Archiviate con il primo posto in classifica le prime cinque giornate di B, per il Chievo Women arriva il debutto nella Coppa Italia 2021/22.
Allo stadio Aldo Olivieri va in scena una sfida di grande fascino contro il Napoli, formazione che milita in Serie A.
Mister Venturi opta qualche piccolo cambiamento rispetto alle scorse gare, concedendo un turno di riposo ad Olivieri, sostituita tra i pali dalla debuttante Serena Boaglio.
Titolare anche Stefania Dallagiacoma, spesso utilizzata come arma a partita in corso. Confermatissime in avanti Boni e Marenic.

PRIMO TEMPO

Solita fase di studio all’inizio della gara, con il Chievo che prova a fare la partita e crea anche la prima occasione del match con un tiro di Peretti, che si perde però non centra la porta.
Ritmi alti e tanto agonismo nei primi minuti, con le clivensi attentissime a non concedere spazi ma anche propositive in avanti. La squadra di Venturi dimostra subito di giocare alla pari con le partenopee.

Palo di capitan Boni – Al 20′ le gialloblù sfiorano il vantaggio. Dopo un’azione manovrata, palla in profondità di Marenic che pesca Valentina Boni. La 10 si libera di un’avversaria e scaglia un gran destro, che solo il legno riesce a fermare, negando una gioia che, per quanto visto sin qui, sarebbe meritata.
Si salva il Napoli, nella prima vera chance importante del match.

Jelena Marenic in azione nella gara odierna con il Napoli.

Dopo pochi minuti provano a farsi vedere in avanti le campane, ma il sinistro di Goldoni si perde alto rispetto alla porta difesa da Boaglio.
Peretti si rende pericolosa sul finire della prima frazione con un colpo di testa da buona posizione, bloccato però agevolmenteda Chiavaro.
Senza alcun minuto di recupero il direttore di gara manda le squadre al riposo sul risultato di 0 – 0.
Ottimo primo tempo del Chievo, che ha giocato con personalità, organizzazione e carattere, creando anche una grandissima opportunità con Valentina Boni.

SECONDO TEMPO

L’inizio della ripresa è tutto del Napoli, che fin dalla prime battute prova ad imporre un ritmo elevatissimo e domina il possesso, alla ricerca del vantaggio.
Al 47′ ci prova Sara Gonzalez direttamente da calcio piazzato, ma Boaglio è attentissima e con un gran guizzo respinge in angolo.

Vantaggio Napoli – La pressione delle partenopee porta però i suoi frutti al 49′.
Schema su punizione dalla linea laterale che libera Sara Gonzalez, che di prima intenzione fa partire un tiro-cross.  Sul pallone si avventa Goldoni, che con un bel colpo di testa spedisce in fondo al sacco.

Colpito a freddo il Chievo, fatica a reagire per qualche minuto, mentre sulla scia della rete realizzata il Napoli prova ancora a spingere e al 52′ ci prova anche Jaimes, che manca di pochissimo l’appuntamento con il gol. Dopo un breve periodo di confusione però le clivensi tornano a macinare il loro gioco, mettendo in seria difficoltà le avversarie.

Pareggio Salaorni – Il Chievo comincia ad alzare il baricentro e conquista sulla fascia sinistra una punizione da buona posizione grazie al solito lavoro di protezione di Marenic.
Il sinistro di Gaia Bolognini pesca, dopo qualche deviazone, Peretti appostata sul secondo palo. Stop e tiro della 7 che trova il riflesso di Chiavaro, su cui si avventa Salaorni. La centrale è più veloce di tutte e trova il tap-in decisivo. Pareggio meritato, per quanto visto finora in campo.

L’esultanza di Francesca Salaorni dopo l’1-1.

Il Napoli però è sempre vivo e al 62′ si rifà vedere in avanti con la solita Sole Jaimes, che scaglia un gran tiro parato da una sempre attenta e sicura Boaglio.
La seconda metà della ripresa, dopo la grande intensità dei primi quindici minuti, scorre via con ritmi più lenti e tanta lotta a centrocampo, con difficoltà nel costruire occasioni pericolose da parte di tutte e due le squadre, ma con le partenopee che conquistano il dominio del possesso.
Le ospiti provano a mettere pressione alla difensa clivense e le ragazze di mister Venturi si difendono con grande applicazione.

Dopo quattro minuti di recupero il direttore di gara fischia la fine della contesa.
Grandissima prestazione del Chievo, che ferma nella prima partita del girone di Coppa Italia. Non si è vista la categoria di differenza tra le due formazioni, con la squadra della Diga che avrebbe indubbiamente meritato il vantaggio nel primo tempo, giocato con grande consapevolezza e qualità tecnica.
Grinta, personalità, sacrificio e organizzazione sono state le componenti messe in campo oggi da Boni e compagne, che non si sono fatte abbattere nemmeno dal vantaggio firmato Goldoni.

Il gol di Salaorni lascia apertissima la qualificazione ai quarti di finale, che potrebbe decidersi proprio nel prossimo incontro del trofeo nazionale in programma il 20 novembre ancora a Verona contro l’Empoli Ladies. Adesso una settimana di stop, prima di un’altra sfida di alto livello a Como, per continuare a sognare e consolidare la vetta della classifica nel campionato di Serie B.

Tabellino

CHIEVO WOMEN 1: Boaglio; Tunoaia, Salaorni, Zanoletti; Pecchini (63′ Piergallini), Peretti (81′ Fabbroni), Gidoni, Mascanzoni (46′ Bolognini), Dallagiacoma (81′ Verrino); Boni, Marenic (67′ Fancellu).

Napoli 1: Chiavaro; Abrahamsson, Di Marino, Corrado; Erzen, Sara Gonzalez, Kuenrath (67′ Colombo), Goldoni, Imprezzabile (46′ Porcarelli); Jaimes, Popadinova (46′ Chatznikolaou).

Marcatori: 49′ Goldoni (N); 56′ Salaorni (C)

Ammoniti: Imprezzabile (N); Marenic (C)

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.