VIDEO – Capitan Boni e quella zampata che può valere una stagione

VIDEO – Capitan Boni e quella zampata che può valere una stagione

Se il ChievoVerona Women si presenta all’atteso scontro salvezza con la Roma in una posizione di vantaggio rispetto alle giallorosse lo deve anche, o forse soprattutto, all’avvicente match d’andata.
La differenza fra le due squadre al momento la fa proprio la sfida dello stadio Olivieri e soprattutto la zampata decisiva di Valentina Boni, che ruppe un equilibrio fra i due team durato poco meno di un’ora.

Per rinfrescare la memoria non dobbiamo tornare troppo indietro nel tempo, considerando che quell’1-0 nacque dal recupero di un incontro originariamente in programma a dicembre, disputato solo lo scorso 3 aprile.
Alla vigilia di Pasqua, le ragazze gialloblù diedero continuità al successo di pochi giorni prima contro il Como, ponendo le basi per una cavalcata che ad oggi li rende padroni del proprio destino.

La compagine di mister Ardito sarà ospite del club capitolino avendo dalla propria parte due risultati su tre. Basterebbe un pari, infatti, per mettersi definitivamente alle spalle le giallorosse proprio in virtù di quello scontro diretto targato Boni che premierebbe le clivensi anche in caso di arrivo a pari punti.
Ma a prescindere da come andrà domani, serve ottenere una vittoria in una delle ultime due partite rimanenti per non fare nessun tipo di calcolo e dire ancora “Serie B”.
E come dimostra il cammino di quest’anno del Chievo, squadra poco avvezza al pareggio (solo 3 in 24 gare) o ai conservatorismi, l’impressione è che l’undici scaligero scenderà ancora una volta in campo spinta dal motto “Tutto o niente”.

Sta di fatto, però, che al momento le tre lunghezze che dividono Chievo Women e Roma CF dipendono proprio da quel lampo di quel sabato mattina: iniziativa personale di Sara Tardini che dribbla un’avversaria ed entra in area, cross in mezzo per capitan Boni e rete a volo di sinistro. Una zampata, quella della numero 10, che può valere una stagione.

Quel lampo di gioia, però, non fu l’unica emozione di un match combattutto che ci ha lasciati tutti fino all’ultimissimo secondo col fiato sospeso.
Ecco gli highlights della sfida del girone d’andata fra Chievo e Roma.

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

Game, set & match: il Chievo domina il derby e ne fa 6 al Vicenza

Game, set & match: il Chievo domina il derby e ne fa 6 al Vicenza

Dopo l’emozionante vittoria di Perugia, conquistata grazie al gol di Martina Gelmetti al 95′, si torna tra le mura amiche dello stadio “Aldo Olivieri”. Le ragazze gialloblù ospitano il Vicenza in una sfida che si presenta come una snodo fondamentale in ottica salvezza.
Due modifiche rispetto all’undici iniziale di sette giorni fa, a partire proprio dalla riccioluta numero 18 gialloblù in attacco, oltre alla ritrovata regia di Prost in mezzo al campo.

PRIMO TEMPO – Prova a partire subito forte il Chievo, che cerca immediatamente di imporre il suo gioco. Pronti-via e le gialloblù spaventano le vicentine: al 3′ Valentina Boni, servita da Peretti, conclude di sinistro sulla soglia dell’area di rigore, ma spedisce di poco alto.
Dopo questo squillo iniziale, venti minuti di grande equilibrio. La posta in palio è altissima e anche per questo le due squadre faticano a creare occasioni, lottando molto a centrocampo.
Il pallino della gara, però, rimane comunque delle scaligere, che provano a sfondare soprattutto sfuttando i costanti movimenti di Peretti e Gelmetti che danno pochi punti di riferimento alle avversarie, nonchè guidate dalla tecnica di Boni e Tardini.

Gelmetti gol – Al 24′ la sblocca il Chievo. Punizione battuta da Salaorni che viene respinta sui piedi di Valentina Boni. La numero 10 trova tra le linee Peretti, che è bravissima, con un filtrante nello stretto, a pescare Martina Gelmetti. La numero 18 è glaciale davanti a Bianchi, riuscendo a trovare l’angolino.
Altra marcatura molto pesante dell’ex Napoli, che sembra ormai essere tornata la bomber implacabile che si era dimostrata prima dei problemi fisici.

