Chievo esagerato: è Poker! Battuto il Cittadella 4-0

Chievo esagerato: è Poker! Battuto il Cittadella 4-0

Tempo di derby in casa Chievo Women. Per la prima giornata del girone di ritorno, le ragazze gialloblù affrontano il Cittadella, sfida tutta veneta piuttosto attesa da queste parti. Nella gara d’andata le gialloblù avevano perso per 2 – 1, in un match in cui le clivensi avrebbero meritato qualcosa in più e che, sportivamente, grida ancora vendetta. Partita di esordio anche per il nuovo tecnico Ardito, dopo l’addio avvenuto in settimana di mister Dalla Pozza.

PRIMO TEMPO: Parte con personalità il Chievo, che prova a creare fin da subito alcuni pericoli. Al minuto 8 ci prova Mascanzoni, schierata nell’insolito ruolo di terzino, con un bel cross in mezzo su cui Tardini non arriva per una questione di centimetri. Al 23′ si fa vedere il Cittadella in avanti con Peruzzo, che prova a bucare Pilato con un tiro da fuori che si perde alto di un soffio. Al 36′ è ancora è ancora una volta la squadra ospite a creare un’occasione con il tiro di Zorzan centrale e parato agevolmente da Pilato.

Vantaggio Distefano: Al 39′ la sblocca il Chievo. Palla in profondità per Dallagiacoma, che trova con un pallone in mezzo Distefano. La numero 19 manda al bar due avversarie ed è poi freddissima, riuscendo con un gran destro all’angolino riesce a bucare Toniolo. Si va sull’ 1 – 0 quindi e grande esultanza in casa gialloblù, per un gol che ha una valenza fondamentale a livello mentale.
Rigore clivense: Non si ferma il Chievo, che va subito in avanti alla ricerca del raddoppio. Al 41′ grande incursione di Pecchini in area, che viene stesa, conquistando un gran calcio di rigore. Dal dischetto va Valentina Boni, vera e propria specialista. La numero 10 calcia un ottimo penalty, forte e angolato, che però Toniolo con una straordinaria prodezza riesce a mettere in angolo. Si resta quindi sull’ 1 – 0.

Distefano

L’esultanza di Gaia Distefano in occasione del primo gol clivense.

Finisce così il primo tempo. Gran prestazione del Chievo, che ha affrontato la sfida sin da subito con il piglio giusto. Ci ha pensato Distefano al 39′ a portare le locali in vantaggio.

SECONDO TEMPO: Si torna in campo con grande voglia nel secondo tempo, con le due squadre che lottano a centrocampo. Al 53′ si rende pericoloso il Chievo. Calcio di punizione dal limite di Valentina Boni che scavalca la barriera, è ancora Toniolo però a negare la gioia del gol alla numero 10. Al 55′ arriva ancora una doppia grande occasione. Prima gran tiro di Distefano respinto dal portiere avversario. Sulla ribattuta si precipita Boni, che però con grande sfortuna non riesce a trovare la porta, mettendo di pochissimo sul fondo.

Raddoppio di Valentina Boni: Al 58′ raddoppia il Chievo. Grande azione delle gialloblù, che liberano Bertolotti per un tiro dalla distanza che si stampa sulla traversa. Sulla ribattuta è però lestissima Valentina Boni, che con un gran sinistro a volo riesce a bucare Toniolo. Si riscatta ed esulta rabbiosamente la numero 10, dopo un rigore non segnato e una chance mancata ad inizio secondo tempo. Due a zero per le clivensi.

La chiude Dallagiacoma: Al 73′ la chiude il Chievo. Contropiede orchestrato da Peretti, che trova sul cerchio di centrocampo Valentina Boni. La numero 10 è bravissima ad allargare sulla fascia, trovando Martani. La numero 9 senza pensarci la mette in mezzo, trovando Dallagiacoma, che in caduta riesce a toccare il pallone quel tanto che basta per spedirlo in fondo al sacco.

Poker Dallagiacoma: Al minuto 83′ il Chievo cala il poker. Palla gestita da Peretti, che con un filtrante trova in profondità Dallagiacoma. La numero 29 è ancora ora una volta freddissima davanti a Toniolo, riuscendo con un gran destro a trafiggere  la porta ospite: 4 – 0! 

