Il Chievo Women guarda al futuro! Ufficiale la collaborazione con l’ASD Venera

Il Chievo Women guarda al futuro! Ufficiale la collaborazione con l’ASD Venera

Il ChievoVerona Women F.M. è molto lieto di annunciare di aver stretto un rapporto di collaborazione con l’ASD Venera, che da adesso in poi sarà una società affiliata.

La squadra, che ha sede nella bassa veronese, ha rinnovato la sua dirigenza nel 2019 e da anni investe sul settore giovanile femminile, crescendo e formando ragazze fin dalla giovane età. Grazie a questo accordo, le giocatrici avranno la possibilità di allenarsi con il club del presidente Michele Gobbi, essendo nell’orbita Chievo Women.

Continua così a prendere sempre più piede il progetto di espansione clivense, che con la sapiente guida di Alice Bianchini non lesina sforzi per quanto concerne il vivaio. Prosegue quindi a gonfie vele il percorso di ampliamento del bacino di utenza da cui poter attingere, così da poter scoprire le giovani campionesse del futuro.
L’obiettivo è quello di diventare un modello da seguire, per essere un punto di riferimento nell’ottica di un movimento femminile in rapida espansione. Il Chievo Women è già un’eccellenza nel lavoro di formazione a 360° delle sue giovani ragazze, come riconosciuto dalla FIGC con il prestigioso riconoscimento di Scuola Calcio Élite,

“Siamo veramente contenti di poter annunciare questa importantissima affiliazione. La società ASD Venera investe con forza nel suo settore giovanile, reputandolo, come noi, un veicolo di crescita futura per l’intero movimento dichiara la presidente Bianchini –. Fin dai primi incontri abbiamo notato la serietà delle persone che ci siamo trovate davanti, vogliose di puntare con decisione sul calcio femminile.
Come Chievo Women forniremo tutto il nostro supporto, partendo dallo sviluppo territoriale, con delle iniziative mirate come, ad esempio, degli open day.

Dal punto di vista tecnico invece i nostri allenatori saranno sempre disponibili a fornire le loro competenza, garantendo aiuto e formazione, così da creare un percorso di allenamento mirato per la crescita delle ragazze.

“Siamo molto felici di iniziare quella collaborazione con il Chievo Women – prosegue Gobbi -. Fin dai primi incontri si è creata una buonissima alchimia tra i vari staff, che hanno subito trovato un punto di incontro.
La scelta dell’affiliazione è stata molto semplice e rapida, perché conosciamo la serietà e professionalità che contraddistinguono la società della diga.
Abbiamo in comune la stessa idea di calcio, ovvero quella di puntare con forza sul mondo femminile, con progetti che vanno nella medesima direzione.

Gli obiettivi che ci siamo posti riguardano una crescita mirata sul lungo periodo, creando nel paese di Venera una realtà femminile che ancora non esiste del tutto. Abbiamo già una squadra in eccellenza, oltre a 20 bambine che compongono il nostro vivaio”.

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

 

Oggi al via la nostra nuova stagione

Oggi al via la nostra nuova stagione

Finalmente, è tempo di ripartire. Un’altra stimolante avventura è ormai alle porte e non vediamo l’ora ancora una volta di viverla, spinti da nuovo entusiasmo e ambizioni, ma sempre dalla consueta passione per i colori gialloblù.
Con il raduno al Bottagisio Sport Center in programma stasera, infatti, comincia ufficialmente la stagione 2021/22 della Prima Squadra del ChievoVerona Women.

Un viaggio, quello che ci condurrà ancora una volta sui campi di tutta Italia della Serie B, che affronteremo con uno staff quasi interamente rinnovato.
Mister Giacomo Venturi sarà il coordinatore tecnico di un gruppo formato da professionisti che accompagnerà le nostre ragazze a partire proprio dalla prima sgambata di oggi.
Il nuovo allenatore clivense, infatti, sarà coadiuvato dal vice Mauro Perina, dal preparatore atletico Andrea Callegaro e dal preparatore dei portieri Gianni Avesani.
Nuovi volti che porteranno nuove competenze ed energia all’interno della famiglia gialloblù, di cui fa stabilmente parte da tempo invece Mairca Usvardi, confermata come massofisioterapista della squadra.

