NOVITÀ: Le maglie del Chievo Women arrivano allo Store!

NOVITÀ: Le maglie del Chievo Women arrivano allo Store!

Ti piacerebbe scivolare in tackle come Pecchini, esultare dopo un gol come Peretti, emulare la grinta di Salaorni o provare per un attimo a immedesimarti nella classe di capitan Boni indossando la sua casacca numero 10?
Da oggi è possibile farlo, perchè al ChievoVerona Store sono arrivate anche le maglie delle calciatrici gialloblù!
Per acquistarle sarà sufficiente recarti allo stesso negozio ufficiale presso il Bottagisio Sport Center, sito in via Perloso, 14 a Verona, oppure scrivere una mail a merchandising@chievoverona.it per prenotare comodamente da casa la maglia della tua giocatrice preferita o aggiungere tutte le personalizzazioni che vuoi!

Ma non è l’unica novità, perchè le belle notizie non arrivano mai da sole!
Se acquisti entro il 30 aprile al ChievoVerona Store (sia online, che tramite prenotazione via mail o direttamente al negozio), infatti, potrai benificiare di uno sconto del 50%!
Il costo base del prodotto è di 60 €, più 8€ per aggiungere nome e numero e 7€ per chi volesse anche gli sponsor, ma se scatti veloce quasi quanto Dallagiacoma e non ti fai sfuggire l’offerta del mese puoi avere tutto a metà prezzo!
Affrettati, dunque, per acquistare le maglie con cui le nostre ragazze scendono in campo ogni domenica e per indossare i colori della tua passione.

Contatti ChievoVerona Store:

Mail: merchandising@chievoverona.it
Telefono: 328 668 9605
Sito web: www.chievostore.com
Indirizzo: via Perloso, 14 37139 Verona

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

 

Chievo, che carattere! Gialloblù subito sotto, poi tre gol al Tavagnacco

Chievo, che carattere! Gialloblù subito sotto, poi tre gol al Tavagnacco

Sette giorni dopo la sconfitta rimediata in trasferta contro la Lazio, il Chievo Women torna in campo. Le gialloblù affrontano il Tavagnacco, in una gara dall’importanza fondamentale per l’obiettivo salvezza. Nella sfida d’andata le clivensi hanno espugnato il campo della squadra friulana compiendo un’impresa, vista la doppia inferiorità numerica per le espulsioni di Prost e Tardini. 
La notizia più lieta nell’undici iniziale è il ritorno fra i pali di Martina Galloni, in campo a distanza di più di sei mesi dall’infortunio e dall’ultima gara ufficiale.

PRIMO TEMPO – Provano a partire subito forte le ospiti, cercando di imporre il loro gioco. Al 3′ prima occasione per il Tavagnacco, con un tiro di Kongouli che si perde di poco fuori. All’11 arriva la prima grande occasione per le ospiti. Palla persa dal Chievo, che finisce sui piedi di Ferin; la numero 17 si invola verso la porta, ma Galloni con un miracolo riesce a respingere, salvando le sue compagne.
Al 15′ è ancora la squadra friulana a rendersi pericolosa. Contropiede spinto dalla progressione di Toomey, che prova il destro respinto ancora una volta da Galloni. Sulla ribattuta si fionda Kongouli, che da pochissimi passi spedisce clamorosamente fuori. Il Chievo prova a ricomporsi e costruire con calma, cercando di superare la difesa ben schierata delle ospiti. Al 18′ prova il destro dalla distanza Salimbeni, che si perde di poco sul fondo.

Vantaggio Tavagnacco – Al 20′ l’undici di coach Orlando la sblocca. Verticalizzazione su cui si fionda in uscita Galloni. Sulla ribattuta la rimette in mezzo Devoto, ma Salaorni riesce a salvare. La sfera però finisce sui piedi di Ferin, che sigla una sorta di rigore in movimento. Si sblocca quindi la gara, con il Tavagnacco che fin qui merita il vantaggio.

