Prima assoluta sul sintetico di via Sogare in quel di Verona tra due formazioni femminili categoria esordienti a 11 che vede di fronte l’AGSM Verona e la FORTITUDO Mozzecane. La squadra di casa schiera una formazione essenziale cioè 13 calciatrici mentre gli ospiti ne portano 17.
Formazione  FORTITUDO: Asia, Maira (Chiara V.), Giulia, Chiara M. (Camilla), Letizia (Rjjali), Linda (Berardi), Chiara T.(Zanca), Matilde, Ilaria, Angela (Vittoria), Arianna.
Non disponibili: Valenza, Busiello.
PRIMO TEMPO: inizio timoroso da parte ospite che per quasi 3 minuti sono in balia del Verona poi un sussulto d’orgoglio fa ben sperare ma su un rinvio non eccezionale del portiere la difesa si fa infilare dall’attaccate che da sola non ha difficoltà a mettere la palla dell’1-0. La Fortitudo accusa il colpo e non riesce ad arginare le discese delle padrone di casa  che si rendono pericolose in un atro paio di occasioni finchè all’11 min. su cross dalla sinistra, di testa, il Verona raddoppia. A questo punto il Mozzecane si sveglia un po’ e prova a far male alla difesa di casa ma inutilmente anche se si riesce a tener palla lontano dalla porta.
SECONDO TEMPO: la squadra viene rivoluzionata e nonostante ciò la squadra reagisce e anche con molte difficoltà ( compreso il nervosismo che aleggia tra le ospiti ) rende le giocate del Verona più complicate e  solo per il solito regalo riescono a portarsi in vantaggio.
TERZO TEMPO: questa frazione è la meglio giocata sia per le cose fatte vedere sia a livello di grinta messo a metà campo sia a livello di conclusioni (ci poteva scappare il vantaggio su conclusione di Arianna ). Ma siccome quando si gioca in qualità di ospiti bisogna sottostare alle decisioni abitrali abbiamo subito il gol dopo 6 ( dico sei ) minuti di recupero. A questo punto la partita finisce. Peccato!!
Morale: il Verona è nettamene più forte della Fortitudo ma se in campo si scende con timore reverenziale si parte già battuti.