Al Chievo non basta Mascanzoni. Vince il Cesena 1-3

Al Chievo non basta Mascanzoni. Vince il Cesena 1-3

Torna il campionato, con il ChievoVerona Women che va in scena per la terza giornata della stagione. L’avversario stavolta è il Cesena, che nelle prime due giornate ha conquistato zero punti, perdendo con il Pomigliano e Ravenna. Le locali invece hanno conquistato un punto, frutto di un pareggio maturato nella seconda giornata contro il Ravenna e di una sconfitta alla prima contro il Cittadella.

PRIMO TEMPO – Inizia lentamente la gara, con le due squadre che si studiano, lottando molto a centrocampo. La prima occasione per il Chievo arriva al 13′ con Martani, ma la sua conclusione si spegne debolmente tra le braccia del portiere.

Il vantaggio del Cesena: Al 33′ si sblocca la gara, con il Cesena che passa in vantaggio. Segna Beleffi, che riesce a sorprendere Olivieri con un destro da fuori area che finisce nell’angolino alto.
Al 43′ è ancora il Cesena a rendersi pericoloso con un tiro da fuori, ma Olivieri è attentissima e con una grande parata riesce a respingere in calcio d’angolo. Al 46′ si fa rivedere il Chievo in avanti con Bertolotti, ma la sua conclusione dalla distanza viene messa in corner dalla difesa ospite.

La traversa del Cesena: Al 47′ arriva un’altra grande occasione per il Cesena, con Petralia che direttamente da calcio di punizione prova la conclusione in porta, colpendo la traversa. Finisce così il primo tempo, con la squadra romagnola che si è portata in vantaggio al 33′, grazie a una rete di Beleffi.

SECONDO TEMPO –  Ritmi lenti anche all’inizio del secondo tempo, con il Chievo che prova a farsi vedere in avanti. Al 50′ ci prova Bertolotti, ma la sua conclusione è debole e non impensierisce Pacini. Ancora le locali pericolose al 55′ con un gran destro dalla distanza della Pecchini, si salva in calcio d’angolo ancora una volta Pacini.

Il pareggio della Mascanzoni: Al 63′ arriva il pareggio del Chievo. Accelerazione a metà campo di Carraro che serve Boni, che pesca in area Mascanzoni. La numero 11 con un tocco delicato riesce a bucare la Pacini, riportando il risultato in parità.

Il nuovo vantaggio ospite: Al 66′ cambia però di nuovo il parziale, con il Cesena che si riporta avanti. Palla di Petralia per Nagni, che riesce a piazzare il pallone all’angolino, bucando Olivieri.

La terza marcatura del Cesena: Al 75′ la squadra ospite chiude virtualmente la gara, realizzando la terza marcatura. Segna ancora Beleffi, che su assist di Nagni deve solo appoggiare in rete quello che è un rigore in movimento.

La traversa della Boni: Al minuto 82 torna in avanti il Chievo alla ricerca del gol che potrebbe riaprire la gara. L’occasione capita sul piede della Boni, che direttamente su calcio di punizione prova la conclusione in porta, che però si stampa solo sulla traversa con Pacini battuta.
Dopo quattro minuti di recupero finisce la gara. Chievo sconfitto per la seconda volta in questo campionato. Le gialloblù restano a un punto in classifica, non riuscendo dunque ancora a conquistare la prima vittoria della stagione.

Il tabellino della gara:

ChievoVerona Women (1): Olivieri; Tunoaia, Salaorni, Zanoletti (46′ Caliari), Pecchini; Carraro, Tardini (87′ Botti), Bertolotti (73′ Prost); Boni, Martani (62′ Dallagiacoma), Peretti (46′ Mascanzoni).

Cesena (3): Pacini; Pavana, Carlini (46′ Nagni), Cuciniello, Pastore; Casadei, Beleffi, Georgiou; Petralia, Porcarelli (88′ Gallina), Del Francia (62′ Costi).

