Comunicato ufficiale Chievo Verona Women F.M.

Comunicato ufficiale Chievo Verona Women F.M.

Il Chievo Verona Women F.M. rende noto che due tesserate della Prima Squadra sono risultate positive al COVID-19.
Tutto il gruppo è stato posto in isolamento fiduciario e gli allenamenti sono sospesi.

Nella giornata di mercoledì i componenti del gruppo squadra si sottoporranno ad un nuovo giro di tamponi.

Si comunica, secondo quanto disposto dalla circolare numero 34 del 23 ottobre della FIGC Divisione Calcio Femminile, che la partita del campionato di Serie B contro l’Orobica Bergamo, fissata per domenica alle 14.30, è rinviata a data da destinarsi.

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

Un derby vinto in rimonta e uno perso di misura. Il report delle giovanili gialloblù

Un derby vinto in rimonta e uno perso di misura. Il report delle giovanili gialloblù

Weekend nel segno delle stracittadine per le giovanili gialloblù. La nostra Under 17 ha sfidato i pari età della Virtus Verona, mentre per la categoria Under 15, è andato in scena il più classico derby veronese fra Chievo e Hellas. Ecco com’è andata.

UNDER 17

Prima partita di campionato per le ragazze del ChievoVerona Women sul campo della Virtusvecomp a Negrar.
Partono subito forte le gialloblù per cercare di sbloccare la partita ma sono le padrone di casa a trovare il vantaggio a metà del primo tempo. Le ragazze di mister Junco sembrano aver accusato il colpo, ma nella ripresa entrano in campo con la stessa grinta agonistica mostrata in tutte le amichevoli pre-campionato,  attaccando a testa bassa: dopo 3 minuti pareggia Gavioli con un tiro da fuori area che si insacca nell’angolino basso alla sinistra del portiere.

A dieci minuti dalla fine traversone di Gavioli  per Chiaramonte, che tutta sola in area porta meritatamente in vantaggio le gialloblù. Forcing finale per la Virtus, ma le nostre ragazze, stremate, stringono i denti e portano a casa un’importante vittoria, raggiunta soprattutto con la forza del gruppo.

UNDER 15

Al comunale di San Zeno di Mozzecane, campo di casa del ChievoVerona Women FM, è andato in scena il derby della stracittadina scaligera tra il Chievo e l’Hellas. Evento che durante la settimana non ha bisogno di particolare preparazione perché questa non è una partita, ma “La Partita”. Match equilibrato in tutte e tre le sue frazioni di gioco, ma a spuntarlo alla fine è stata la squadra ospite per 3 a 2.
Le gialloblù del Chievo, andate in vantaggio per ben due volte, non sono riuscite a portare a casa la contesa.
Un’occasione mancata, perché le ragazze clivensi avrebbero potuto dare continuità di risultati, dopo la bella vittoria della settimana scorsa in quel di Schio.
Ora bisogna ricaricare le batterie e prepararsi al meglio per l’impegno di domenica prossima contro il Cittadella Women. 

 

La Primavera lotta e non sfigura. Ma a Brescia vincono le “Leonesse”

La Primavera lotta e non sfigura. Ma a Brescia vincono le “Leonesse”