Pareggio Salaorni – Immediata la reazione scaligera: al 26′ arriva il pareggio del Chievo! Punizione conquistata sulla trequarti campo. Alla battuta si presenta Salaorni, che con una conclusione magistrale mette il pallone a giro sotto l’incrocio. Una rete che arriva in un momento delicatissimo non solo della partita, ma anche della stagione.

La punizione del pareggio di Salaorni

Dopo il pari clivense si lotta moltissimo a centrocampo, con le due squadre che faticano a creare occasioni. Al 42′ si rifà vedere in avanti il Chievo con Gelmetti, ma il suo destro viene parato da Beretta. Un minuto dopo palla recuperata in pressing da Valentina Boni, che vede e serve coi tempi giusti Peretti. La numero 7 prova ad incrociare il destro, ma si perde pochissimo a lato.

Finisce così il primo tempo, con la formazione di casa che ha mostrato prima una grande reazione di carattere dopo lo svantaggio, poi è andata addirittura vicina al 2-1. Parte forte il Tavagnacco, ma la punizione di Salaorni ha dato subito la scossa a un Chievo che è tornato alla grande in partita.

SECONDO TEMPO – Partenza killer del Chievo nella ripresa, che conquista subito un calcio d’angolo, grazie a un’azione personale di Gaia Distefano, che con grande caparbietà porta a casa il massimo possibile in quella situazione.

Raddoppio Peretti – Proprio dal corner le clivensi la ribaltano. Palla messa in mezzo da Valentina Boni, respinta con fatica da Beretta. La palla arriva sui piedi di Rachele Peretti, che con grande opportunismo è prontissima a spedirla in fondo alla rete. Gara ribaltata quindi subito ad inizio ripresa, quando non è ancora scoccato il 1′ sul cronometro.

Tanta lotta centrocampo dopo il 2 – 1 del Chievo, con le due squadre che fanno fatica a creare occasioni, condizionate anche dall’importanza della posta in palio. Rispetto ai primi 20′ del primo tempo, le gialloblù riescono ad assorbire meglio le ripartenza del Tavagnacco, che si fa vedere in avanti soprattutto con conclusioni dalla lunga distanza.

Tris di Valentina Boni – Al 62′ però il Chievo realizza il suo terzo gol. Cross in mezzo respinto, palla che arriva sui piedi di Valentina Boni. La numero 10 non ci pensa due volte e scaglia un gran destro, che finisce all’incrocio dei pali. Coordinazione magistrale della fantasista benacense, brava ad impattare la sfera che rimbalzava a mezza altezza. Si va sul 3 – 1 quindi, quando mancano circa trenta minuti alla fine contesa.

Traversa Tavagnacco –  Al 77′ ospiti pericolosissime da calcio d’angolo. Stacco imperioso di testa di Ferin, la numero 17 intravede già il gol ma Galloni con l’ennesimo miracolo riesce a respingere sulla traversa.
All’81’ si rifà rivedere in avanti il Chievo con Gelmetti, che servita da Dallagiacoma, spedisce il suo colpo di testa di poco sul fondo. Al 91′ arriva un’occasione colossale per il Chievo. Grande scatto di Martani che prova il destro respinto da Beretta. Sulla ribattuta si fionda Valentina Boni, che invece di scegliere un comodo tap-in, prova un pallonetto, respinto però sulla linea dalla difesa ospite.

Triplice fischio e tre punti in ghiaccio. Grandissima prestazione del Chievo, che batte ancora una volta un avversario di alto livello come  il Tavagnacco.Terza vittoria consecutiva fra le mura amiche dello stadio Olivieri, sempre più un fortino per le clivensi nella seconda parte della stagione. Ottima prova da parte del collettivo, che con grinta, carattere e personalità conquista un risultato fondamentale per la corsa salvezza. Testa alla sfida di Perugia adesso, in una gara da vincere a tutti i costi, così come tutte e quattro le “finali” che aspettano la compagine gialloblù. Meno uno dal quintultimo posto: ma il destino del Chievo è tutto nelle proprie mani.