La rosa comprenderà ancora le “fondamenta storiche” del nostro club, con la tradizionale schiera di fedelissime che abbiamo imparato ad amare nel corso di tanti anni di militanza e che saranno ancora una volta un traino per le più giovani e per le nuove arrivate, per trasferire i valori che hanno guidato la nostra società dalle categorie minori fino alla presenza stabile nei palcoscenici più prestigiosi del calcio femminile.
A queste, sono state affiancati con gli ultimi movimenti di mercato (ancora attivo e di conseguenza ancora in definizione) nuovi innesti di qualità che hanno ulteriormente rafforzato la rosa.

Tutto pronto, dunque, per l’inizio di settimane molto intense per le nostre ragazze.
Giornate di lavoro, impegno, sudore, ma caratterizzate anche e soprattutto dal piacere di ritrovarsi, che condurranno il Chievo Women all’obiettivo primario già messo nel mirino: il debutto in Serie B in programma per il 12 settembre.

Ecco il gruppo delle convocate per la preparazione estiva delle gialloblù, a cui saranno aggregate anche alcune giocatrici della formazione Primavera:

  • Francesca Olivieri  #17 🟡🔵
  • Serena Boaglio  #77 🟡🔵
  • Myriam Magalini #12 🟡🔵
  • Linda Fenzi  #39 🟡🔵
  • Giulia Caliari  #3 🟡🔵
  • Alexandra Irina Tunoaia  #6 🟡🔵
  • Francesca Salaorni  #23 🟡🔵
  • Lucia Bonfante  #16 🟡🔵
  • Alessia Pecchini  #13 🟡🔵
  • Chiara Mele  #4 🟡🔵
  • Stefania Zanoletti  #27 🟡🔵
  • Camilla Ronca  #15 🟡🔵
  • Sara Tardini  #25 🟡🔵
  • Jessica Zanoni  #21 🟡🔵
  • Lucrezia Salimbeni  #26 🟡🔵
  • Gaia Bolognini #8 🟡🔵
  • Daiana Mascanzoni  #11 🟡🔵
  • Flavia Fancellu  #19 🟡🔵
  • Virginia Gidoni #22 🟡🔵
  • Valentina Boni  #10 🟡🔵
  • Nicole Fabbroni  #88 🟡🔵
  • Giulia Verrino  #9 🟡🔵
  • Rachele Peretti  #7 🟡🔵
  • Stefania Dallagiacoma  #29 🟡🔵
  • Jelena Marenic  #80 🟡🔵
  • Sofia Bonotto (Primavera) 🟡🔵
  • Lorena Marcomini (Primavera) 🟡🔵
  • Elisa Zappa (Primavera) 🟡🔵
  • Cindy Licini (Primavera) 🟡🔵

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

Comunicato Ufficiale ChievoVerona Women FM N.1 Stagione 2021/22

Comunicato Ufficiale ChievoVerona Women FM N.1 Stagione 2021/22

Il ChievoVerona Women ha appreso con rammarico della sentenza che riguarda l’AC ChievoVerona e, pur non volendo entrare nel merito della stessa, si augura che gli ulteriori gradi di giudizio possano confermare l’iscrizione della squadra al prossimo campionato di serie B maschile.

La società esprime tutta la sua vicinanza alla grande famiglia ChievoVerona ed al Presidente Luca Campedelli, particolarmente riconoscente per aver beneficiato, negli ultimi due anni, dell’affiliazione sportiva con l’AC ChievoVerona e del loro sostegno, pur in una totale autonomia societaria e di gestione.

Ricordiamo ancora una volta l’enorme profilo sportivo di una realtà di quartiere che è arrivata ai massimi livelli del campionato di serie A nazionale, giocando anche in Europa, e dando di sé e della città di Verona un’immagine fortemente positiva nel mondo.

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

UFFICIALE – Nicole Fabbroni è una nuova calciatrice del Chievo Women

UFFICIALE – Nicole Fabbroni è una nuova calciatrice del Chievo Women

Il ChievoVerona Women F.M. è lieto di annunciare ufficialmente l’acquisito a titolo temporaneo di Nicole Fabbroni, difensore in arrivo dall’Empoli Ladies. 

Dopo l’ultima stagione trascorsa tra la Prima Squadra e la formazione giovanile toscana, in cui è cresciuta calcisticamente, la giovane giocatrice ha deciso quindi di accettare la proposta del club gialloblù.
Sono veramente molto felice di essere arrivata qui al Chievo Women. Questa è un’ottima realtà dove poter crescere, sia a livello fisico, che soprattutto mentale e caratteriale“, sono le prime parole di Nicole a margine della firma che la legherà alla società scaligera per tutta la durata della prossima annata sportiva.