Dopo aver sbloccato la gara non si ferma la pressione delle gialloblù, che con grande calma continuano a macinare gioco, trovando anche delle ottime combinazioni per uscire palla al piede impostando dal basso.
Alla mezz’ora ci prova anche Sara Tardini dal limite dell’area, ma il suo tiro è bloccato da Bianchi. 

Bis Gelmetti – Al 37′ arriva il raddoppio clivense. Palla lanciata in profondità da Tunoaia a premiare lo scatto di Martina Gelmetti. La punta vede Bianchi fuori dai pali e con un pallonetto, ormai specialità della casa dopo Perugia, la mette dolcemente in fondo al sacco.
Si va dunque sul 2 – 0, score che legittima il dominio di questo primo tempo.

Non si ferma il Chievo, libero dal punto di vista mentale grazie al doppio vantaggio. La compagine gialloblù sente l’odore della preda e vuole finirla, chiudendo virtualmente i giochi.
Al 42′ ci prova anche Valentina Boni con un destro dalla distanza, deviato in angolo da Bianchi.
Traversa Vicenza – Sul finire della prima frazione si fanno vedere per la prima volta in avanti anche le ospiti. Incursione dentro l’area di Ferrati che prova il tiro da ottima posizione, deviazione decisiva di Martina Galloni che spinge la sfera sulla traversa.

Penalty Boni – Non c’è un attimo di sosta in questo finale di primo tempo. Palla in profondità, Velo di Gelmetti per Valentina Boni, atterrata in area da La Rocca. Il direttore di gara non ci pensa due volte e assegna la massima punizione, espellendo la numero 18 ospite. Dal dischetto si presenta la nostra numero 10, che è freddissima a battere Bianchi con una trasformazione certosina, portando il risultato sul 3 – 0.

Finisce così un primo tempo praticamente perfetto del Chievo. Ottimo l’approccio delle gialloblù, che la sbloccano al 24′ con Gelmetti, bravissima anche a raddoppiare grazie a un pallonetto. La mette in cassaforte poi Valentina Boni, con un rigore impeccabile.

SECONDO TEMPO – Ripresa che le gialloblù cominciano con una giocatrice in più e forti di un divario nel risultato molto netto.
Al 56′ un Vicenza comunque molto generoso, prova ad accorciarla con Kastrati dal limite dell’area, ma Galloni è attenta e mette in angolo.

Ancora Martina Gelmetti – Al 58′ il Chievo dilaga. Contropiede lanciato dallo strappo palla al piede Salimbeni, che serve in profondità Martina Gelmetti. L’attaccante stoppa bene il pallone e davanti a Bianchi è ancora spietata, riuscendo a piazzare la sfera all’angolino: 4 – 0!
Hat-trick per Martina, che può così portare a casa il pallone.

Seconda traversa Vicenza –  Il Vicenza prova a non demordere nonostante il pesante passivo e dopo un’ora di gioco crea la sua seconda vera occasione con Maddalena. La numero 24 ci prova direttamente da calcio di punizione dalla grande distanza, ma Galloni è attentissima e con un miracolo riesce a respingere, aiutandosi anche con la traversa.

Doppietta Boni, sigillo finale di Mascanzoni – Il Chievo è in fiducia e si diverte, tra il 66′ e il 70′ colpisce ancora grazie a capitan Boni e alla subentrata Daiana Mascanzoni. Valentina, servita in area, scavalca Bianchi con un pallonetto dolcissimo, realizzando la sua doppietta personale. L’ala classe 1993, invece, deve solo appoggiarla dentro dopo l’incurisione di Distefano, realizzando il 6 – 0.

Orgoglio Vicenza – Nonostante il passivo pesantissimo, sono encomiabili le ragazze biancorosse che con orgoglio provano comunque a trovare la via della rete. All’83’ il Vicenza, infatti, accorcia le distanze.
Palla lanciata in profondità per Yeboaa, che è freddissima a scartare Galloni e a depositare il pallone in fondo al sacco. Il risultato è quindi 6 – 1, quando mancano sette minuti alla fine della contesa.