Non succede più nulla fino alla fine. Grandissima prestazione del Chievo Women, che la sblocca nel primo tempo e dilaga poi nel secondo. Tre punti fondamentali in ottica salvezza per le gialloblù, che festeggiano la vittoria nel derby veneto vincendo 4 – 0 contro il Cittadella. Ottimo l’esordio di mister Ardito, che apporta dei primi piccoli ma significativi cambiamenti come il 4-3-1-2, con Boni dietro le punte e Mascanzoni nel ruolo di laterale di difesa. Fondamentale anche il fatto di essersi sbloccate dal punto di vista realizzativo, dopo un inizio di anno senza reti. Due settimane di pausa adesso, utili per ricaricare le pile dal punto di vista fisico e mentale. Fra 15 di giorni si va di scena a Ravenna, per dare continuità a quella che è stata senza dubbio una splendida quanto meritata vittoria.

Il tabellino della gara

ChievoVerona Women 4: Pilato; Pecchini, Zanoletti, Tunoaia, Mascanzoni; Tardini (86′ Botti), Prost, Bertolotti (65′ Peretti); Boni, Dallagiacoma, Distefano (65′ Martani).

Cittadella 0: Toniolo; Peruzzo (70′ Pizzolato), Masu, Ripamonti, Casarotto; Novelli (56′ Pederzani), Meggiolaro, Saggion; Zanni, Zorzan (70′ Meneghetti), Cacciamali (56′ Scarpelli)

Marcatori: 39′ Distefano (CVW); 58′ Boni (CVW); 73′ e 83′ Dallagiacoma (CVW);

Ammoniti: 52′ Masu (CIT); 74′ Pederzani (CIT); 76′ Casarotto (CIT); 78′ Pecchini (CVW); 82′ Prost (CVW)

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

 

Michele Ardito è il nuovo allenatore della Prima Squadra

Michele Ardito è il nuovo allenatore della Prima Squadra

Il ChievoVerona Women F.M. è lieto di annunciare ufficialmente di aver affidato la guida tecnica della Prima Squadra a mister Michele Ardito.
Il tecnico, già al lavoro con i suoi collaboratori per preparare il prossimo impegno di campionato, ha firmato un contratto che lo legherà alla società gialloblù fino alla fine della stagione.
L’allenatore sarà affiancato da Enrico Salgarollo, già da tempo nello staff del club, che assumerà il ruolo di secondo allenatore. Inoltre, sarà coadiuvato dai collaboratori tecnici Marco Sacco e Massimo Ardito.
“Ho accettato la proposta del Chievo perchè è un’ottima società, ho avuto sin da subito delle buone sensazioni con il DG e con la Presidente, inoltre sono convinto che abbia una una rosa su cui poter lavorare – sono le prime parole del neo allenatore gialloblù. Sono fiducioso che le persone che lavoreranno con me mi daranno un grande contributo per tirare la squadra fuori da questa situazione e collocarla in una posizione di classifica che merita di più. Sono davvero contento e motivato per fare bene”.

Tecnico di esperienza, mister Ardito ha allenato a lungo nel calcio maschile, con un passato da vice allenatore a Como e sulla panchina del Varese. Dal 2018 ha deciso di avventurarsi nel mondo femminile del pallone, una scelta che si è rivelata immediatamente di successo.
Alla prima esperienza in Serie A femminile, infatti, ha subito ottenuto un sorprendente quinto posto sulla panchina dell’Atalanta Mozzanica, con l’ulteriore ed esclusivo merito di aver concluso il campionato da unica squadra che ha mantenuto l’imbattibilità contro i campioni d’Italia della Juventus.
Nella stagione successiva ha attirato l’attenzione della Florentia San Gimignano, avventura conclusa anzitempo nonostante i successi contro grandi squadre come Roma e Milan e un buon posizionamento di classifica.

Il tecnico Michele Ardito nel momento fatidico della firma.

Da quel momento mister Ardito non ha mai nascosto l’auspicio di poter proseguire la sua carriera nel calcio femminile, un mondo che lo affascina e lo attrae particolarmente, come si può dedurre anche dalle sue parole: Secondo me è un calcio interessante, credo e spero che nei prossimi anni questo mondo sia ancora più sviluppato. A parte questa parentesi del Covid che probabilmente ne ha arrestato un po’ i passi da gigante che stava facendo, ormai vedo che tanti club si stanno affacciando e tutti iniziano a valorizzare il lavoro delle squadre femminili”.