Classe 2001, ha nel destro il suo piede preferito. È cresciuta come difensore centrale, ma già a partire dalla passata stagione è stata impiegata con stabilità anche pochi metri più avanti, nel ruolo di centrocampista.
La duttilità è quindi dei suoi punti di forza, unita al grandissimo impegno e intensità che mette in ogni occasione, sia durante gli allenamenti, che nel corso delle partite ufficiali.
Insomma, una giovanissima promessa, rinforzo ideale per migliorare, puntellare e quindi anche consolidare il reparto difensivo e non solo.

Al Chievo Women porterà quindi la sua freschezza atletica ma, nonostante non abbia ancora compiuto 20 anni,  anche una discreta dose di esperienza alle spalle.
Infatti, all’età di soli 17 anni è diventata il capitano della Primavera dell’Empoli.
Nell’ultima stagione, invece, dopo essere stata inserita nella rosa della Prima Squadra toscana, ha provato anche l’emozione dell’ esordio in Serie A, subentrando nella gara casalinga contro il Sassuolo.
L’esperienza empolese – spiega la neo clivense – è iniziata quando avevo quindici anni, me la porterò dietro per tutta la vita. Sono stata fra le loro fila per ben quattro anni e in tutto questo tempo mi hanno accompagnata nel mio percorso di maturazione, coronato dalla mia prima presenza nella massima serie”.

Nicole, nonostante la sua ancora giovane età, ha già le idee chiarissime e, infatti, non si nasconde riguardo il suo obiettivo a livello personale.
Questa stagione sarà per me importantissima, visto che ho l’opportunità di giocare in un club storico che ha una struttura di squadra già ben formata e amalgamata. Cercherò di ritagliarmi uno spazio importante, lavorando ogni giorno con grande determinazione e umiltà”.

Non manca nemmeno un accenno ai traguardi da raggiungere come collettivo: “Ho avuto modo di seguire il Chievo Women nella scorsa stagione, che è stata purtroppo condizionata dal COVID. L’obiettivo primario sarà sicuramente quello di migliorare il piazzamento dello scorso campionato e io stessa metterò tutto quello che ho al fine di riuscire dare il mio contributo. A tal proposito sono molto ottimista e sicura che ci toglieremo tante soddisfazioni”.

Infine, la stessa Nicole vuole rivolgere un breve saluto ai tifosi clivensi: “Spero di vedervi presto allo stadio, sia in casa che in trasferta, e sono sicura che ci supporterete in ogni momento, non facendo mai mancare il vostro sostegno”.

E noi, ovviamente, siamo certi che dopo più di un anno di lontananza forzata, i nostri supporter non faranno mancare la loro voce. Per vincere e sognare insieme.

Da parte di tutto il mondo gialloblù…BENVENUTA NICOLE! 💛💙

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

Parola ad Enrico Salgarollo! “Onorato di essere al Chievo Women, settore giovanile veicolo di crescita futura”

Parola ad Enrico Salgarollo! “Onorato di essere al Chievo Women, settore giovanile veicolo di crescita futura”

Una nuova sfida, da cogliere con entusiasmo, voglia di fare e di crescere. Enrico Salgarollo è da qualche settimana il nuovo “Responsabile del Settore Giovanile” del Chievo Women, ma ha già le idee chiarissime in vista della prossima stagione.
Il compito a cui è chiamato non è semplice ed è anche pieno di responsabilità, accettate dallo stesso con il suo solito spirito combattivo.

Già da tantissimo tempo fa parte del mondo Chievo, un ambiente che (forse) conosce anche meglio delle sue tasche. In campo e negli allenamenti non si è mai tirato indietro, mettendoci sempre la faccia, sia nei momenti belli che in quelli brutti.

1) Enrico, la sfida del settore giovanile è molto importante sia per te che per il futuro del Chievo Women. Quali sono stati i motivi che ti hanno spinto ad accettare?