Gol Kastrati – Il Vicenza continua a giocare con grinta e non molla, trovando a un minuto dal recupero il suo secondo gol grazie a Kastrati. Colpo di testa sugli sviluppi di un corner che buca Galloni. Spirito comunque apprezzabile quello delle ospiti, che pur sotto di una giocatrice hanno lottato fino alla fine.

Dopo tre minuti di recupero finisce la gara. Vittoria fondamentale quella del Chievo, che con un tennistico 6 – 2 batte il Vicenza, conquistando tre punti decisivi in ottica salvezza.
Ottimo l’approccio delle ragazze clivensi, che di fatto la chiudono già nel primo tempo con il triplo vantaggio. Tutto più semplice nella ripresa, con ampi spazi che le giocatrici scaligere sono state pronte a sfruttare con cinismo, realizzando altri tre gol.
Sussulto d’orgoglio nel finale del Vicenza, che però non sclafisce la grande prova del Chievo.
Testa a quello che di fatto diventa un match-ball, contro la Roma, che potrebbe diventare l’occasione per raggiungere il traguardo tanto agognato della permanenza in Serie B.

Il tabellino della gara

Chievo Women (6): Galloni; Pecchini, Tunoaia (73′ Carleschi), Salaorni, Mele (73′ Martani); Tardini (77′ Zanoni), Prost (66′ Mascanzoni), Salimbeni; Boni, Gelmetti, Peretti (66′ Distefano).

Vicenza (2): Bianchi; Menon, Sossella (75′ Fasoli), Missiaggia; La Rocca, Maddalena (75′ Dal Bianco), Piovani (52′ Gobbato), Ferrati, Kastrati; Yeboaa (85′ Broccoli), Basso (52′ Bauce).

Ammoniti: La Rocca (V); Missiaggia (V); Salaorni (C)

Espulsi: La Rocca (V)

Marcatori: 25′ Gelmetti (C); 37′ Gelmetti (C); 45′ Boni (C); 58′ Gelmetti (C); 66′ Boni (C); Mascanzoni (C); 83′ Yeboaa (V); 89′ Kastrati (V).

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

Chievo, che gioia al 95′! Gelmetti piega il Perugia nel recupero

Chievo, che gioia al 95′! Gelmetti piega il Perugia nel recupero

L’ultima vittoria casalinga contro il Tavagnacco ha dato nuova linfa all’obiettivo salvezza del Chievo, che ha lavorato con serenità e ancora più determinazione in queste due settimane di allenamenti.
Ora è però tempo di rituffarsi sugli impegni ufficiali e sulle ultime quattro gare di B, a partire da quella di Perugia.
L’incontro in terra umbra è uno di quelli in cui si scende in campo con un solo risultato in testa: la vittoria.
Qualche variazione nell’undici iniziale rispetto alla sfida con il Tavagnacco per le gialloblù, che questa volta si affidano già dal 1′ alla rapidità di Stefania Dallagiacoma.
L’altra novità di giornata riguarda la maglia di titolare di Bertolotti, preferita a Prost in mediana. Gelmetti questa volta parte dalla panchina.

PRIMO TEMPO 

Dopo un inizio di partita un po’ timoroso, le clivensi provano a farsi avanti soprattutto con Dallagiacoma. L’attaccante, però, viene spesso pescata in posizione irregolare anche a causa di suggerimenti leggermente in ritardo e in generale, nella prima parte della gara, le gialloblù non riescono ad essere efficaci negli ultimi trenta metri.
La prima occasione dell’incontro è infatti del Perugia, che su calcio piazzato sfiora la rete del vantaggio. Ottimo tentativo balistico di Timo, probabilmente la giocatrice di maggior qualità del Grifone, palla che sfiora il palo e mette paura a Galloni.
Per registrare un’opportunità realmente pericolosa di Boni e compagne bisogna attendere addirittura il 39′, quando è Sara Tardini a suonare la carina. La centrocampista lascia partire un gran tiro dalla distanza, ma Bayol con una prodezza toglie la sfera dall’incrocio dei pali.
Finisce così 0-0 una prima frazione davvero povera di emozioni.

SECONDO TEMPO 

Nella ripresa le clivensi scendono in campo con un altro piglio, come dimostra l’occasione creata al 1′. Pronti-via e Peretti si trova a tu per tu col portiere avversario, ma la sua conclusione finisce di poco a lato.

