La nostra Alessia Pecchini non si tira mai indietro, nè in campo nè fuori. E la laterale gialloblù lo ha dimostrato ancora una volta scendendo in campo in Piazza Bra per partecipare come testimonial all’evento “Odiare non è uno Sport”.

Si tratta di una campagna di sensibilizzazione promossa lo scorso 19 marzo dall’associazione veronese ProgettoMondo che ha coinvolto 10 città italiane e tantissime realtà sportive, tutte decise a ribadire che l’hate speech non deve far parte dei social media, nè della nostra vita quotidiana.

La pandemia ha infatti aumentato le ore che trascorriamo davanti a uno smartphone o altri dispositivi per seguire i match della nostra squadra del cuore o discutere con i nostri amici virtuali dell’ultimo weekend di campionato, ma da alcune ricerche emerge che tre commenti su quattro degli utenti sulle principali pagine di informazione sportiva contengono insulti o contenuti offensivi.

Ecco il video in cui Alessia, lucida nel rettangolo di gioco quanto davanti a un microfono, dice la sua su tale fenomeno:

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.