Ritorno in campo delle gialloblù contro una new entry del campionato Primavera, il Brescia calcio femminile. Buonissimo inizio di gara del Chievo che, subito aggressivo in avanti, già al 3’ prova a ferire: su cross spiovente in area, Marcomini sguscia per prima dalla mischia e prova a sorprendere il portiere fuori dai pali, ma il tiro esce di un soffio.
Il Brescia controbatte all’8’ con affondo in profondità sulla sinistra, l’ala si inserisce tra le linee ed effettua un cross insidioso rasoterra, ma Zappa è brava a sventare in scivolata. Al 15’ occasione pericolosa per il Brescia: un traversone lungo dalla destra pesca in area Tengattini che, completamente libera, ha il tempo di mettere a terra e provare la conclusione, ma il tiro è lento e centrale e Magalini para in sicurezza.
Al 17’ ancora Brescia che approfitta di un recupero in pressione sul disimpegno del centrale, la punta si defila e calcia sfiorando il secondo palo. Partita fin qui equilibrata, con il Brescia più costruttivo in avanti, ma il Chievo è molto tenace nel pressing e nei contrasti concede relativamente poco.
Al 37’ affondo del Brescia tra le linee sulla fascia sinistra, cross a mezz’aria che attraversa l’area, Tengattini non marcata sguscia dalle retrovie e sfiora il colpo di testa a pochi passi dalla linea di porta. Allo scadere del tempo il Chievo torna finalmente in attacco, cross teso di Zoetti dalla destra, spizzica in area Zappa ma poi nella mischia il Brescia spazza via.

L’undici iniziale della Primavera gialloblù prima del fischio d’inizio

La partita riprende con ritmi un po’ più morbidi ed il Brescia approfitta al 10’ della disattenzione nelle retrovie clivensi con un cambio campo che libera l’esterno alto bresciano in area, appoggio rasoterra nel mezzo su cui si avventa Algisi che deve solo appoggiare in rete. La formazione lombarda si porta sull’1-0.
Il Brescia prova a prendere le distanze con un affondo della punta ben servita in profondità, ma stavolta è Mazzi N. a sventare il tiro in scivolata. Al 22’ il Chievo torna a farsi sentire in avanti con una pennellata di Cigolini verso l’area piccola, basterebbe solo toccarla ma Bertassello arriva qualche secondo in ritardo.
Al 26’ ancora difesa gialloblù sorpresa da un cambio di gioco verso la fascia sinistra, Paris stavolta prova direttamente la conclusione ma Magalini è attenta e para a terra. Al 31’ occasione Chievo con Bertassello che in area vince di prepotenza due contrasti ma il portiere in uscita chiude lo specchio e respinge la spizzicata rasoterra defilata.
Proprio quando le gialloblù avevano visto uno spiraglio, è il Brescia a trovare il gol del raddoppio: cross morbido di Paris in mezzo all’area su cui si avventa in controbalzo la neontrata Plodari, la palla disegna una traiettoria a pallonetto che spiazza Magalini e rimbalza dentro la rete. Il Chievo tuttavia non si arrende e negli ultimi 10 minuti prova il tutto e per tutto in avanti: al 40’ Mazzi A. su punizione di Zappa anticipa difensore e portiere in uscita, ma il tiro spiovente rimbalza a pochi centimetri dal palo.
Al 44’ ancora Mazzi A. che con il fisico difende bene palla, si gira e prova la botta, il portiere Brescia para ma non trattiene, arriva Sartori a tutta velocità ma la ribattuta è ancora sul portiere.

Partita in crescendo delle nostre ragazze che a parte qualche sbavatura hanno lottato su ogni pallone dando del filo da torcere alle bresciane. Il carattere combattivo della squadra sta emergendo e con il duro lavoro arriveranno anche le soddisfazioni. Appuntamento casalingo tra 15 giorni contro l’Inter.

 

CHIEVO 0: Magalini, Scavone, Zappa, Bonotto, Genesini (16’ st. Mazzi N.), Pachera (16’ st Cigolini), Zanotti (27’st. Sartori), Menegazzi (24’pt Mele), Marcomini, Bertassello, Zoetti (16’ st. Mazzi A.).

A disposizione: Ferrarini, Mele, Fusini, Cigolini, Mazzi N., Mazzi A., Sartori.

Allenatori: Crestani, Carazzato.

 

BRESCIA 2: Bibe, Zamblera, Olivini, Zonca, Canobbio, Ragnoli (35’ st. Sonzogni), Tengattini (35’ st. Belli), Mombelli (11’st. Stirati), Algisi (11’st. Plodari), Lunina, Paris (40’ st. Piatti).

