H&D Chievo Women

logo h&d chievo women

A una settimana dalla vittoria conquistata contro la Torres, il Chievo Women torna a casa.
Allo stadio Olivieri arriva il Palermo. Le ragazze di Venturi vanno alla ricerca della seconda vittoria consecutiva per rimanere attaccati alle posizioni più prestigiose della classifica.

Torna dal primo minuto Tunoaia, dopo gli impegni con la Nazionale romena. Confermata in difesa, Chiara Mele, mentre a centrocampo diga composta da Tardini, Bolognini e Franco. In attacco solito trio formata da Boni, Peretti e Alkhovik, con Salas alla prima convocazione in B che parte dalla panchina. Gran debutto anche per la nuova divisa clivense, inaugurata proprio nella sfida odierna.

PRIMO TEMPO

Inizio molto tattico della sfida, con il Chievo che nei primi minuti tiene in mano il pallino del gioco, mentre il Palermo resta compatto dietro, con linee strette, per non lasciare spazi e ripartire.
Al 20′ si fanno vedere in avanti le ospiti con Coco: sinistro dal limite che si perde di poco sul fondo. Rispondono dopo un minuto le clivensi, con un destro di Tardini che si perde di poco largo rispetto alla porta difesa da Pipitone.

Chiarissimo il canovaccio tattico della contesa, con le gialloblù che provano a trovare il pertugio giusto soprattutto attraverso gli inserimenti delle mezzali, contenute però bene dalle siciliane.

Vantaggio Salaorni – Al 46′ il Chievo la sblocca. Peretti riceve sulla destra, cross delicatissimo sul secondo palo. Sul pallone si fionda con un movimento da attaccante puro l’accorrente Salaorni, che dopo essersi spinta in avanti arriva puntuale sulla sfera con un’ incornata decisiva: 1-0!

L’esultanza di Francesca Salaorni.

Una rete che può sbloccare mentalmente le locali, che vengono premiate proprio a un passo dal ritorno negli spogliatoi.
Negli ultimi secondi di recupero, però, il Palermo crea la sua più grande occasione. Punizione dalla lunghissima distanza di Zito, che non viene toccata da nessuno e finisce pericolosamente nella zona di Olivieri, che solo grazie a un colpo di reni spedisce sul fondo, salvando le sue compagne.

Su questa chance si chiude un primo tempo giocato ad alto ritmo, anche se con poche occasioni. Fondamentale per le scaligere il vantaggio di Salaorni, che rompe l’equilibrio e potrà permettere al Chievo di trovare qualche spazio in più nella ripresa.

SECONDO TEMPO

La rete trovata in extremis permette alla squadra di Venturi di entra in campo con ancora più sicurezza e serenità che lascia scorgere sin dalle primissime battute.

Uno-due devastante! Tra il 48′ e il 50′ le locali la chiudono. Prima ci pensa Valentina Boni, servita da un gran filtrante di Peretti, al secondo assist di giornata. La 10 la insacca all’angolino, con un sinistro chirurgico che batte ancora Pipitone.
Trovato il doppio vantaggio è tambureggiante il Chievo e Tardini sessanta secondi flirta con il gol  con un bel destro respinto con difficoltà dalla difesa ospite. Ma pochi secondi dopo arriva il tris.
Arriva anche la prima marcatura con la maglia del Chievo per Stefania Zanoletti, che su palla inattiva trova la zampata decisiva.

Stefania Zanoletti festeggia dopo la rete del 3-0.

Un 3-0 che indirizza la gara sui binari gialloblù, spegnendo sul nascere ogni velleità delle rosanero.
Chievo che sfiora anche il poker ancora con capitani Boni, che pescata in area non trova la porta da ottima posizione.
Nella seconda parte della ripresa il Chievo amministra la gara per la maggior parte del tempo, con le ospiti che restano anche in inferiorità numerica per il rosso mostrato a Coco.

Allo stadio Aldo Olivieri finisce 3-0 per il Chievo, che grazie a questo successo aggancia il Bari e sale al terzo posto in classifica.
Convincente la prestazione della compagine clivense, che non ha avuto fretta di sbloccare la gara in una prima frazione complicata, contro un Palermo che è venuto a Verona per giocarsela e che a dispetto da classifica e risultato ha fatto intravedere spunti interessanti.
Ora una settimana intensa di lavoro prima della trasferta di Brescia, sfida di prestigio che dirà qualcosa in più sugli obiettivi di alta classifica di due squadre che promettono gol e spettacolo.

CHIEVO WOMEN (3): Olivieri; Tunoaia, Mele, Zanoletti (70′ Mascanzoni), Mele; Bolognini, Franco (70′ Salimbeni), Tardini; Peretti (80′ Fancellu), Boni (60′ Dallagiacoma), Alkhovik (70′ Salas). A disposizione: Boaglio, Fenzi, Piergallini, Zanoni, Fancellu. Allenatore: Giacomo Venturi

Palermo (0): Pipitone: Viscuso S., Zito, Talluto (52′ Minciullo), Impellitteri (52′ Barrazza); Piro (69′ La Mattina), Lazzara; Coco, Viscuso I., Licari, Dragotto (88′ Intravaia). Allenatore: Antonella Licciardi.

Marcatori: 46′ Salaorni (C); 48′ Boni (C); 50′ Zanoletti (C).

Espulse: Coco (P)

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.