VICENZA – FORTITUDO = 0 – 4

Reti: 2’ Peretti, 20′ Martani, 37′ Welbeck, 47′ Martani

 

VICENZA: Dalla Via Frighetto (46′ Canella) Missiaggia (65′ Longo) Pegoraro Calderaro Giacomazzi Calandra Bruzzo Lotto Pomi R (60′ Rigon) AD Rusu All. Debortoli

FORTITUDO: Venturini Sossella Welbeck Signori Salaorni Caliari Peretti (65′ Rasetti) Piovani Martani (78′ Dal Molin) Caneo De Vincenzi (46′ Zangari) AD Olivieri Fasoli All. Comin

 

Arbitro: Gasparetto Silvia di Rovereto, Assistenti:

Ammonite: Giacomazzi, Sossella, Calandra

Espulse:

 

Un terreno molto duro e i rimbalzi irregolari mettono in difficoltà le due squadre che faticano ad esprimere un gioco piacevole, ma quello che conta di più e che la Fortitudo ha finalmente ritrovato la vittoria dopo 3 pareggi di fila. Le ragazze della Comin rimangono ancora imbattute nel girone di ritorno nel corso del quale ha collezionato 5 pareggi e 2 vittorie. Da segnalare la prima doppietta in serie B della Martani che si porta così a quota 8 nella classifica cannonieri ed anche la 3° rete in campionato del difensore Welbeck.

 

Rete al primo tentativo (2’), Piovani va via di forza, resiste alle cariche, mette al centro, De Vincenzi e Martani non intervengono ma Peretti si; al 20′, dopo un retropassaggio, De Vincenzi anticipa l’uscita del portiere, appoggia indietro per Martani il cui pallonetto a porta sguarnita è troppo corto; al 27′ De Vincenzi in pressione ruba palla alla diretta avversaria e serve un altro assist alla Martani che stavolta non fallisce più o meno dal dischetto del rigore; al 33′ dopo un corner di Piovani, Salaorni tocca bene per Martani che impegna severamente Dalla Via in una deviazione in corner; al 37′ una punizione di Salaorni viene spizzata male da un difensore, la palla s’impenna e Welbeck anticipa tutte di testa insaccando, prima palo e poi rete: al 38′ Piovani mette dentro di prima un’ottima palla per la De Vincenzi che controlla con direzione sbagliata e non può quindi andare alla facile conclusione: al 40′ Lotto dal limite sferra un destro che non esce di molto.

 

La ripresa si apre con due promettenti ed identiche azioni della neontrata Zangari sulla destra; sulla prima, al termine della folata, cross pennellato che Martani, a portiere scavalcato, sciupa mettendo di testa sopra la barra ma sulla seconda pennellata non manca il raddoppio personale al volo di destro; al 66’ sull’ennesimo corner ancora la Zangari incrocia bene di testa, la palla va a sbattere sul palo lontano, ma Salaorni non approfitta dell’occasione e spedisce sopra la traversa; al 75’ Bruzzo, in sospetto fuorigioco, si divora una doppia colossale occasione da rete trovandosi a tu per tu con Venturini; al 82’ ancora Giacomazzi dal limite dell’area spara un bel destro sopra la traversa.

 

Per continuare la serie positiva la Fortitudo dovrà esprimersi certamente meglio di oggi nel prossimo turno contro l’Azzurra Trento che verrà a far visita domenica prossima in quel di San Zeno alle ore 15.00.

 

 

AL VOLANTE: “Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un po’. E poi ti saluto per sempre”.