Marcatori: 33′ Beleffi (C); 63′ Mascanzoni (CV); 66′ Nagni (C); 75′ Beleffi (C).

Ammoniti: 47′ Salaorni (C).

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

Primavera, le gialloblù si arrendono alla corazzata Sassuolo

Primavera, le gialloblù si arrendono alla corazzata Sassuolo

Ricomincia il campionato Primavera con le nostre gialloblù impegnate sul campo di San Zeno contro il Sassuolo, squadra di livello che nella scorsa stagione navigava nella zona alta della classifica.

PRIMO TEMPO – La partita inizia subito con alta intensità da parte di entrambi gli schieramenti, ma è il Sassuolo a creare le prime occasioni pericolose.
Al 10’ la punta dei neroverde si libera bene al limite, tiro in porta rasoterra con rimbalzo insidioso, ma Magalini vola e respinge. Al 16’ ancora Sassuolo alla conclusione con Micheli da posizione ravvicinata ma il nostro portiere si rende nuovamente decisivo in tuffo.

Vantaggio Sassuolo – La gara si sblocca al 19’, quando un tiro in porta del Sassuolo colpisce nella mischia il braccio di Bonotto, che causa il rigore a favore degli ospiti.
Dal dischetto realizza con freddezza la numero 10 Battilani.

Il Chievo prova a reagire e al 23’ anche si rende finalmente pericoloso in avanti: punizione tesa di Bernardi in area, sulla respinta della difesa del Sassuolo arriva per prima Marcomini che prova la botta in porta, il portiere Sassuolo blocca sicura a terra. Al 27’ ancora Chievo stavolta con un insidioso corner di Cigolini indirizzato direttamente in porta sul secondo palo, Dalla Pria riesce però a respingere di testa sulla linea di porta.
Il Sassuolo risponde al 37’ con un affondo sulla fascia destro, cross in mezzo tra le linee su cui arriva a tutta velocità la numero 11, che però spedisce alto. Al 43’ super occasione Chievo: traversone dalla destra di Marcomini che raggiunge Zoetti smarcata sul secondo palo, stacco di testa palla che si spegne sopra la traversa.

 

INIZIO RIPRESA SHOCK – Nella seconda metà di gioco il Sassuolo riparte con molta aggressività e un Chievo poco attento subisce nei primi 5 minuti del secondo tempo due gol fotocopia su calcio d’angolo con insaccata di testa di Pellinghelli che sigla la doppietta. I ritmi si abbassano e il Sassuolo prova a gestire la partita.
Al 20’ quarto gol del Sassuolo con un’azione personale di Aldini, che semina in velocità due marcature sulla fascia e crossa teso rasoterra in mezzo, Magalini va in respinta ma devia la palla in rete.

Scatto di orgoglio delle gialloblù al 31’: Zoetti da punizione centra lo specchio della porta, bravo il portiere a metter in angolo; sugli sviluppi del cross la neoentrata Malaguti nella mischia trova la zampata vincente (1-4).
Al 35’ la punizione nel set di Aldini fissa il risultato sul 5-1 per la compagine emiliana.

Buon primo tempo delle gialloblù che nonostante le insidiose incursioni avversarie tengono testa al Sassuolo, lottano con personalità e creano anche in avanti. La troppa superficialità nell’inizio ripresa però compromette il risultato, rendendo molto complicata la rimonta.
Le potenzialità per fare bene ci sono tutte, appuntamento a domenica prossima contro la Juventus.

 

IL TABELLINO DEL MATCH

CHIEVO VERONA 1: Magalini, Menegazzi, Bernardi (33’st. Scavone), Zappa, Bonotto, Genesini (33’st. Mazzi N.), Cigolini (20’st. Pachera), Veneri, Sartori (33’st. Malaguti), Zoetti, Marcomini (20’st. Mazzi A.).

A disposizione: Ferrarini, Mazzi N., Malaguti, Benedetti, Quaini, Mazzi A., Pachera, Scavone, Zanotti.