A disposizione: Zanaglio, Marcandelli, Sonzogni, Panza, Stirati, Noris, Plodari, Belli, Piatti.

Allenatore: Mondini.

Ammonite: Bonotto (Chievo)

Con il Pomigliano finisce 0 – 0. Il Chievo ferma la capolista

Con il Pomigliano finisce 0 – 0. Il Chievo ferma la capolista

Quinta giornata di campionato per le ragazze del Chievo Verona, che affrontano la capolista Pomigliano. Nell’ultimo turno è arrivata la prima vittoria in campionato per 1 – 4 ai danni del Brescia, che ha dato morale e fiducia.

PRIMO TEMPO – Ritmi lenti a inizio gara, con le due squadre che si studiano e lottano a centrocampo. Al 3′ arriva la prima occasione per il Chievo, con il tiro di Mascanzoni che si perde di poco fuori. Al 7′ si fa vedere in avanti il Pomigliano: palla messa in mezzo da calcio d’angolo che finisce sui piedi di Schioppo, la quale da pochi passi spedisce alto. Al 18′ si rifanno vedere le locali in avanti con Peretti, ma il suo destro è debole e viene parato con sicurezza da Balbi. Tantissimo equilibrio nella fase centrale del primo tempo, con tanti contrasti in mediana e poche chance create dalle due formazioni. Al 43′ ci prova ancora Peretti con un destro dal limite dell’area, ma il suo tiro si perde alto. Finisce così il primo tempo con il risultato di 0 – 0.

SECONDO TEMPO – Parte subito forte il Chievo che crea un primo pericolo al 47′. Tardini allarga per Mascanzoni, che davanti a Balbi prova il tiro, ma la sua conclusione finisce di poco alta. Tanto equilibrio in campo nella prima fase della ripresa, con le due squadre che faticano a creare opportunità. Al 72′ occasione per il Pomigliano: traversone in mezzo che arriva sui piedi della nuova entrata Berthoud, ma il suo destro da dentro l’area finisce di poco alto. Dopo 10 minuti tiro di Russo che finisce sul fondo.

Non succede nulla fino alla fine e dopo quattro minuti il direttore di gara decreta la fine della contesa. Un altro punto per le ragazze di mister Dalla Pozza, che fermano la capolista e muovono ancora la classifica, anche se, per ora, manca la prima vittoria in casa.

TABELLINO DELLA GARA

Chievo Verona Women (0): Olivieri; Bonfante (63′ Mele), Tunoaia, Caliari, Pecchini; Carraro, Prost, Tardini; Boni, Peretti, Mascanzoni (63′ Dallagiacoma).

Pomigliano (0): Balbi; Apicella, Cox, Schioppo, Miroballo; Riboldi (84′ Graversen), Tudisco (76′ Russo), Domi, Ferrandi (70′ Berthoud); Tata (76′ Vitale), Galluccio (46′ Moraca).

Ammoniti: 29′ Tudisco (P); 53′ Cox (P); 54′ Tunoaia (C); 65′ Mele (C).

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

 

Primavera, tanto cuore e poco cinismo. La Riozzese ne approfitta

Primavera, tanto cuore e poco cinismo. La Riozzese ne approfitta

Sul freddo e piovoso terreno di San Zeno torna in campo la nostra Primavera, alla caccia dei primi punti stagionali. La sfida con la Riozzese Como si presenta interessante e battagliera.
Il gioco è fin da subito congestionato nelle mischie a centrocampo e le squadre rimangono compatte faticando a costruire in profondità. La Riozzese appare però più efficace nei contrasti e le sbavature clivensi in fase di costruzione tengono le gialloblù lontane dalla zona offensiva.

