Tempo di derby in casa Chievo Women. Per la prima giornata del girone di ritorno, le ragazze gialloblù affrontano il Cittadella, sfida tutta veneta piuttosto attesa da queste parti. Nella gara d’andata le gialloblù avevano perso per 2 – 1, in un match in cui le clivensi avrebbero meritato qualcosa in più e che, sportivamente, grida ancora vendetta. Partita di esordio anche per il nuovo tecnico Ardito, dopo l’addio avvenuto in settimana di mister Dalla Pozza.

PRIMO TEMPO: Parte con personalità il Chievo, che prova a creare fin da subito alcuni pericoli. Al minuto 8 ci prova Mascanzoni, schierata nell’insolito ruolo di terzino, con un bel cross in mezzo su cui Tardini non arriva per una questione di centimetri. Al 23′ si fa vedere il Cittadella in avanti con Peruzzo, che prova a bucare Pilato con un tiro da fuori che si perde alto di un soffio. Al 36′ è ancora è ancora una volta la squadra ospite a creare un’occasione con il tiro di Zorzan centrale e parato agevolmente da Pilato.

Vantaggio Distefano: Al 39′ la sblocca il Chievo. Palla in profondità per Dallagiacoma, che trova con un pallone in mezzo Distefano. La numero 19 manda al bar due avversarie ed è poi freddissima, riuscendo con un gran destro all’angolino riesce a bucare Toniolo. Si va sull’ 1 – 0 quindi e grande esultanza in casa gialloblù, per un gol che ha una valenza fondamentale a livello mentale.
Rigore clivense: Non si ferma il Chievo, che va subito in avanti alla ricerca del raddoppio. Al 41′ grande incursione di Pecchini in area, che viene stesa, conquistando un gran calcio di rigore. Dal dischetto va Valentina Boni, vera e propria specialista. La numero 10 calcia un ottimo penalty, forte e angolato, che però Toniolo con una straordinaria prodezza riesce a mettere in angolo. Si resta quindi sull’ 1 – 0.

Distefano

L’esultanza di Gaia Distefano in occasione del primo gol clivense.

Finisce così il primo tempo. Gran prestazione del Chievo, che ha affrontato la sfida sin da subito con il piglio giusto. Ci ha pensato Distefano al 39′ a portare le locali in vantaggio.

SECONDO TEMPO: Si torna in campo con grande voglia nel secondo tempo, con le due squadre che lottano a centrocampo. Al 53′ si rende pericoloso il Chievo. Calcio di punizione dal limite di Valentina Boni che scavalca la barriera, è ancora Toniolo però a negare la gioia del gol alla numero 10. Al 55′ arriva ancora una doppia grande occasione. Prima gran tiro di Distefano respinto dal portiere avversario. Sulla ribattuta si precipita Boni, che però con grande sfortuna non riesce a trovare la porta, mettendo di pochissimo sul fondo.

Raddoppio di Valentina Boni: Al 58′ raddoppia il Chievo. Grande azione delle gialloblù, che liberano Bertolotti per un tiro dalla distanza che si stampa sulla traversa. Sulla ribattuta è però lestissima Valentina Boni, che con un gran sinistro a volo riesce a bucare Toniolo. Si riscatta ed esulta rabbiosamente la numero 10, dopo un rigore non segnato e una chance mancata ad inizio secondo tempo. Due a zero per le clivensi.

La chiude Dallagiacoma: Al 73′ la chiude il Chievo. Contropiede orchestrato da Peretti, che trova sul cerchio di centrocampo Valentina Boni. La numero 10 è bravissima ad allargare sulla fascia, trovando Martani. La numero 9 senza pensarci la mette in mezzo, trovando Dallagiacoma, che in caduta riesce a toccare il pallone quel tanto che basta per spedirlo in fondo al sacco.

Poker Dallagiacoma: Al minuto 83′ il Chievo cala il poker. Palla gestita da Peretti, che con un filtrante trova in profondità Dallagiacoma. La numero 29 è ancora ora una volta freddissima davanti a Toniolo, riuscendo con un gran destro a trafiggere  la porta ospite: 4 – 0! 

Non succede più nulla fino alla fine. Grandissima prestazione del Chievo Women, che la sblocca nel primo tempo e dilaga poi nel secondo. Tre punti fondamentali in ottica salvezza per le gialloblù, che festeggiano la vittoria nel derby veneto vincendo 4 – 0 contro il Cittadella. Ottimo l’esordio di mister Ardito, che apporta dei primi piccoli ma significativi cambiamenti come il 4-3-1-2, con Boni dietro le punte e Mascanzoni nel ruolo di laterale di difesa. Fondamentale anche il fatto di essersi sbloccate dal punto di vista realizzativo, dopo un inizio di anno senza reti. Due settimane di pausa adesso, utili per ricaricare le pile dal punto di vista fisico e mentale. Fra 15 di giorni si va di scena a Ravenna, per dare continuità a quella che è stata senza dubbio una splendida quanto meritata vittoria.

Il tabellino della gara

ChievoVerona Women 4: Pilato; Pecchini, Zanoletti, Tunoaia, Mascanzoni; Tardini (86′ Botti), Prost, Bertolotti (65′ Peretti); Boni, Dallagiacoma, Distefano (65′ Martani).

Cittadella 0: Toniolo; Peruzzo (70′ Pizzolato), Masu, Ripamonti, Casarotto; Novelli (56′ Pederzani), Meggiolaro, Saggion; Zanni, Zorzan (70′ Meneghetti), Cacciamali (56′ Scarpelli)

Marcatori: 39′ Distefano (CVW); 58′ Boni (CVW); 73′ e 83′ Dallagiacoma (CVW);

Ammoniti: 52′ Masu (CIT); 74′ Pederzani (CIT); 76′ Casarotto (CIT); 78′ Pecchini (CVW); 82′ Prost (CVW)

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.