Il tabellino della gara

Chievo (3): Galloni; Pecchini, Tunoaia, Salaorni, Mele; Tardini, Salimbeni (77′ Dallagiacoma), Boni; Distefano (51′ Prost), Peretti (77′ Mascanzoni), Gelmetti (90′ Martani).

Tavagnacco (1): Beretta; Toomey, Martinelli (71′ Pozzecco), Veritti, Donda; Grosso, Caneo, Zuliani (90′ Mariani); Devoto (71’Gianisin), Ferin, Koungouli (58′ Abouziane).

Marcatori: 20′ Ferin (T); 26′ Salaorni (C); 46′ Peretti (C); 62′ Boni (C).

Ammoniti: Donda (T); Mele (C)

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

 

Il report medico sulle condizioni di Stefania Zanoletti

Il report medico sulle condizioni di Stefania Zanoletti

Nella giornata di ieri Stefania Zanoletti, importante elemento della retroguardia gialloblù, si è sottoposta a un intervento chirurgico al menisco.
L’operazione ha avuto esito positivo e la stessa calciatrice intraprenderà nelle prossime settimane tutte le attività riabilitative utili alla ripresa.
I tempi di recupero non sono al momento quantificabili e verrano valutati in seguito a ulteriori accertamenti.
Tutto il mondo gialloblù augura alla nostra giocatrice una pronta guarigione e un rapido ritorno in campo.
Ti aspettiamo a braccia aperte e ancora più forte di prima, FORZA STEFI! 💪🏻🟡🔵

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

Chievo Women-Tavagnacco, info accrediti

Chievo Women-Tavagnacco, info accrediti

Il ChievoVerona Women F.M. comunica che le richieste di accreditamento per la gara di Serie B fra ChievoVerona Women e Tavagnacco Calcio Femminile, in programma domenica 18 aprile alle 15 allo stadio “A. Olivieri” di Verona, dovranno pervenire esclusivamente tramite e-mail all’Ufficio Stampa del club entro venerdì 16 aprile alle ore 20.

In base alle vigenti indicazioni in merito all’organizzazione degli eventi durante l’emergenza Covid-19, saranno a disposizione posti limitati, riservati a giornalisti, fotografi e operatori dell’informazione.

Dovranno essere specificati:

  • Il numero delle persone, le loro generalità e i loro incarichi professionali;
  • Luogo, data di nascita e fotocopia di un documento di identità valido.
  • I giornalisti, i fotografi e gli operatori video dovranno specificare il numero di iscrizione all’Albo professionale di appartenenza

Contatto unico per gli accrediti: ufficio.stampa@chievoveronawomen.it

Il ChievoVerona Women F. M. comunicherà l’esito positivo o negativo della richiesta entro 24 ore dall’incontro.

(Clicca qui per sapere come raggiungere lo stadio attraverso i vari mezzi di trasporto)

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

Troppa Lazio per il Chievo: cinquina delle biancocelesti

Troppa Lazio per il Chievo: cinquina delle biancocelesti

Dopo il doppio successo casalingo contro Como e Roma, il ChievoVerona Women parte alla volta della capitale per sfidare la Lazio, squadra esplicitamente impegnata nella corsa alla promozione in Serie A.
Le ragazze gialloblù vanno alla ricerca di punti su un campo difficile per non perdere terreno nell’infuocata corsa alla salvezza.

Confermato in toto lo stesso undici iniziale che ha battuto la Roma Calcio Femmile nello scorso weekend.
La linea a quattro di difesa è ormai quella consolidata nell’ultimo mese con Mele e Pecchini sulle fasce, centrocampo a tre con la corsa di Salimbeni, la regia di Prost e la tecnica dell’insostituibile Tardini.
Boni trequartista, a ispirare le punte Gelmetti e Peretti.

