H&D Chievo Women

logo h&d chievo women

Allo stadio Olivieri di Verona è andata in scena la 22 giornata di serie b fra l’H&D Chievo Women e la Pavia Academy.

PRIMO TEMPO

Come al solito le gialloblù partono aggressive imponendo il loro gioco e non passano nemmeno due minuti per il vantaggio: bello sviluppo sulla sinistra con Pizzolato, pallone basso in mezzo per Picchi la quale lo appoggia per Landa, il cui tiro supera il portiere avversario e termina sotto la traversa. Gara dunque subito in discesa per la squadra di Ulderici che continua ad attaccare, trascorrono pochi istanti e le padrone di casa vanno vicine al raddoppio dopo un’altra azione in velocità ben orchestrata ancora una volta da Picchi: Begal, servita sul vertice destro dell’area, tira ed impegna Migliazza. Dopo un inizio molto complicato il Pavia riesce a mettere fuori la testa e su uno schema da calcio di punizione va a centimetri dal pareggio: provvidenziale l’onnipresente Picchi a salvare sulla linea. Dopo lo spavento il Chievo riprende la fitta trama di passaggi e torna a riversarsi nella metà campo avversaria. Le padrone di casa si vedono annullare due gol ( il primo a Begal per fuorigioco e il secondo a Picchi per una lieve spinta ) prima di trovare il meritato raddoppio: azione personale di Begal sulla fascia destra che dopo aver vinto un rimpallo accomoda una palla sulla testa di Landa alla quale non rimane che spingerla in porta. Il Pavia non riesce a trovare le contromisure in questo primo tempo e l’inerzia della partita non cambia. L’H&D Chievo Women continua a macinare gioco e la terza rete arriva poco prima della mezz’ora al termine di un’azione convulsa conclusa da Marengoni, al quarto gol stagionale; ancora protagonista Picchi con il passaggio decisivo per la compagna dopo uno scambio con Landa. Passano tre minuti e arriva il quarto gol: Marengoni ricambia il favore e dalla sinistra mette in mezzo un traversone che la numero 18 spinge in rete con un’estirada in bello stile. Nel finale di tempo il Chievo abbassa i ritmi e gestisce il pallone permettendo a Soggiu di andare all’intervallo senza essersi sporcata i guantoni.

 

SECONDO TEMPO

 

Anche l’inizio della ripresa è un monologo della squadra di casa che non ha nessuna intenzione di fermarsi. SaggionBegal imperversano sulla fascia destra costruendo una grande azione che viene conclusa da un colpo di testa alto di Picchi. Poco dopo il Chievo colpisce il palo con un tiro dal limite dell’area di Pizzolato imbeccata dalla solita Picchi. Dopo aver sfiorato il quinto gol avviene il primo calo di concentrazione del pomeriggio per le gialloblù ed entra in partita anche Soggiu che si disimpegna in una bella parata. Dal calcio d’angolo successivo arriva il gol della bandiera per il Pavia: su una sponda di testa la più rapida ad avventarsi sul pallone è Codeca che deposita in rete. L’H&D Chievo Women non subisce il contraccolpo psicologico e trova immediatamente altri due gol, entrambi portano la firma di una scatenata Landa che diventa così la miglior marcatrice stagionale del Chievo con undici reti: un cross dalla sinistra che doveva essere indirizzato verso Begal si tramuta in un tiro che beffa Migliazza; pochi istanti dopo la classe 2001 riconquista palla, entra in area e segna sotto la traversa. Poker personale e pomeriggio indimenticabile per la numero 9. Nella girandola di sostituzioni arriva una distrazione di Soggiu per eccesso di sicurezza con palla regalata alle avversarie e tramutata in gol da Accoliti. A questo punto il punteggio assume proporzioni tennistiche con un 6 a 2 in favore della squadra di Ulderici che non si accontenta e sfiora il settimo gol con un tiro di Poli salvato sulla linea da D’ugo. Il sipario sulla partita viene calato da una parata di piede di Soggiu che si fa in parte perdonare l’errore precedente.

Altra prova di forza dell’H&D Chievo Women che dà continuità al periodo positivo e mette in mostra il solito bel gioco corale e un’intesa che continua a migliorare di partita in partita. Oltre alle già citate Landa e Picchi sono da sottolineare la saggia regia di Ketis, che unisce qualità a quantità, e le prove di Pizzolato e Saggion sulle fasce, fonti inesauribili di energia. Impressiona la maturità di questa squadra nonostante la giovanissima età media, unica pecca in un pomeriggio quasi perfetto sono i cali di tensione che hanno portato ai due gol del Pavia su cui Ulderici dovrà lavorare in vista dei prossimi impegni.

TABELLINO

H&D CHIEVO WOMEN- PAVIA ACADEMY 6-2

Landa ( 2′ pt, 18′ pt, 13′ st, 15′ st ), Marengoni ( 26′ pt ), Picchi ( 29′ pt ), Codeca ( 9′ st ), Accoliti ( 20′ st )

H&D CHIEVO WOMEN: Soggiu; Saggion; Tonelli; Ketis; Merli ( Peddio ); Landa ( Trevisan ); Pizzolato ( Rosolen ); Begal ( Poli ); Picchi; Barro; Marengoni ( Pasquali )

A disposizione: Micciarelli; Congia; Bercelli; Polonio; Poli; Peddio; Pasquali; Rosolen

Allenatore: Ulderici Fabio

PAVIA ACADEMY: Migliazza; Dubini; Accoliti; Codeca; Cavicchia; Semplici; Longoni; Contena; D’Ugo; Asamoah;  Avallone

disposizione: Zangrandi, Lepera, Ottina, Grumelli, Terni, Zecchino, Aprile, Di Lorenzo, Crevacore

Allenatore: Wergifker Pablo Sebastian

Arbitro: Michele Maccorin di Pordenone

Assistenti: Gabriele Fracasso di Torino; Luca Rizzo di Pinerolo