Allenatori: Crestani, Carazzato.

SASSUOLO 5: Binini (1’st De Bona), Sassi, Rossi, Marchetti, Dalla Pria, Pellinghelli (39’st. Remondini), Maffei (39’st. Pede), Casini, Micheli (15’st. Bellamico), Battilani (9’st. Coghetto), Aldini.

A disposizione: De Bona, Rubatelli, Remondini, Pede, Coghetto, Ferrari, Bellamico, Da Canal

Allenatori: Filanti

Ammonite: Genesini (Chievo)

Il Chievo ci prova, il Ravenna segna. Finisce 1-2 l’esordio in Coppa Italia

Il Chievo ci prova, il Ravenna segna. Finisce 1-2 l’esordio in Coppa Italia

Comincia il cammino in Coppa Italia per le ragazze del ChievoVerona Women, che nella prima sfida del girone se la vedranno contro il Ravenna, affrontato già domenica 20 Settembre nella seconda giornata del campionato di Serie B. La stagione è partita con una sconfitta nel primo incontro disputato contro il Cittadella e con un pareggio conquistato tra le mura casalinghe proprio nel match giocato contro il Ravenna. Si va quindi a caccia della prima vittoria, per regalare un primo sorriso ai sostenitori.

PRIMO TEMPO – Parte in maniera lenta la gara con le due squadre che lottano molto a centrocampo. La prima azione è di marca ospite: palla per Cimatti, che si libera bene e va al tiro bucando Galloni, ma il direttore di gara ferma tutto per fuorigioco.

La traversa della Carraro – Risponde subito il Chievo al 6′: azione orchestata dalla Salimbeni, palla allargata subito verso Carraro che fa partire un gran destro che però si stampa sulla traversa.

La fase centrale della sfida è molto combattuta e si lotta molto a centrocampo, con le due squadre che faticano a creare occasioni pericolose. Al 18′ ci prova il Ravenna con Picchi, ma la sua conclusione è debole e viene parata facilmente da Galloni. Al 28′ il Chievo ritorna in avanti, creando una buona occasione con la Botti, che con un destro dal limite dell’area prova a metterla all’angolino, ma Copetti è attenta e riesce a respingere lateralmente.

Vantaggio Ravenna:  Al 36′ si sblocca la gara, con il Ravenna che passa in vantaggio: schema da calcio d’angolo, con la Filippi che con un gran sinistro di prima intenzione dal limite dell’area riesce a trovare l’angolino, battendo la Galloni.
Il Chievo fatica a reagire, ma proprio al 45′ arriva una grande occasione: gran palla in profondità per la Botti, che sola davanti al portiere conclude troppo debolmente, permettendo alla Copetti di bloccare il pallone.
Finisce così il primo tempo, con il Ravenna che al 36′ è riuscito a sbloccare la gara, grazie a un tiro dalla distanza della Filippi.

SECONDO TEMPO – La seconda frazione inizia sulla falsariga del primo tempo, con tanta lotta a centrocampo e poche occasioni create dalle due squadre.

Il pareggio della Carraro: Al 55′ cambia il risultato, con il ChievoVerona che riesce a pareggiare: schema da calcio d’angolo, con la Zanoletti che dal limite dell’area crossa la palla in mezzo, trovando il preciso inserimento della Carraro, che un gran colpo di testa la mette dentro, riportando il risultato in parità.

Al 64′ torna a farsi vedere il Ravenna in avanti, grazie a una conclusione col destro di Filippi, che viene respinta in calcio d’angolo grazie a una bella parata di Galloni. La fase centrale della sfida regala poche emozioni, con le due squadre che lottano molto a centrocampo, faticando a creare occasioni pericolose.

Il nuovo vantaggio del Ravenna: Al 78′ cambia di nuovo il parziale, con la squadra ospite che torna in vantaggio grazie a Burbassi, che raccoglie un bel lancio dalle retrovie e con un destro potente riesce a bucare Galloni, portando la sua formazione di nuovo in vantaggio.