Traversa di Tardini – Passano appena tre minuti ed è ancora Tardini, la più pericolosa anche nel primo tempo, ad andare vicina al vantaggio. Il suo tiro questa volta si stampa sul montante, non il primo di questa stagione. Sulla ribattuta Dallagiacoma mette in rete, ma l’arbitro ferma tutto per fuorigioco.

Nei secondi 45′ è monologo Chievo: è la nuova entrata Gelmetti questa volta a spaventare le umbre con un tiro da dentro l’area che non centra la porta per questione di centimetri.
Le gialloblù ci provano con tutte le energie, spinti dalla voglia di centrare tre punti che sarebbero importantissimi, ma la porta avversaria sembra stregata.
Le occasioni più ghiotte arrivano da un doppio corner: prima Bayol si superà sulla volèe di Peretti, mentre sull’angolo successivo Gelmetti raccoglie la ribattuta e conclude a botta sicura. Il tiro dell’attaccante viene allontanato sulla linea di porta.

Nell’ultimo quarto d’ora si rendono pericolose ancora Gelmetti e Tardini, ma proprio quando tutto sembra lasciar presagire un classico e sfortunato pareggio a reti bianche, la gara si sblocca.

GIOIA NEL RECUPERO! –  Sembra un vero e proprio duello fra Gelmetti e la porta avversaria, vinto proprio agli sgoccioli dalla riccioluta punta scaligera. Al 95′ la giocatrice viene lanciata in profondità e anticipa l’uscita del portiere con un tocco sotto che si insacca in rete!

Gol, vittoria e tre punti. Martina Gelmetti fa urlare di gioia la squadra gialloblù, che con un finale al cardiopalma ottiene un successo preziosissimo in vista delle ultime tre partite, che saranno tre vere e proprie finali.
La prima si presenta domenica prossima allo stadio Olivieri, quando a Verona si presenterà il Vicenza. Un’altra gara, in questo caso un derby, assolutamente da vincere per lasciarsi alle spalle uno dei diretti concorrenti per la salvezza.
Una sfida a cui le gialloblù arrivano con la carica di una vittoria, come quella di oggi, forse non fra le più belle dal punto di vista tecnico, ma sicuramente fra le più emozionanti della stagione.

Il tabellino della gara

Perugia 0: Bayol; Serluca, Accettoni (16′ st Ciferri), Viola (1′ st Libera), Galassi; Angori (35′ st Dominici), Di Fiore, Timo, Gwiazdowska (35′ st Busecchini); Tola; Piselli (23′ st Cesarini).

CHIEVO 1: Galloni; Pecchini (18′ st Mascanzoni), Tunoaia, Salaorni, Mele; Tardini, Salimbeni (41′ st Martani), Bertolotti (28′ Distefano); Boni, Peretti, Dallagiacoma (18′ st Gelmetti).

Marcatori: 50′ st Gelmetti (C)

Ammoniti: Tardini (C)

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

Verso #PerugiaChievo, ecco com’è finita all’andata – VIDEO

Verso #PerugiaChievo, ecco com’è finita all’andata – VIDEO

Il turno di pausa della Serie B nell’ultimo weekend ha dato l’opportunità al Chievo Women di vivere quindici giorni di lavoro intenso in preparazione delle ultime 4 partite che possono valere una stagione.
Le gialloblù, infatti, sono pienamente in corsa per un’avvincente e sempre più indecisa lotta salvezza, che passa sicuramente anche dalla trasferta di domenica mattina contro il Perugia.

Il Grifone è fanalino di coda della classifica con soli 5 punti, ma l’impegno in terra umbra non va assolutamente sottovalutato.
Le clivensi negli ultimi mesi hanno dimostrato ampiamente la capacità di confrontarsi anche con compagini in corsa per la A e hanno certamente le qualità per avere la meglio anche in questa occasione, ma l’errore da non fare è prendere sottogamba la sfida, come dimostra anche la gara di andata.
La sfida dello stadio Olivieri, infatti, fu tutt’altro che scontata. Con il Perugia subito in vantaggio dopo pochi minuti e Chievo costretto a rincorrere.
Solo una grande reazione, in un campo inzuppato e scivoloso a causa di un violento acquazzone, regalò vittoria e tre punti alle gialloblù.
Per avvicinarci al meglio all’appuntamento di domenica, riviviamo le emozioni dell’incontro di andata fra Chievo Women e Perugia Calcio Femminile.

