Prima il destro a giro di Martani, poi la doppietta Peretti. Tutto come nella gara d’andata, solo con un gol in più. La Fortitudo Mozzecane serve il tris (3-0) alla Riozzese, ritrova la vittoria in casa che mancava dall’8 gennaio contro il Südtirol Damen, e conquista il secondo successo consecutivo.

Le padrone di casa dominano con autorità la prima frazione, calano nel secondo tempo ma lo spirito combattivo e un paio di interventi di Olivieri permettono a Salaorni e compagne di mantenere inviolata la porta e di non subire reti nella ripresa per la nona gara consecutiva. Tre punti, questi, arrivati al termine di una sfida nervosa (in totale tre gialloblù ammonite, il «rosso» al tecnico scaligero, e due rosanero – una dalla panchina – espulse) che consentono alla Fortitudo di tenersi stretto il sesto posto in classifica.

Comin conferma a pieni voti l’undici titolare che ha battuto la Pro San Bonifacio prima della sosta pasquale e il Mozzecane inizia il match all’attacco: dopo 45 secondi Peretti effettua un lancio lungo in area, De Vincenzi fa la sponda di testa per Piovani che aggancia, si gira e calcia alto; al 3’ Dal Molin batte un angolo dalla destra però l’incornata di Salaorni non inquadra lo specchio, e al 4’ il tiro al volo di Peretti dal limite finisce tra le braccia di Vignati. Il primo sussulto ospite, invece, arriva al 5’: Angarano riceve palla in area, la passa al centro Pasquino che conclude con violenza, trovando la pronta risposta di Olivieri.

Scampato il pericolo, la Fortitudo riprende a macinare occasioni: al 7’ Welbeck scappa sulla sinistra e crossa in area, Piovani colpisce di testa ma palla esce di poco a lato. La chance per la numero 8 gialloblù è però il preludio al vantaggio: al 21’ Piovani parte in contropiede e serve Martani sulla sinistra, la quale entra in area, rientra sul destro, disorienta Straniero e calcia a giro sul secondo palo battendo l’immobile Vignati. Non solo: trascorrono sessanta secondi, De Vincenzi viene atterrata in area dal portiere rosanero e l’arbitro concede il rigore. Dal dischetto, Peretti spiazza Vignati e porta il Mozzecane sul 2-0.

Le gialloblù non si fermano. Anzi, provano a chiudere la sfida: al 32’, dagli sviluppi di un angolo, Welbeck fa partire un traversone in area, Martani si inserisce e colpisce la palla col destro ma Vignati è lì appostato e blocca la sfera; al 40’, poi, la conclusione dalla distanza di Piovani è troppo centrale.

Dall’altra parte, la Riozzese non ci sta e sul finire della frazione si rende pericolosa due volte: al 42’ Grumelli batte una punizione dalla trequarti, però l’incornata in area di Gatti è debole, e al 45’ il diagonale sempre di Gatti, stavolta dal limite, non centra la porta.

Nella ripresa le rosanero entrano in campo più aggressive e con un piglio diverso. E in venti minuti vanno vicine ad accorciare le distanze: all’11’ Baronchelli conclude a botta sicura dentro l’area ma Olivieri respinge in angolo; dagli sviluppi del corner il destro da fuori di Napoletano termina a lato, mentre al 18’ Angarano viene lanciata in profondità, si presenta a tu per tu con Olivieri che si tuffa e con il ginocchio intercetta il tiro.

La Fortitudo rifiata, tuttavia al 24’ ha la chance del 3-0: Peretti serve Martani in area, la numero 9 gialloblù è davanti alla porta e calcia con il destro, alzando però troppo la traiettoria della palla. Tre minuti dopo, invece, sono di nuovo le ospiti a sfiorare la rete: il cross dalla trequarti di Grumelli pesca l’inserimento in area di Gatti che stoppa la sfera ma, indisturbata e a due passi da Olivieri, tira fuori.

Con il passare dei minuti la gara si innervosisce sempre di più. Al 34’ la rosanero Pasquino viene espulsa dalla panchina (per proteste) e al 43’ la Riozzese rimane in dieci: Tugnoli (già ammonita) trattiene Piovani lanciata verso la porta e l’arbitro estrae il «rosso» diretto; per la Fortitudo c’è da registrare l’espulsione di Comin, sempre per proteste, al 47’.

La sfida sta per chiudersi e l’ultimo acuto porta la firma di Peretti. Al 48’ la 7 gialloblù calcia una punizione dai 20 metri, il destro a giro è perfetto, Vignati resta ferma e guarda il pallone infilarsi in rete. La doppietta di Peretti mette così il sigillo finale sul successo della Fortitudo.

Matteo Sambugaro

Foto: Graziano Zanetti Photography

Copyright © Tutti i diritti riservati

 

TABELLINO:

FORTITUDO MOZZECANE-RIOZZESE 3-0:

Fortitudo Mozzecane: Olivieri, Fasoli, Welbeck, Dal Molin (31’ st Sossella), Salaorni (36’ st Zangari), Caliari, Peretti, Piovani, Martani, Caneo, De Vincenzi (40’ st Signori). All: Comin

Riozzese: Vignati, Di Giulio, Straniero, Pasquino (24’ st Montuoro), Tugnoli, Baronchelli (42’ st Varesi), Angarano, Grumelli, Gatti, Troiano, Napoletano (29’ st Mariconti). All: Festa

Arbitro: Borriello di Arezzo. Assistenti: Pomini e Bergamini di Verona.

Reti: 21’ pt Martani (FM), 22’ pt Peretti su rigore (FM), 48’ st Peretti (FM)

Note: ammonite Caneo, Salaorni, Peretti (FM) e Tugnoli (R). Espulse Pasquino al 34’ st per proteste (R), Tugnoli al 43’ st per «rosso» diretto (R) e Comin per proteste al 48′ st (FM). Recuperi: 2+6