PRIMO TEMPO – Inizio shock per le gialloblù che dopo meno di un minuto di gioco vanno subito sotto: retropassaggio troppo corto di Mele per Olivieri, anticipata da Adriana Martìn che può mettere agevolmente in rete. Subito 1-0 e strada in salita per le clivensi.

Le scaligere provano a regire subito su calcio d’angolo con Salaorni, che svetta di testa ma non centra la porta. L’occasione più ghiotta del primo quarto d’ora, però, è ancora della Lazio: Pittaccio viene servita in verticale e tutta sola davanti a Olivieri spedisce clamorosamente alto.
Il Chievo, però, nonostante il colpo subito a freddo, prova ad attaccare con ordine, anche se le ripartenze delle biancocelesti sono sempre molto pericolose.
Boni raccoglie un cross dalla destra e appoggia dietro a Prost che fa partire un tiro potente e rasoterra che finisce di pochissimo a lato.

Raddoppio Lazio – Dopo essere andate a un passo dal pari, le gialloblù incassano il secondo gol della Lazio. La firma è ancora di Adriana Martìn, che riceve in area e infila con una conclusione molto forte all’incrocio dei pali. Doppietta per la capocannoniere del campionato di B.

Il copione della partita è chiaro, possesso palla del Chievo che ha il predominio del gioco, Lazio che si difende compatta e diventa micidiale quando riparte in contropiede.
Al 40′ arriva l’opportunità più importante per le nostre ragazze di accorciare le distanze. La costruisce quasi dal nulla Gelmetti, che aggira con una sorta di ruleta la diretta avversaria e si avvia pericolosamente sulla trequarti avversaria. Tiro potente ma troppo alto quello della numero 18.

Tris biancoceleste – Come nella più classica delle leggi del gol, dopo essere andato vicino al gol il Chievo lo subisce. Contropiede orchestrato bene dalla Lazio che libera al tiro Cuschieri, freddissima nel siglare il 3-0.

La rete della squadra di casa, arrivata a un minuto dall’intervallo, chiude virtualmente il match. La squadra gialloblù ha mostrato un buon giro palla nei primi 45′, ma ho commesso qualche errore che è costato carissimo e di cui la Lazio ha cinicamente approfittato.

Rachele Peretti in azione. (Foto: Sergio Piana)

SECONDO TEMPO – Nella ripresa le clivensi tornano in campo per cercare quantomeno di accorciare le distanze, ma fanno ancora fatica ad assorbire le ripartenze avversarie.

Poker Lazio – Ancora un disimpegno sbagliato è fatale per il Chievo. Palla recuperata altissima per la Lazio, nei pressi dell’area di rigore. Martìn questa volta preferisce la rifinitura e serve al centro l’accorrente Lijuks, che da pochi passi realizza il 4-0.

Appena un giro di lancette dopo, al minuto 58, arriva l’occasione più nitida di tutta la partita per la squadra gialloblù. Uno-due di pregevole fattura tra Peretti e Gelmetti, l’ex Napoli si ritrova a tu per tu con Guidi, ma quest’ultima con una prodezza le nega la gioia del gol.
La formazione ospite, nonostante il risultato ampiamente compromesso, ci prova ancora più con la forza della volontà che con quella delle idee. Gli ultimi squilli sono di capitan Boni e della neo entrata Distefano, che però non riescono ad impensierire seriamente Guidi.

Martina Gelmetti in allungo. (Foto: Sergio Piana)

Tripletta Martìn – La terza marcatura della solita Adriana Martìn, che con 20 reti in campionato si avvia a vincere in solitaria la classifica marcatori, mette definitivamente la parola fine non solo alla gara ma anche alle energie residue delle clivensi.