Al 24’ però la situazione si smuove con Cigolini, che, dopo essersi liberata efficacemente su rimessa laterale, prova la botta dal limite dell’area, ma il tiro finisce tra le braccia del portiere della Riozzese. Al 30’ ancora Chievo dalla distanza, questa volta con Zoetti che liberatasi sempre sul limite va alla conclusione, parata con sicurezza dal portiere avversario. La partita procede equilibrata, senza grandi occasioni da entrambi i lati. La situazione si sblocca improvvisamente al 43‘ con il primo tiro in porta della Riozzese: conclusione potente di Iannone, la sfera si impenna deviata dalla difesa gialloblù beffando l’impotente Ferrarini.

Nella ripresa si fa subito difficile per le retrovie gialloblù. Al 3’ pericolosa la Riozzese con Gomez che, seminata la marcatura, scavalca il portiere gialloblù con un pallonetto ma la palla finisce fortunatamente sul fondo. Al 5‘ punizione per la Riozzese, ma Ferrarini si fa trovare pronta e blocca in sicurezza. Anche il Chievo risponde da calcio piazzato al 7’, Zoetti prova il tiro a giro alla destra del portiere ma senza dare potenza, Annoni para senza problemi. Al 10’ gol annullato alla Riozzese per fuorigioco di Gomez che sfruttando l’uscita a vuoto del portiere aveva già appoggiato in rete.

Il Chievo si scuote e prova ad alzare i ritmi per riagguantare la partita, riuscendo nelle mischie di centrocampo a conquistare palloni preziosi.  Ciò nonostante al 30‘ è ancora la Riozzese a ferire: palla filtrante in profondità, Ferrarini esce ma la palla le sfugge dalla presa, ne approfitta lesta Gomez per insaccare. Il Chievo non ci sta e negli ultimi 10’ minuti con le ultime energie rimaste prova con tenacia l’assalto. Prima al 37’ con una conclusione dai trenta metri di Zappa che si stampa clamorosamente all’incrocio dei pali e poi al 40’ con Malaguti che imbuca bene Zoetti sulla sinistra, conclusione nello specchio ma è bravo il portiere della Riozzese a bloccare a terra.

Peccato per l’occasione sfumata, squadra sicuramente alla portata delle nostre ragazze che nella prima frazione di gioco si sono mostrate forse poco ciniche e lucide in fase di costruzione. Bene invece il secondo tempo, dove è emersa in crescendo tutta la personalità e grinta della nostra Primavera, che avrebbe meritato forse qualcosa di più.

 

Chievo 0: Ferrarini, Bonotto, Cigolini (32’st. Pachera), Menegazzi, Scavone, Mazzi N. (16’st. Mele), Genesini (16’st. Bernardi), Zappa, Mazzi A. (1’st. Bertassello), Zoetti, Marcomini (32’st. Malaguti).

A disposizione: Zanotti, Mele A., Malaguti, Pachera, Bertassello, Sartori, Bernardi.

Allenatore: Crestani, Carazzato.

 

Riozzese 2: Annoni, Meroni, Cappelletti, Fadini, Giuriani, Carnovali, Bianchi, Contini, Bacullo, Ienna, Bruno.

A disposizione: Corti, Meazza, Dell’Oro, Benecchi B., Benecchi A., Rifici, Spanò, Gilardoni, Gomez.

Allenatore: Cappello.

Ammonite: Bernardi (C), Giuriani (R), Bruno (R).

Marcatori: 43′ Iannone (R), 75′ Gomez (R)

Il Chievo risorge! Le gialloblù strapazzano il Brescia capolista

Il Chievo risorge! Le gialloblù strapazzano il Brescia capolista

La quarta giornata di campionato vede il ChievoVerona Women impegnato sull’ostico campo della capolista Brescia.
Le gialloblù sono chiamate a rialzarsi dopo l’inizio difficile che ha visto le ragazze di Dalla Pozza perdere contro Cittadella e Cesena.

PRIMO TEMPO – Ottimo inizio del Chievo che si spinge subito in avanti. Conclusione a mezza altezza di Valentina Boni, Meleddu la fa sua.

