Primavera: la corazzata Sassuolo supera le gialloblù

Primavera: la corazzata Sassuolo supera le gialloblù

Chievo Fortitudo Women – Sassuolo 1-5
Chievo Fortitudo Women: Ferrarini, Bonotto (cap.), Pachera (6’st. Mazzi), Zappa (1’st. Menegazzi), Malvezzi, Bernardi, Croin (6’st. Bottigliero S.), Cigolini, Schenato, Mele (19’ st. Sartori), Marcomini (28’st. Zoetti).
A disposizione: Magalini, Menegazzi, Bottigliero S., Sartori, Mazzi.
Allenatori: Crestani, Carazzato.
Sassuolo: Messori, Sassi, Rossi, Novelli S. (1’st. Benozzo), Zanni, Spallanzani, Fracas, Stirati, Pellinghelli, Remondini (1’st. Casini), Botti (1’st. Maretti).
A disposizione: Maretti, Novelli, Casini, Mosca, Benozzo, Coghetto.
Allenatore: Reami, Brandoli.

 

Dopo lo stop per maltempo della settimana scorsa, la Primavera torna in campo contro il Sassuolo, un’altra squadra ai vertici della classifica del girone d’andata. La sfida si prospetta molto impegnativa, e infatti la partita si sblocca a pochi minuti dal fischio d’inizio, in favore delle avversarie, quando Zanni, ricevuta palla al limite dal rimbalzo del tiro precedente sulla traversa, controlla e spara una cannonata, sorprendendo Ferrarini.

Il Sassuolo non si placa e la squadra di casa, ancora non entrata in ritmo partita si fa sorprendere nuovamente al 5’ da Zanni: pallone morbido a scavalcare la difesa, inserimento centrale e tiro che insacca la rete. A quel punto, le clivensi si riorganizzano e cominciano a fare pressione, intercettando numerosi palloni e spezzando  il gioco del Sassuolo. Al 20’ arriva anche la prima occasione gialloblù con Mele che, innescata da una punizione di Cigolini, colpisce di testa in prossimità del secondo palo. Ma il portiere è ben posizionato e con ottimi riflessi intercetta.

Manca ancora un guizzo, al Chievo Fortitudo Women, e dopo un contropiede Fracas, lasciata senza marcatura, insacca facile di testa un traversone per lo 0-3. Al 40’, un tiro del Sassuolo si stampa sulla
traversa, la palla torna in campo sulla testa di Zanni che schiaccia a terra, Ferrarini sfiora la palla ma non riesce a trattenere.

 

Nella ripresa i ritmi calano, la partita diventa equilibrata, e le gialloblù, nonostante lo svantaggio, combattono nelle mischie e recuperano palloni preziosi. Al 37’ arriva il gol meritato: punizione di Cigolini dai 30 metri che ribalza sulla traversa, la palla torna in campo, Bottigliero S. arriva per prima e pensa subito alla conclusione. La palla schizza sulla schiena del difensore del Sassuolo, si impenna, ma ricade spiovente dentro la porta. Al 43’ il Sassuolo non spreca l’unica vera occasione concessa dalle gialloblù nella ripresa: spizzicata di testa sbagliata dal nostro terzino, ne approfitta ancora Zanni per recuperare palla e crossare in mezzo per Fracas, che a rimorchio ferma il risultato sull’1-5.

Un risultato che non rende davvero merito alla prestazione della primavera clivense, beffata da una falsa partenza che ha reso complicato da subito rimontare. Un secondo tempo giocato alla pari dimostra come la squadra stia crescendo. Il cammino è quello giusto, testa quindi alla prossima partita.

Coppa Italia: vittoria e passaggio agli ottavi

Coppa Italia: vittoria e passaggio agli ottavi

F.C.D. NOVESE CALCIO FEMMINILE-CHIEVO FORTITUDO WOMEN: 1-3

NOVESE: Milone, Franchi (4’st Barbero), Malatesta, Tamburini (40’st Mariano), Accoliti, Basso (12’st Vitiello), Rigolino, Verna Perna, Levis, Zella. A disposizione: Rossi. Allenatore: Fossati.

CHIEVO FORTITUDO WOMEN: Salvi, Pecchini (25’st Bonfante), Faccioli, Pavana, Mele, Peretti (18’st Salaorni), Tardini, Benincaso, Bertolotti, Carabott, Martani (12’st Faccio). A disposizione: Olivieri, Caliari, Boni, Mascanzoni, Caneo, Dallagiacoma. Allenatore: Zuccher.