Finisce dunque 5-0 la partita di Formello fra Lazio Women e ChievoVerona. Le ragazze gialloblù hanno mostrato anche qualche spunto positivo, soprattutto nella prima frazione di gioco, ma sono state condizionate da un pronti-via subito in salita.
Ciniche le biancocelesti, trascinate dalla classe della spagnola Martìn, assoluta protagonista del match con tre gol e un assist. Decisiva, ovviamente, anche la qualità tecnica della formazione di Morace, che al di là di due occasioni veramente pericolose, non ha concesso molto al Chievo, ma ha sfruttato soprattutto in modo letale i contropiedi.
Adesso c’è una settimana di tempo per le ragazze gialloblù per smaltire questa sconfitta e provare a dare seguito alla striscia positiva in casa nella prossima gara contro il Tavagnacco.

 

Il tabellino del match

CHIEVO WOMEN 0: Olivieri; Pecchini (55′ Martani), Tunoaia, Salaorni (79′ Carleschi), Mele; Tardini, Prost (79′ Bertolotti), Salimbeni (65′ Distefano); Boni; Gelmetti, Peretti.

Lazio Women 5: Guidi, Labate (77′ Santoro), Savini, Gambarotta, Shanahan; Castiello, Di Giammarino, Cuschieri (64′ Berarducci); Visentin (86′ Proietti), Martìn (86′ Mattei), Pittaccio (46′ Lujks).

Ammoniti: Prost (C), Tardini (C), Di Giammarino (L)

Marcature: 1′, 20′, 76′ Martìn (L), 44′ Cuschieri, 58′ Luijks (L)

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

PREMIO MVP – Vota la migliore gialloblù del mese di marzo!

PREMIO MVP – Vota la migliore gialloblù del mese di marzo!

PREMIO MVP DI MARZO 🏆

Andiamo a scoprire insieme le ragazze del ChievoVerona Women in lizza per il consueto premio di miglior giocatrice del mese. Non è stato facile sceglierne solo tre considerando le prove di altissimo livello offerte da tutta la squadra soprattutto nei successi contro Pomigliano e Como, ma le calciatrici che stiamo per svelare sono state senza dubbio protagoniste della primavera gialloblù.

Ecco le canditate 👇🏻

RACHELE PERETTI: Un mese da ricordare per l’attaccante gialloblù. Prima la pregevole doppietta che ha trascinato le clivensi nello smacco alla capolista Pomigliano, poi la freddezza glaciale con cui ha trasformato il rigore che ha completato il ribaltone contro il Como.
Ma non solo: marzo è stato il mese in cui la bandiera del club si è tolta anche la soddisfazione di raggiungere (e superare) quota 100 gol fra Serie A e B con la maglia gialloblù! ⚽💛💙
STORICA.

MARTINA GELMETTI: A fugare ogni dubbio sulle sue condizioni dopo il lungo infortunio sono bastati pochissimi minuti, quando nelle sfortunate uscite romagnole aveva già mostrato nei brevi spezzoni concessi le sue qualità da rapace d’area di rigore.
A febbraio aveva preso le misure, ma a marzo diventa semplicemente decisiva, mettendo lo zampino in tutte le vittorie gialloblù. Suo il terzo goal che ha chiuso i giochi contro il Pomigliano, ma è nella rimonta con il Como che trascina le sue compagne al successo. Assist al bacio per il pareggio di Dallagiacoma e rigore procurato contro le lombarde. E quella traversa contro l’Orobica sta ancora tremando…Che impatto! 💣
INCONTENIBILE.

CHIARA MELE: La sua carta di identità è una delle poche cose che ci ricorda i suoi 19 anni, perchè mostra la personalità e l’intelligenza calcistica di una veterana.
A Pomigliano limita al minimo una cliente impegnativa come la britannica Tyler Dodds. Da lì in poi si prende la fascia sinistra gialloblù e cominciare a macinare chilometri su chilometri, dimostrandosi attenta in fase difensiva e sempre propositiva nelle azioni offensive gialloblù.
Il futuro è sicuramente tutto suo, ma anche nel presente non scherza mica…💪🏻
PROMESSA.

(Vai in fondo alla pagina per votare la tua Giocatrice del mese!)

 

Ecco il sondaggio 👇🏻

 

Premio MVP: chi è stata la migliore di marzo?
128 votes