Vantaggio Peretti! – Verticalizzazione per Mascanzoni, quest’ultima è bravissima a pescare Rachele Peretti in area di rigore. La numero 7 gialloblù con un piattone chirurgico infila in rete. 1-0 Chievo dopo soli tre minuti!

Il Brescia prova a reagire, ma il Chievo si difende con ordine e sventa gli attacchi delle Leonesse. Al 16′ le lombarde si fanno pericolose con una doppia occasione: prima con una tiro da distanza ravvicinata di Farina che sfiora la traversa, un minuto dopo con la giocata personale di Ronca. Martina Galloni è però bravissima a distendersi in calcio d’angolo e difendere il vantaggio.

Raddoppio di Pecchini! – Alla mezz’ora il Chievo raddoppia. Gran cross in mezzo di Salimbeni su corner, respinto con difficoltà dal Meleddu. Sulla ribattura è lesta Tardini a rimettere in mezzo nella mischia, dove sbuca Pecchini che deve solo, di testa, appoggiare in rete.

Dopo pochi minuti è ancora Ronca a girare a rete per il Brescia a limite dell’area, palla di poco a lato. In questa fase del match la compagine lombarda fa la partita per provare a rimontare, il Chievo si difende con ordine e sfrutta bene le ripartenze.

Rigore Brescia – In pieno recupero Bonfante atterra Cristina Merli in area. Previtali dal dischetto spiazza Galloni.

A pochi secondi dalla fine della prima frazione grande occasione per Luana Merli, ma Galloni compie un intervento strepitoso e salva le gialloblù. Finisce così il primo tempo, con le gialloblù che conducono per 1 – 2.

SECONDO TEMPO 

Altro grande avvio del Chievo, che sfiora il gol per ben due volte con Mascanzoni. L’esterno clivense prima centra la traversa da posizione defilata, poi viene pescata in area da Peretti: buona conclusione della numero 11, ma Meleddu compie un miracolo.
Dopo dieci minuti prova a rifarsi vivo il Brescia con la nuova entrata Brayda. Pericolosa la sua punizione che sfiora il palo.

Doppietta Mascanzoni! – Tiro di Bertolotti appena entrata, Meleddu respinge corto. Si avventa sul pallone Daiana Mascanzoni che prima evita un’ avversaria e poi deposita in rete.
Dopo appena due minuti l’esterno offensivo si ripete: contropiede del Chievo guidato da Valentina Boni, la capitana serve la numero undici che ancora una volta dimostra tanta freddezza sotto porta. 4-1 Chievo!
Il forcing dei padroni di casa non produce occasioni pericolose fino al triplice fischio del direttore di gara, il match termina con il poker gialloblù.

Prima vittoria stagionale per il ChievoVerona Women, che espugna il campo del Brescia capolista.
Grande prova delle giocatrici di mister Dalla Pozza, che mettono in campo tanto cuore e conducono una partita intelligente. Decisivo l’approccio alla gara sia nella prima che nella seconda frazione, micidiali le ripartenze che hanno scavato un solco irraggiungibile per le Leonesse.
Adesso per i gialloblù potrebbe cominciare un altro campionato.

 

Il tabellino della gara:

Brescia 1: Meleddu, Brevi, Locatelli, Galbiati, Farina (46′ Parsani), Previtali (62′ Magri), Ghisi, Merli C., Assoni (18′ Massussi), Merli L., Ronca (46′ Brayda).

ChievoVerona Women 4 : Galloni; Bonfante, Salaorni, Caliari, Pecchini; Tardini, Prost, Salimbeni (70′ Bertolotti); Boni, Peretti (85′ Botti), Mascanzoni (88′ Dallagiacoma).

 

Marcatori: 3′ Peretti (C), 30′ Pecchini (C); 46′ Previtali (B), 73′, 75′ Mascanzoni (C)

Ammoniti: Prost (C), Previtali (B), Salimbeni (C), Merli (B)

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.