Risponde subito il Chievo al minuto 80, provando a pareggiare grazie alla Boni, che direttamente su punizione prova a battere il portiere avversario. Copetti, però, con un grande intervento riesce a mettere in calcio d’angolo. Al minuto 89 ci prova anche Tardini con un gran destro da fuori, il quale si perde di poco alto. Non succede più nulla fino alla fine della gara, con il Ravenna che si difende con ordine, riuscendo a portare a casa i primi tre punti del mini girone.

Il tabellino della gara

ChievoVerona Women 1: Galloni; Bonfante (46′ Carleschi), Salaorni, Zanoletti, Tunoaia; Carraro, Prost (82′ Zanoni), Salimbeni (73′ Tardini); Mascanzoni (73′ Dallagiacoma), Botti (46′ Martani), Boni.

Ravenna Women 2: Copetti; Capucci, Giovagnoli, Greppi, Crespi; Morucci (61′ Burbassi), Barbaresi (54′ Benedetti), Filippi, Picchi; Iacuzzi (61′ Raggi), Cimatti (54′ Ligi).

Marcatori: 36′ Filippi (R); 55′ Carraro (C); 78′ Burbassi (R).

Ammoniti: 81′ Prost (C); 81′ Greppi (R)

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

Comincia il nostro viaggio in Coppa Italia

Comincia il nostro viaggio in Coppa Italia

Domenica pomeriggio i gialloblù faranno il loro debutto nella 49^ edizione della Coppa Italia femminile.
Una competizione storica e da onorare, che permetterà alla compagine scaligera di misurarsi anche con una squadra della massima serie.
La formula del trofeo nazionale è infatti articolata in più fasi e differisce da quella messa in atto nell’equivalente rassegna maschile.

Alla Coppa Italia partecipano tutti i club di Serie A e B ed è già cominciata per le neopromosse in cadetteria, Vicenza e Pontendera, che hanno affrontato nel turno preliminare le ripescate Brescia e Perugia.
Dopo i successi di Brescia e Pontedera, sono stati sorteggiati otto gironi da tre squadre.
Il ChievoVerona Women giocherà nel Gruppo D, in cui oltre ai gialloblù figurano anche Ravenna Women ed Empoli Ladies, formazione quest’ultima impegnata nella massima serie.
Domani si parte con la gara casalinga contro i romagnoli, affrontati solo pochi giorni fa in campionato sempre fra le mura dello Stadio Olivieri. Dopo l’1-1 maturato domenica scorsa, il Chievo proverà a fare bottino pieno.
Bisognerà aspettare il primo di novembre, invece, per il match della seconda giornata contro l’Empoli.
La formazione clivense riposerà nel terzo e ultimo turno.

Solo la prima classificata di ogni girone accederà al tabellone che darà il via ai quarti di finale, che si svolgeranno con partite di andare e ritorno, mentre la finale si disputa su gara unica in campo neutro.
Appuntamento, dunque, a domani alle 15, quando il fischio d’inizio del direttore di gara inaugurerà il nostro viaggio in Coppa Italia.
Un momento da non perdere e da seguire sulla nostra pagina ufficiale di Facebook, che trasmetterà la diretta streaming dell’incontro, per sostenere e tifare ancora una volta le nostre ragazze gialloblù.

Di seguito tutti i gironi e la prima giornata della Coppa Italia Tim Vision 2020/21:

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

 

 

ATTIVITÀ DI BASE?  Chi, Che Cosa, Dove, Quando e Perché…

ATTIVITÀ DI BASE? Chi, Che Cosa, Dove, Quando e Perché…

CHI

Tutta la società del Chievo Verona Women FM, nelle vesti di Gianluca Sgreva, responsabile del settore giovanile, Luca Araldi, supervisore operativo della società, Loris Lubiato, responsabile dirigenti ed Alessia Pecchini, coordinatrice delle attività di base e psicologa sportiva. Ma non solo. Una squadra di allenatrici ed allenatori pronti a scendere in campo, tra vecchi volti e nuovi innesti, una squadra eterogenea e complementare al servizio delle vere protagoniste di questo progetto: le nostre giovani calciatrici!