Devo dire che la scelta è maturata a cuor leggero, perché ritengo un privilegio poter far parte di una società come il ChievoVerona Women, che vuole contribuire a far crescere il movimento femminile. Personalmente credo che la crescita di un movimento abbia molto a che fare con la diffusione culturale delle idee e del nuovo che avanza. In questo senso, i migliori “veicoli” di questa diffusione sono proprio le bambine che si avvicinano al calcio.
Il settore giovanile nella sua complessità dovrebbe essere quella che chiamerei “struttura sociale” dove l’educazione allo sport, ai suoi valori trasversali e l’esperienza sportiva nelle sue specificità, dovrebbero essere al servizio delle nuove generazioni di calciatrici.  Una grande parte del mio “si” alla proposta della società è dovuta alle mie scelte di vita, visto che ogni mattina cerco di fare del mio meglio come insegnante di Scienze Motorie. Conosco bene l’importanza di agire per i giovani e con i giovani e posso assicurare che percepire la responsabilità dei loro anni più belli è motivo di grande orgoglio ed infinita motivazione.

2) Facciamo un salto nel passato. Nella scorsa stagione hai fatto parte della Prima Squadra. Come è stata per te l’ultima annata? Che sensazioni, emozioni, ricordi ti ha lasciato a livello personale?

Fare parte della Prima Squadra è stata un’esperienza molto importante per me. Una stagione difficile, con tanti ostacoli che credo siano parte del gioco. Un ambiente diverso, un campionato nuovo, in cui il risultato delle partite conta in maniera vitale oscurando spesso altri aspetti.
Mi ritengo fortunato ad aver vissuto e lavorato a fianco di ragazze determinate e di grande qualità, consapevoli della posta in palio ed attaccate alla maglia. Giocarsi la salvezza fino all’ultima giornata è stata una maratona in cui cuore e nervi saldi l’anno fatta da padrone, ma ritengo che il risultato raggiunto sia stato meritato per quanto espresso in campo.
Infine mi sono divertito, tanto, nel vero senso della parola…gli allenamenti ed il quotidiano, le trasferte per l’Italia a caccia di punti, le partite giocate sul filo del rasoio, la ricerca continua di superarsi, tante sono le emozioni che ci hanno portato alla festa finale, premio di una stagione infinita.

Chievo

3) Adesso invece è venuto il momento di ritornare ad occuparti del settore giovanile e, come ci hai raccontato qualche mese fa, hai già una certa esperienza in questo campo. Come nasce la tua passione per questo ambito? 

Parzialmente riprendo la domanda precedente… Credo che la passione sia nata parallelamente allo svolgimento del mio percorso accademico. Ho avuto la fortuna di apprendere da docenti assolutamente significativi per me, capendo ben presto quanto sia chi insegna colui che deve dimostrare a se stesso di essere all’altezza, evitando di riporre le aspettative esclusivamente sul discente, facendo il possibile per quest’ultimo.
La grande sfida diventa quindi il trasmettere il sapere cercando di rispettare le esigenze e le diversità di chiunque desideri apprendere. Questo (come dicevo sopra), lo ritrovo quotidianamente anche nella scuola ed è una meravigliosa responsabilità. La nostra società futura dipenderà molto da come cresceranno le odierne generazioni ed è bello e giusto che ognuno faccia ciò che è in suo potere per garantirne la crescita migliore possibile.

4) Come vorrai strutturare il tuo lavoro riguardo tutto il vivaio? Su cosa punterai in particolare? Quali saranno i punti chiave da toccare nel corso di tutta la stagione?

Questa è una domanda potenzialmente vastissima. Credo che uno dei punti fondamentali, da abbinare alla programmazione ed alla guida all’autonomia, sia la costruzione di percorsi di apprendimento diversificati che tengano conto delle caratteristiche delle nuove generazioni di bambini. Cercheremo di proporre delle attività stimolanti attraverso il gioco nelle annate di base, con richieste che siano realizzabili e ricostruibili da parte delle bambine collegandole in base agli elementi del gioco che meglio ricordano o che già hanno processato. Gli allenatori dovranno avere il metro di quanto sta accadendo analizzando gli aspetti didattici e “scientifici” delle risposte che le giovani calciatrici faranno emergere durante la pratica.
Questo approccio proseguirà poi con nelle varie annate, strutturando e complicando le proposte, garantendo il rimando al gioco ed alle sue infinite variabili. L’ideale è garantire un processo di crescita in tutti gli aspetti che parta dalle ragazze piccoline e che si completi al termine del percorso del settore giovanile. Affinché si verifichi questa maturazione è necessario il rispetto della dinamica “tempo”, ovvero l’utilizzo tutti i momenti che ho a disposizione nel miglior modo possibile, senza forzare o mettere l’accento su aspetti che potrebbero risultare  eccessivamente anticipati, fuorvianti o male interpretabili dalle giovani giocatrici.

