Il girone d’andata si è concluso domenica con la vittoria per 6-0 contro la Novese. Dati alla mano, le prime undici partite stagionali di serie B hanno avuto un andamento altalenante. Infatti, le gialloblù hanno ottenuto 4 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte per un totale di 14 punti che equivalgono al sesto posto in classifica (primato del San Marino con 26 punti). Facendo un parallelo con la stagione scorsa, il 13 gennaio 2019 le gialloblù di mister Bragantini avevano messo in cascina 21 punti, scaturiti da 6 vittorie 3 pareggi e 2 sconfitte portandole a chiudere la prima parte di stagione al terzo posto (primo posto dell’Inter con 33 punti).

Nella stagione in corso il cammino non è iniziato come auspicato. Infatti, dopo la vittoria alla prima giornata con il Perugia (3-0), sono arrivate due sconfitte con Lazio e Riozzese. Alla quarta giornata è arrivato un pareggio contro la Roma e la giornata seguente un’altra sconfitta a Ravenna. In cinque giornate solo 5 punti che hanno iniziato a far traballare la panchina di mister Zuccher. Il riscatto, nelle partite successive non c’è stato e nonostante la vittoria contro il Cittadella (1-0), contro Napoli (5-1) e San Marino (3-2), le attuali dominatrici del campionato, sono arrivate due sconfitte che hanno fatto propendere la decisione di sollevare dall’incarico il mister clivense. Con la ripresa del campionato dopo la sosta natalizia, sulla panchina gialloblù è arrivato Moreno Dalla Pozza. Sotto la guida del mister ex Cittadella la rosa ha ripreso a macinare punti conquistando due vittorie e un pareggio. Pe risollevare morale e classifica serviva maggior convinzione ed equilibrio in campo e, guardando ai risultati, la strada imboccata con Dalla Pozza sembra quella giusta.

Analizzando la fase difensiva e offensiva, nella prima parte di stagione le gialloblù hanno incassato 17 reti (6 incassate nel primo tempo e 11 nel secondo) risultando la settima miglior difesa e realizzato 20 gol (7 Dallagiacoma, 5 Boni, 3 Mascanzoni, 1 Peretti, 1 Bertolotti, 1 Carraro, 1 Carabott e 1 Martani) guadagnandosi la quarta piazza tra le formazioni più prolifiche. Riavvolgendo il nastro alla passata stagione, i dati si equivalgono e questo può essere un dato positivo seppur siano sette i punti in meno in classifica rispetto al girone di andata 2018/2019. Un dato certamente da migliorare in vista del girone di ritorno è quello riguardante le vittorie esterne. Infatti, se sul terreno di casa (l’Umberto Capone di Vigasio e il sintetico dell’Olivieri Stadium i due campi dove sin qui si sono disputate le partite in casa) in sei partite le gialloblù hanno realizzato 12 punti, in trasferta su cinque partite hanno raccolto solo 2 punti.

Una maggior costanza di rendimento potrà rendere ancor più concreti i sogni di gloria della società clivense.