 

CHE COSA

Un progetto ambizioso, dentro e fuori dal campo. L’obiettivo a lungo termine è creare la prima squadra del futuro a partire dalle fondamenta, dalle più giovani.
L’obiettivo nel quotidiano è crescere atlete e soprattutto persone e con loro crescere e formarci anche noi “grandi”. La metodologia seguirà le linee guida dettate dalla Federazione (FIGC), ma sarà adattata alle necessità specifiche della nostra realtà: attivazione esplorativa, perfezionamento tecnico e coordinazione motoria
saranno alcune delle novità che si vedranno in campo.

DOVE

La Scuola Calcio è dotata di diverse strutture che consentono di portare avanti le attività in tutte le
sfaccettature e necessità. Per le sedute in campo, la nostra casa rimane la sede di San Zeno di Mozzecane (via Ugo Foscolo, 1), aperta per venire a conoscerci a chi fosse interessato/a. Per le attività di formazione ci troverete più spesso presso il Bottagisio Sport Center (nostra seconda casa, in via Perloso a Verona). A più ampio spettro, vantiamo sul territorio mantovano la ormai consolidata collaborazione con Redondesco (MN) e la novità Ostiglia (MN), con l’USD Rivoli 1964 per il bacino veronese e dallo scorso anno anche con l’AccademiaCalcio Bergamo. Inoltre, sta prendendo vita la collaborazione con il Crazy FC che ci ospiterà nel campo di viale Cristoforo Colombo a Verona per allenarci con le nostre giovani tesserate.

QUANDO

Siamo già in campo!!! Il lunedì, mercoledì e venerdì con le nostre calciatrici, pioggia, sole o vento che sia. Le giornate delle gare varieranno a seconda delle annate ma grazie ai nostri canali social potrete rimanere sempre aggiornatissimi.

PERCHÈ

Il modello di giocatrice che abbiamo disegnato, pensando alle necessità del calcio moderno e del futuro, oltre alle competenze tecniche prevede valori, intensità, senso di appartenenza, attenzione, autonomia, efficacia, sacrificio. Ecco il perché della scelta della nuova metodologia, improntata e permeata di queste caratteristiche, che saranno trasmesse dagli adulti facenti parte del progetto (dirigenti, allenatori, genitori). In supporto, è stato previsto per tutti un percorso di formazione extra-campo con esperti in ambito tecnico, medico, motorio e psicologico che si estende nell’arco dell’intera stagione sportiva.

 

Clicca qui per accedere alle iscrizioni per la stagione 2020/21 o prenotare la tua prova gratuita!

Per maggiori informazioni e adesioni:
Email: info@chievoveronawomen.it 
Cellulare: 3494563460

Il Chievo rimonta, ma non riesce a vincere. Col Ravenna finisce 1 – 1

Il Chievo rimonta, ma non riesce a vincere. Col Ravenna finisce 1 – 1

Voglia di riscatto in casa Chievo Verona Women, dopo la sfortunata sconfitta rimediata nella prima giornata di campionato sul campo del Cittadella Women. Si va in scena contro il Ravenna Women, che nella prima gara ha sconfitto il Cesena per 2 – 0 tra le mura amiche.

PRIMO TEMPO – La gara parte con un ritmo lento, con le due squadre che nei primi 10′ minuti faticano a creare iniziative pericolose. La prima vera occasione da rete è di marca ospite, che al 12′ costruiscono la prima opportunità con Filippi, che da pochi passi mette alto.

Vantaggio Ravenna – Al 16′ si sblocca la gara: cross in mezzo per Burbassi, che anticipa il portiere Galloni e realizza il gol del vantaggio per il Ravenna con un tocco delicato.