L’attenzione del neo allenatore clivense è già proiettata sulla prossima partita di campionato. Un debutto che avrà un sapore speciale, dal momento che le ragazze gialloblù saranno di scena fra pochi giorni fra le mure amiche per giocare il derby con il Cittadella. Una partita molto attesa e piena di stimoli, da affrontare affidandosi alle giocatrici di maggior esperienza, di cui sicuramente la nostra numero 10 rappresenta l’esempio più luminoso: In ogni reparto ci sono delle giocatrici rappresentative, una su tutte il capitano Valentina Boni che non molla mai. Bisognerà tirar fuori ancora di più da questa giocatrice che ogni anno sorprende sempre tutti. Non potevamo avere partita migliore come esordio, il derby molto sentito fra Chievo e Cittadella. Vedremo che risposte darà la squadra in questa settimana. È chiaro che non c’è molto tempo, ma cercheremo di farci trovare già pronti”.

Da sx verso dx: Michele Ardito e Massimiliano Rossi, Direttore Generale.

Il tecnico avrà a disposizione l’intero girone di ritorno per risollevare la squadra della Diga e tentare di dare una svolta alla seconda parte di stagione. Un proposito che lo stesso Michele Ardito ha individuato in modo esplicito, dimostrando tutta la sua determinazione che ha intenzione di riversare in questa nuova avventura: “Mi ha impressionato molto la sensibilità della presidentessa, spero di regalarle un sorriso quanto prima per iniziare a vedere il Chievo vincere. Un in bocca al lupo a tutti noi, io e il mio staff, le giocatrici, la società. Peccato che non ci siano i tifosi, spero mi facciano sentire che sono contenti di avermi con loro. A loro dico che cercheremo di renderli orgogliosi di avere una squadra competitiva, perché secondo me lo è”.

Da parte di tutto il mondo gialloblù…BENVENUTO MISTER!

 

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

 

Moreno Dalla Pozza non è più l’allenatore del Chievo Women

Moreno Dalla Pozza non è più l’allenatore del Chievo Women

Il ChievoVerona Women F.M. comunica che la società e Moreno Dalla Pozza, allenatore della Prima Squadra, in seguito all’analisi della situazione attuale, hanno deciso di comune accordo di interrompere il rapporto di collaborazione sportiva.
Una scelta consensuale al fine di tentare di correggere il recente andamento della squadra dal punto di vista dei risultati.
La società ringrazia il tecnico per il lavoro svolto in questi mesi difficili, nonché per la condotta e per i modi sempre esemplari attraverso i quali lo stesso si è fatto apprezzare anche al di là del contributo
professionale.
Il club augura a mister Dalla Pozza le migliori fortune per il prosieguo della sua carriera.

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

 

Monologo Chievo per 90 minuti, ma a Pontedera vincono le locali

Monologo Chievo per 90 minuti, ma a Pontedera vincono le locali

Ritorna in campo il Chievo Women, impegnato in quel di Pontedera. Gialloblù alla ricerca dei tre punti per allontanare la zona retrocessione.

PRIMO TEMPO – Parte subito forte il Chievo, che nel giro di quattro minuti va due volte al tiro grazie alle conclusioni da fuori di Salimbeni, in entrambi i casi finite sul fondo.

Vantaggio Pontendera: Al 6′ la sblocca il Pontedera. Cross in mezzo della formazione granata e rimpallo fortunoso che premia Gavagni, che firma l’ 1 a 0 per le locali.
Risponde subito il Chievo al 10′ con Distefano, che è protagonista della prima di tante iniziative offensive degne di nota, ma la sua conclusione finisce di poco sul fondo. Al 25′ è il turno di Valentina Boni, che prova un sinistro che si perde di poco alto.

Le ragazze gialloblù non sembrano aver subito subito il colpo e continuano a mettere alle strette le locali, che sin dalla prima frazione si rintanano nella propria metà campo e si affidano solo a lanci lunghi alla ricerca di un’isolatissima Carrozzo.