Arbitro: Abdoulaye Diop (Treviso). Assistenti: Rainieri e Monardo.

Reti: 18’pt Accoliti, 21’pt Bertolotti, 22’pt Martani, 41’pt Carabott.

Vittoria e passaggio del turno per le gialloblù in quel di Novi Ligure. Su un campo pesante, le ragazze di Zuccher, seppur con l’iniziale svantaggio, sono riuscite a chiudere i conti già nel primo tempo. Il mister ha dato spazio al turnover ma la sostanza non è cambiata. Secondo successo consecutivo, tra campionato e coppa che permette alle gialloblù di guardare positivamente alla difficile trasferta di domenica prossima a Napoli.

La prima occasione della partita è targata Cfw: Benincaso mette in mezzo un cross invitante che però non trova nessuno pronto a sfruttarlo. All’ 8′ altra azione pericolosa delle gialloblù con Carabott che sulla destra serve Peretti che da posizione favorevole calcia alto. Al 18′ arriva la doccia fredda: Accoliti lascia partire un tiro da fuori area che viene deviato da Faccioli e spiazza l’estremo difensore Salvi.

La risposta delle gialloblù però non tarda ad arrivare. Infatti al 21′ Bertolotti riporta il punteggio in parità: gran tiro da fuori area dove Milione non può fare nulla. 1-1. Passa un minuto e, spinte dall’entusiasmo del pareggio, le clivensi raddoppiano. Martani, con le sue grandi doti da centravanti, dribbla il difensore centrale e insacca in rete.

La Novese, dopo aver incassato il colpo, si fa vedere in area gialloblù al 26′. Zella calcia l’angolo, Malatesta colpisce di testa ma il pallone finisce alto. Dopo tre minuti clamorosa occasione per le padrone di casa: Salvi esce in maniera incerta ma Bassi da pochi passi non riesce a segnare, sprecando una ghiotta occasione.

Gli ultimi minuti del primo tempo mettono fine alla contesa. Al 41′ infatti, arriva il 3-1 clivense. Benincaso con un filtrante serve Carabott che dalla sinistra lascia partire un tiro molto potente che trafigge l’estremo difensore della Novese. Al 43′ Martani parte in contropiede, tira ma la palla si stampa sul palo.

Nel secondo tempo, oltre ai vari cambi, le occasioni scarseggiano e non impensieriscono più di tanto i due portieri. Il Cfw riesce ad amministrare il risultato guadagnandosi così i tre punti e il passaggio agli ottavi.

Serie B: domani a Novi Ligure per il terzo turno di Coppa Italia

Serie B: domani a Novi Ligure per il terzo turno di Coppa Italia

Il Chievo Fortitudo Women, domani alle ore 14.30 allo stadio comunale Girardengo di Novi Ligure, scenderà in campo per il terzo e decisivo turno di Coppa Italia. Le ragazze di Diego Zuccher si troveranno di fronte le biancocelesti della Novese, formazione che in campionato occupa la sesta posizione con 9 punti (due vittorie, tre pareggi e una sconfitta).

“Sono una squadra neopromossa ma molto ostica – commenta alla vigilia Zuccher -. Giocano molto bene, sono brave tatticamente e sfruttano molto le ripartenze. Hanno iniziato bene il campionato e sono in un bel periodo di forma”. Guardano in casa gialloblù il mister precisa: “Probabilmente cambieremo qualcosa rispetto alla partita di domenica scorsa. In settimana abbiamo svolto dei carichi fisici differenziati e per questo ci saranno delle novità nelle undici di partenza”.

Conclude il mister: “L’obiettivo è passare il turno quindi giocheremo per portare a casa i tre punti”. Alle clivensi, vista la classifica (Cfw 3, Riozzese 3, Novese 0), basterebbe il pareggio per passare alla seconda fase.

Il weekend delle piccole gialloblù

Il weekend delle piccole gialloblù

Riparte con una vittoria il campionato delle giovanissime Under 15 gialloblù. La partita contro il Vicenza B si sblocca a metà della seconda frazione di gioco, quando Ferracuti da posizione defilata indirizza la sfera al centro dell’area, dove trova Pasini pronta e determinata ad insaccare sotto la traversa per il suo primo gol stagionale. Il Vicenza prova a reagire, spinto dal numeroso pubblico locale, ma ogni tentativo è vano, grazie alla determinazione e alla concentrazione di tutte le giocatrici a disposizione di mister Mirandola, che nonostante un campo al limite della praticabilità hanno espresso al meglio il proprio potenziale.

