Intervista a Lara Pomari, se non ci fosse… bisognerebbe inventarla!!

“Ciao Lara! Eccoci finalmente..vorrei farti qualche domanda per conoscerti meglio.

Ok anche se penso che ci conosciamo già a fondo.

ahahah hai ragione ma i nostri lettori sicuramente non ti conoscono altrettanto bene! 😉

Vero.. ;p

Tu eri una giocatrice della Fortitudo ed ora sei la massoterapista della squadra. Com’è nata la passione per il calcio e poi per la massoterapia?

Ho sempre giocato a calcio da piccola coi miei fratelli poi partecipai ad un torneo a 7 a Povegliano e mi misero in porta perché giocavo a pallavolo. Da li ho iniziato a giocare a calcio contemporaneamente a pallavolo nella quale spesso usavo anche i piedi.. 😉

Qualche anno fa visto l’avanzare dell’età ho deciso di frequentare dei corsi di massaggi per restare sempre a far parte della Fortitudo con mansioni diverse.

Da quando è nata la tua passione per i massaggi? Ti piace questo nuovo ruolo di massoterapista all’interno della squadra?

Ormai sono passati 5 anni dal primo corso base poi ho seguito un corso di riflessologia plantare ed in seguito uno di neuroconnettivale. Più impari cose nuove più ti rendi conto di quante cose non conosci cosi mi sono iscritta ad una scuola a Bergamo per MCB.Il ruolo mi piace molto anche se è impegnativo e in certe occasioni mi trovo ancora impreparata su alcuni casi da trattare. Per questo credo che il percorso di “studi” sia ancora molto lungo..probabilmente infinito..ahah 😉

Ma quindi questa tua passione è un lavoro ora per te?

Al momento lavoro come impiegata in un’azienda che commercia alluminio, ma spero che questa passione un giorno possa diventare il mio primo lavoro magari nel campo sportivo, in centri per disabili e anche in centri benessere e/o termali 😉

Tu che da molti anni fai parte della Fortitudo come vedi la prima squadra quest’anno?

Considerando che è una squadra nuova e molto giovane con poca esperienza in un campionato nazionale di serie B e con un mister alla prima esperienza nel femminile, secondo me stiamo facendo un bel campionato anche se potremmo essere qualche posizione più avanti per le qualità che hanno le ragazze. Forse manca un po’ di mentalità sportiva!!

Qual è il più bel ricordo che hai con la Fortitudo??

Cercando la risposta a questa domanda mi rendo conto che gli anni son passati e gli episodi sono stati tanti ma forse quello che ricordo con più emozione risale ai primi anni quando in quel di Trissino stavamo perdendo 0-3 a alla fine abbiamo vinto 3-4.. Memorabile!! Anche dove le forze finiscono la volontà e il cuore arrivano!!

Intanto ti ringraziamo per la tua disponibilità e ti facciamo un grosso in bocca al lupo per tutto!!

Ringrazio io LA Fortitudo per avermi fatto conoscere una passione che cresce sempre più e poi crepi il lupo e speren che si inculi anche la balena e magari cambio lavoro!! Ahahah ;)”

Alice Bianchini