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

 

Chievo U15 e U17: tutto pronto per la ripartenza! Sabato via ai “test match”

Chievo U15 e U17: tutto pronto per la ripartenza! Sabato via ai “test match”

Under 17 e Under 15, finalmente si riparte.
Dopo il lunghissimo stop che perdura addirittura dalle partite disputate il 26 ottobre, le nostre giovani ragazze potranno finalmente tornare ad assaggiare il campo. La FIGC – Settore Giovanile Scolastico permetterà, infatti, di svolgere dei “test match”, da pianificare seguendo determinate disposizioni.
Proprio in occasione di queste gare vi è anche una grandissima novità, visto che l’U15 avrà ben due squadre che scenderanno in campo, grazie all’alto numero di iscritte alla nostra scuola calcio.

ALCUNE REGOLE – Le sfide dovranno essere organizzate solo tra squadre della stessa regione o con squadre di regioni confinanti e in caso di trasferta, il rientro deve avvenire tassativamente nell’arco della giornata, salvaguardando gli impegni scolastici in caso di turno infrasettimanale.
Le sostituzioni effettuabili saranno 9 per squadra (anziché le solite 7); saranno ammesse alcune giocatrici “Fuori Quota”, ma non sarà possibile schierare calciatrici in prestito.
Come da protocollo, tutte le gare si dovranno da disputare a porte chiuse.

“Siamo veramente molto felici di questa ripartenza – dichiara la presidente Alice Bianchini. È stato un percorso lungo e complesso, ma finalmente le nostre giovani ragazze potranno tornare in campo, rispettando ovviamente tutti i protocolli di sicurezza previsti.
Come società in questi mesi non siamo stati con le mani in mano, abbiamo anzi sempre cercato di lavorare per garantire loro il normale svolgimento delle attività, pur con tutte le difficoltà del caso. Anche per questo le gare saranno una grandissima vetrina per le nostre ‘piccole gialloblù’ ed essere riusciti a organizzarle dimostra quanto teniamo al settore giovanile, con la voglia di creare qualsiasi opportunità per farle crescere sia dal lato sportivo che caratteriale”.

“Questa ripartenza è per noi fondamentale – ha dichiarato il responsabile operativo Luca Araldi.
Tutta la società, partendo dal presidente Bianchini e dal DS Massimiliano Rossi, si è spesa tantissimo per rendere possibile questa ripresa. Non sono stati lesinati sforzi sia dal punto di vista umano, che economico, grazie alla messa a disposizione dei tamponi da effettuare prima di ogni gara. 
Il nostro obiettivo è quello di far tornare una sorta di normalità per le nostre ragazze e anche per questo verranno organizzati altri weekend, fino a fine maggio, di calcio giocato.
Un altro aspetto fondamentale è l’iscrizione di una doppia squadra U15, a dimostrazione della grande richiesta per la nostra scuola calcio
. È il segno che stiamo lavorando molto bene, ma non ci dobbiamo fermare, perché il nostro futuro si costruisce partendo da un settore giovanile forte e sano”.

IL CALENDARIO 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

Mele: “Salvezza? Spero che a fine anno il cuore matto batta più forte…”

Mele: “Salvezza? Spero che a fine anno il cuore matto batta più forte…”

Giovane, giovanissima, ma già importante e con le idee molto chiare. La nostra Chiara Mele, laterale mancino classe 2002, si è raccontata in un’intervista esclusiva ai microfoni di Cartellino Rosa.
La numero 4 ha parlato dell’amore per il calcio, passione su cui ha inciso molto anche l’incontro con il club gialloblù, ma anche di un presente che sicuramente le sta regalando soddisfazioni.
Chiara, infatti, si è fatta pian piano largo nell’undici della squadra scaligera e ha vissuto da protagonista le ultime tre vittorie casalinghe consecutive che hanno riacceso la corsa alla salvezza.
Il terzino sinistro è un vero e proprio patrimonio gialloblù da valorizzare per il futuro, ma la testa è tutta proiettata in quello più prossimo e nel finale di stagione tutto ancora da scrivere.

Ecco le sue dichiarazioni pubblicate nell’edizione odierna della testata dedicata mondo femminile del pallone:

(Trascina da destra verso sinistra per sfogliare le pagine)

 

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.