partenza a mille della Fortitudo che per mezz’ora tiene banco ma sciupa troppe facili occasioni e calo nella parte finale del primo tempo con il San Bonifacio che avanza il baricentro. Nella ripresa dopo pochi minuti pro San Bonifacio c’è il ritorno della Fortitudo che crea diversi pericoli e dopo l’1-0 potrebbe anche ottenere il raddoppio, ma nel finale finisce la benzina e le ospiti ne approfittano per pareggiare e poi sorpassare.
Al 9’ bel tiro dal limite della Rasetti che De Beni para con sicurezza; al 18’ punizione della Sossella sulla quale piomba Cavallini ma la sua deviazione esce a lato; al 24’ imbucata geniale della Cutarelli che Cavallini sciupa a tu per tu con De Beni; ancora Rasetti al 28’ si accentra ed effettua un bel rasoterra che De Beni blocca in tuffo; al 32’ è la volta di Piovani che scarica un bel destro sul quale ancora De Beni si fa trovare pronta; al 34’ è Rasetti ad imbeccare ancora Cavallini ma De Beni è brava a deviare in corner; al 35’ Perobello R spara ma Venturini si oppone, arriva Yeboaa ma ancora Venturini fa buona guardia.
Dopo una decina di minuti ottimo scambio Mecenero/Rasetti sulla fascia, gran numero della Cutarelli che trova il corridoio per Piovani sul rigore, tiro ribattuto ancora dalla De Beni ma Cavallini questa volta non perdona e porta in vantaggio la Fortitudo; al 65’ è ancora Piovani a sparare un potente destro dal limite sul quale De Beni dimostra il fatto suo mettendo in corner; al 70’ è Perobello R che tenta ancora una bella conclusione da lontano ma questa volta è Venturini che si supera deviando in corner; al 75’ Perobello, quasi sostituita, lascia sul posto Welbeck ed effettua un bel cross che pesca sul fronte opposto Cumerlato colpevolmente dimenticata controllo e pareggio; al 85’ Venturini blocca un tiro centrale, ma al 90’ è la Pizzolato a gelare Signori e compagne facendosi trovare a tu per tu con Venturini e battendola con un tocco sotto,
Chiusa la fase interlocutoria ora parte il campionato. E parte da Bergamo in casa dell’Orobica, appena retrocesso dalla serie A, che oggi ha rifilato 4 reti al quotato Meda. Un avversario quindi tosto, da affrontare con il massimo della concentrazione e della determinazione, e che darà la misura del potenziale della nuovissima Fortitudo.
AL VOLANTE: “Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un po’. E poi ti saluto per sempre”.