 

A Trevenzuolo, il campo le Esordienti, per una partita che ha goduto di una folta cornice di pubblico, riunita per godersi lo spettacolo di uno scontro con protagonista una squadra tutta femminile. Un entusiasmo da grandi occasioni, che dimostra ancora una volta l’affetto e l’interesse crescente per il calcio femminile. Presente anche il presidente gialloblù Giuseppe Boni, che non ha avuto paura di sfidare il diluvio incessante per incoraggiare le clivensi. Tempo davvero inclemente, con pioggia, vento forte e fangoa farla da padroni, il Chievo Fortitudo Women non è riuscito a imporsi, ma a parte un primo tempo sottotono, hamesso in campo una bella prestazione, che poteva essere premiata da un risultato migliore. Nel secondo tempo, infatti, la porta clivense è rimasta sostanzialmente inoperosa,il terzo parziale è stato perso in modo rocambolesco dopo l’iniziale vantaggio. I pari età delle gialloblù hanno sofferto la loro aggressività per oltre metà gara. Poco da recriminare, quindi, per le clivensi, uscite a testa altissima e sicure di un percorso ancora tutto da sviluppare.

 

Escono sconfitte, ma a testa altissima, le Pulcine gialloblù, nella sfida contro l’ottimo Baldo Jr, squadra di ottimo valore tecnico. Grande determinazione delle piccole clivensi, che sino alla fine dei giochi hanno riversato sul rettangolo verde entusiasmo e messo a frutto il lavoro tecnico, realizzando due belle reti. Tutto lascia ben sperare nel proseguio, per queste piccole campionesse.

Under 17, grande successo sul Vittorio Veneto

Under 17, grande successo sul Vittorio Veneto

Chievo Fortitudo Women – Vittorio Veneto 2-1

In una giornata tipicamente autunnale, con vento e pioggia insistenti, si sono affrontate le gialloblù del Chievo Fortitudo Women e il Vittorio Veneto. Dopo la sosta forzata della giornata precedente, a causa del maltempo, le gialloblù partono subito forte, trovando il vantaggio con un gran tiro da fuori di Parente che si insacca sotto il sette. E’ la prima rete, per il promettente difensore gialloblù, in questo campionato. C’è poco tempo per festeggiare, però, perchè dal calcio piazzato le ospiti trovano il pareggio nemmeno un minuto più tardi.

Nella ripresa, le gialloblù continuano a spingere, ma con un po’ di imprecisione a causa della frenesia. A metà del secondo tempo, su calcio piazzato, Chiaramonte sorprende il portiere avversario e insacca sotto la traversa, andando ancora a segno dopo la bellissima tripletta a Ferrara e confermando il suo grande talento. Il risultato non cambia fino alla fine. Menzione d’onore anche per le ragazze subentrate dalla panchina, che hanno dato il loro grande contributo alla causa gialloblù e conquistato con pieno merito la seconda vittoria consecutiva, che dà ulteriore morale in vista del difficile derby della prossima settimana.

Serie B: contro il Cittadella arriva la seconda vittoria stagionale

Serie B: contro il Cittadella arriva la seconda vittoria stagionale

CHIEVO FORTITUDO WOMEN-LADY GRANATA CITTADELLA: 1-0

CHIEVO FORTITUDO WOMEN: Olivieri, Caliari, Salaorni (1’st Carabott), Faccioli, Pecchini, Peretti (41’st Faccio), Carraro, Caneo, Mascanzoni, Bertolotti (12’st Tardini), Martani (42’st Pavana). A disposizione: Mele, Boni, Benincaso, Dallagiacoma, Salvi. Allenatore: Zuccher.

LADY GRANATA CITTADELLA: Toniolo, Peruzzo, Casarotto, Schiavo, Ciampanelli, Meneghetti (30’st Dal Molin), Baldo, Rigon (39’st Saggion), Kastrati (39’st Toldo), Zorzan (44’st Goula), Meggiolaro. A disposizione: Fasoli, Da Canal, Aliquo. Allenatore: Comin.

Arbitro: Paul Leonard Mihalache (Terni). Assistenti: Castellari e Lusetti.

Reti: 37’st Bertolotti. Note: ammonite Casarotto (25’st), Carraro (38’pt), Rigon (29’st) e Faccioli (39’st).