Fatica in questa fase il Chievo, che non riesce ad essere fluido a centrocampo e infatti continua ad attaccare il Ravenna, che costruisce un’altra occasione al minuto 24, ma la Galloni si supera e con sicurezza riesce a respingere. Sono sempre gli ospiti a pungere e al minuto 33 Zanni è sola davanti a Galloni, spedendo di poco alto sopra la traversa.

Il pari della Bertolotti – Al 37′ arriva il pareggio del Chievo Verona: respinta dal portiere a limite dell’area, Bertolotti riesce a vincere un contrasto e con un gran sinistro incrociato riesce a spedire la palla all’angolino, bucando la Copetti. Le due squadre che vanno al riposo sul risultato di parità.

SECONDO TEMPO: Parte subito forte il Chievo, che costruisce la prima occasione al 47′: cross dalla sinistra di Boni per la Peretti, che dopo un gran controllo non riesce a concludere con forza, spedendo debolmente tra le braccia del portiere. Dopo una fase di stallo si ravviva l’incontro con due occasioni nel giro di pochi minuti: al 53′ ci prova con un destro Tardini, che si spegne tra le braccia del portiere; al 55′ invece è il Ravenna a farsi vedere in avanti con Burbassi, che sola davanti alla Galloni spedisce di poco alto.

Nella fase iniziale del secondo tempo le due squadre si allungano, favorendo lo spettacolo. Al 56′ il Chievo costruisce una bella azione manovrata, che Peretti però non riesce a concretizzare, colpendo male col destro e mandando la sfera sul fondo. Sul ribaltamento di fronte arriva un’occasione per il Ravenna con Benedetti che prova una conclusione dal dischetto del rigore, ma il suo destro viene respinto quasi sulla linea.
Al minuto 68′ è il Ravenna ad avere una grande occasione direttamente da calcio di punizione: è la nuova entrata Barbaresi che col suo tiro a giro riesce a superare la barriera, colpendo però l’esterno della rete, lasciando ai suoi solo l’illusione ottica del goal.

La traversa – Dopo diversi minuti di lotta a centrocampo torna a farsi vedere in avanti il Chievo al minuto 80′, andando vicinissimo al vantaggio: parte Peretti sulla fascia che prova un tiro-cross in mezzo, che per poco non soprende il portiere, che con un gran colpo di reni riesce a respingere sulla traversa.

Il direttore di gara concede sei minuti di recupero e proprio nel primo di questi arriva un’ occasione per il Chievo: Salimbeni prova un tiro dal limite dell’area indirizzato all’angolino, ma la Copetti con un grande intervento riesce ad allungare in calcio d’angolo. Al 91′ torna a farsi vedere in avanti il Ravenna, grazie a un gran colpo di testa di Filippi che prova a sorprendere Galloni, che riesce con un grande intervento a salvare sulla linea. Non succede più nulla fino al fischio finale, con il risultato che resta bloccato sull’1 – 1. Il Chievo conquista il suo primo punto stagionale, mentre il Ravenna va a quota quattro punti.

Il tabellino della gara 

CHIEVOVERONA WOMEN FM: Galloni; Caliari (72′ Bonfante), Zanoletti, Salaorni, Pecchini; Carraro (62′ Salimbeni), Tardini, Bertolotti (72′ Tunoaia); Dallagiacoma (66′ Botti) , Peretti, Boni.

Ravenna Women FC: Copetti; Capucci, Giovagnoli, Greppi, Crespi (83′ Raggi); Filippi, Ligi (52′ Barbaresi), Picchi (83′ Morucci); Zanni (75′ Cimatti), Burbassi, Benedetti.

Ammoniti: 53′ Zanni (R); 65′ Picchi (R); 67′ Caliari (C);

Marcatori: 16′ Burbassi (R); 37′ Bertolotti (C).

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.