Enrico Salgarollo durante il riscaldamento

5) Quali sono gli obiettivi a breve, medio e lungo termine che si pone il ChievoVerona Women? 

Credo che a breve termine l’obiettivo sia quello di garantire un’organizzazione solida a partire dalla quotidianità. Un calendario di impegni, ruoli ben definiti per garantire massima efficienza ed il coinvolgimento di figure tecniche e organizzative competenti che abbiano il desiderio di lavorare con passione, prima di tutto per il bene delle ragazze. In parallelo vanno coinvolte le famiglie delle giovani atlete, presentando il nostro sport non più come di di nicchia ma come un movimento in forte ascesa, validissimo sia per la salute ed il benessere psico-fisico delle loro figlie. 
Il medio termine sarà uno step necessariamente valutativo che ci darà numerosi spunti per proseguire, adattare e cambiare i nostri programmi. Ci aspettiamo nel giro di un paio d’anni, in base situazione sanitaria, di aumentare i numeri delle tesserate, garantendo un buon bacino a tutte le categorie, allestendo possibilmente squadre di singola annata.
L’obiettivo, tra i vari, principale per il lungo termine è quello di valorizzare il più possibile le giovani in termini di esperienze personali. Il fine sarà quello di prepararle per la Prima Squadra, anche perché avere un’alta percentuale di ragazze cresciute nel settore giovanile in organico è lo scopo della nostra società. Cercheremo di fornire loro tutti i mezzi per affrontare al meglio ciò che la loro vita sportiva avrà da offrire.

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

 

Alexandra Tunoaia prosegue la sua avventura al Chievo Women

Alexandra Tunoaia prosegue la sua avventura al Chievo Women

Il ChievoVerona Women F.M. comunica di aver acquisito a titolo definitivo il diritto alle prestazioni sportive di Alexandra Tunoaia, che ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2022.
Riscattata quindi la centrale classe 2001, grande protagonista dell’ultima stagione e già colonna della retroguardia.

Sono felice di proseguire questo percorso – ha dichiarato – e continuerò a impegnarmi per aiutare le mie compagne e rappresentare questa squadra nel migliore dei modi. È un onore di vestire ancora questi colori, visto che sento di avere sempre più un cuore matto gialloblù!”

Nonostante la giovanissima età, Alexandra mostra già la personalità di una veterana, visto che in poco più di una partita è riuscita a conquistare tutti: dalla 2^ giornata in poi non ha più saltato un solo incontro. Un segnale questo che fa capire il suo enorme talento, abbinato a una forza mentale fuori dalla norma.
“Il mio segreto è voler sempre di più. Forse è un’arma a doppio taglio, ma non sono una che si accontenta. Ho molto da imparare, sono giovane, ma voglio dimostrare che non è uno svantaggio, ma piuttosto una qualità aggiunta”.

La presidente Alice Bianchini insieme ad Alexandra Tunoiaia

Nominata U23 dell’anno, “Tuno”, come la chiamano tutti, è stata anche fra le migliori giocatrici in assoluto per rendimento e costanza.
Arrivata un anno fa in prestito dall’Hellas, ha sposato il progetto del Chievo Verona Women, a cui si è legata a titolo definitivo. Una scelta arrivata grazie al precoce ambientamento della giocatrice nella rosa e nell’ambiente clivense.
“Questa società mi offre la possibilità di crescere come calciatrice, dal punto di vista tecnico e tattico, ma anche dal punto di vista umano. Infatti, mi sono trovata davvero bene con il gruppo, visto che c’è sempre qualcuno pronto a sostenerti e quando sei in campo senti di non essere mai sola, ma di lottare con tutte e per tutte“.

Determinata, volitiva e sempre positiva, non si tira ovviamente indietro neanche parlando di immediato futuro.
“Il mio obiettivo è sempre quello di riuscire a fare quei piccoli gradini che cerco di salire in ogni stagione. A livello di squadra penso sia quello di riscattare l’anno scorso, perché siamo consapevoli di poter fare di più e personalmente so che abbiamo la determinazione per farlo”.

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.