Allo stadio Umberto Campone di Vigasio arrivano i tanto sospirati tre punti per le ragazze di Zuccher. Su un campo pesante dalla copiosa pioggia caduta oggi e in settimana le gialloblù sono riuscite a tirare fuori il carattere che serviva per agguantare questi tre punti che mancavano dalla prima giornata. Di fronte hanno trovato una signora squadra che ha fatto di tutto per provare a strappare punti alle clivensi.

L’undici di partenza gialloblù ha visto solamente due novità rispetto alla sconfitta di domenica scorsa contro il Ravenna: si è ripresa il posto la recuperata Faccioli e Bertolotti ha scalzato Benincaso. Dopo i primi dieci minuti di studio, all’11’ arriva la prima vera occasione delle padrone di casa: Uno-due Martani-Carraro, l’attaccante numero 9 entra in area, dribla il portiere ma si allarga troppo per concludere in porta quindi mette in mezzo il pallone che però la retroguardia granata spazza via. Due minuti più tardi si fanno vedere le granata: calcio d’angolo, la palla trova pronta Rigon sul primo palo che indisturbata gira di testa ma Olivieri si fa trovare pronta e para in presa bassa. Al 22′ e al 23′ altre due conclusioni in porta delle ospiti che però non impensieriscono più di tanto l’estremo difensore gialloblù. Al 25′ Peretti calcia in porta una punizione che Toniolo con un bel tuffo para in angolo. Al 32′ azione sontuosa di Martani: sulla sinistra scatta sul filo del fuorigioco, tiene la palla in campo, dribla il difensore, entra in area ma troppo defilata calciare debolmente in porta e la difesa allontana. Al 33′ e al 35′ due occasioni di Kastrati: prima con un tiro debole dentro l’area che finisce a lato, poi su punizione impegna Olivieri. Al 36′ Casarotto stacca di testa su calcio d’angolo ma la palla finisce alta.

Al 37′ arriva il gol partita di Giorgia Bertolotti. Altra azione sontuosa di Martani che scatta ancora sul filo del fuorigioco, mette una palla in area dove Bertolotti, tagliando sul primo palo riesce ad anticipare difensore e portiere e tocca quel tanto che basta per far sbattere la palla sulla traversa interna e farla entrare in rete. Un tap-in vincente che manda in visibilio i freddolosi tifosi sulle tribune dell’Umberto Capone.

La risposta del Cittadella però non si fa attendere: al 39′ infatti Rigon colpisce la traversa con una conclusione dal limite e fa capire subito le intenzioni delle ragazze di Fabiana Comin, una vecchia conoscenza della Fortitudo. Il primo tempo si chiude con le granata che provano vanamente ad andare negli spogliatoi in parità.

Nel secondo tempo, per lunghi tratti, si è vista una sola squadra in campo: il Cittadella. Le Lady infatti entrano convinte e vogliose di ribaltare il risultato e nei primi dieci minuti le gialloblù vengono schiacciate dal pressing avversario e pensano solo a difendersi. Le clivensi si fanno vedere al 15′ quando Carraro stacca di testa su calcio d’angolo ma la palla finisce alta. Al 16′ arriva il momento cruciale della partita. Faccioli commette fallo in area su Zorzan e l’arbitro, a due passi, fischia il rigore. Sul dischetto va Kastrati che incrocia il tiro ma trova una prontissima Olivieri che respinge. Le compagne corrono ad abbracciarla. Un sospiro di sollievo per le gialloblù e un boccone amaro da mandare giù per il Cittadella.

Da questo momento in poi le occasioni scarseggiano: le granata hanno subito il colpo mentre le gialloblù provano timidamente a chiudere il risultato. Al 24′ ancora Martani sulla sinistra entra in area, lascia partite un destro a giro ma Toniolo respinge e Carabott disturbata non riesce ad approfittarne. Al 26′ proprio a quest’ultima viene annullato un gol: centralmente Peretti apre su Tardini che avanza, scarica su Pecchini che mette in mezzo una palla che attraversa tutta la difesa, Carabott si avventa sulla palla tutta sola e insacca ma il direttore di gara annulla per offside. Episodio che dalle tribune è risultato più che dubbio.

Nell’ultimo quarto d’ora tanti cambi spezzano il ritmo partita permettendo alle clivensi di amministrare e portare a casa i tre punti in una domenica non facile a causa delle condizioni climatiche (vento e pioggia) e di un Cittadella che ha dimostrato di essere una squadra di tutto rispetto.