Al 32′ grande occasione Pecchini, che su assist di Boni non riesce a metterla dentro per un soffio. Al 38′ è ancora il Chievo a creare un’occasione con la solita Distefano, che manda il suo diagonale di poco a lato. Poco dopo ancora una grande occasione per il Chievo con la Boni, che sfonda sulla sinistra. Ma il suo tiro non centra lo specchio della porta di pochissimi centimetri. Nei minuti di recupero del primo tempo occasione clamorosa per le clivensi: cross in mezzo di Salimbeni, spizzato da Distefano, su cui si avventa Dallagiacoma. La numero 29 non riesce a metterla dentro grazie a un miracolo del portiere avversario.

Finisce così il primo tempo con il risultato di 1-0 per il Pontedera, incredibilmente in vantaggio nonostante i 45′ a senso unico.

SECONDO TEMPO – La ripresa comincia con lo stesso copione della prima frazione, con un’altra ghiotta opportunità prova per Dallagiacoma, che però sola davanti al portiere non riesce a metterla in fondo al sacco.

Palo Distefano: Non sono nemmeno fortunate le clivensi. Infatti al 51′ ci prova Distefano su assist di capitan Boni, ma il suo tiro da buona posizione finisce sul legno. Al 68′ si fanno vedere le locali in contropiede con Carrozzo, unica giocatrice delle padrone di casa che si fa vedere concretamente in avanti sobbarcandosi il peso dell’attacco, ma la numero 9 calcia debolmente tra le braccia di Pilato.

Al minuto 82 ancora una grande occasione per il Chievo con Mascanzoni: l’ala clivense si presenta davanti al portiere però spedisce sul fondo. Al 90′ è ancora Distefano, generosissima per tutti i 90′, a provarci con un gran tiro dal limite dell’area, che Bulleri però riesce a mettere in angolo.

Finisce così una gara paradossalmente dominata dal Chievo Women, nonostante il risultato finale premi cinicamente le padrone di casa. La squadra gialloblù ha collezionato tante occasioni da gol, ma ha peccato ancora una volta in fase realizzativa, subendo la rete decisiva nell’unica iniziativa offensiva del Pontendera, che dopo il vantaggio iniziale si è limitata ad arroccarsi nella propria metà campo.
Diventa ancor più importante il derby in programma fra sette giorni contro il Cittadella, un appuntamento che Boni e compagne non possono permettersi di fallire dopo le tre sconfitte di fila.
L’aspetto positivo è rappresentato senza dubbio da una prestazione ancora una volta positiva e da cui ripartire per una seconda parte di stagione ormai alle porte.

 

Il tabellino della gara:

Pontedera 1: Bulleri; Sacchi, Sidoni, Rizzato, Tramonti; Del Prete (60′ D’Antoni), Pantani; Maffei (72′ Consoloni), Carrozzo, Gavagni (80’Iannetti), Iannella.

CHIEVO WOMEN 0: Pilato; Carleschi, (46′ Mele) Zanoletti, Tunoaia, Pecchini; Tardini, Prost, Salimbeni (72′ Salaorni); Boni (72′ Mascanzoni), Distefano, Dallagiacoma (60′ Martani).

Marcatori: 6′ Gavagni (P)

Ammoniti: 33′ Sacchi (P); 75′ Mele (C); 85′ Distefano (C)

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.

Carraro annuncia lo stop: “Fatico a realizzarlo, ma sono costetta a fermarmi”- (VIDEO)

Carraro annuncia lo stop: “Fatico a realizzarlo, ma sono costetta a fermarmi”- (VIDEO)

Una perdita importante per la squadra clivense, che dovrà rinunciare a una delle giocatrici più importanti della storia recente del club.
Silvia Carraro, infatti, ha deciso di interrompere il rapporto sportivo con il ChievoVerona Women e di non proseguire con il calcio giocato almeno fino alla fine di questa stagione.
La calciatrice, faro della mediana gialloblù, ha scelto di fermarsi dopo più di diciassette anni vissuti sempre da protagonista.

Una carriera cominciata il 22 marzo 2003, quando a 15 anni non ancora compiuti bagnò il debutto col Foroni Verona in Coppa Italia con un gol, e che le ha regalato anche la gioia di uno Scudetto e una Supercoppa italiana, sempre con la maglia della compagine veronese.
Dopo un lungo viaggio che ha portato la numero 8 ad esprimere la sua passione e il suo talento sui campi lombardi, toscani e trentini, nel 2017 era tornata nel veronese per vestire la maglia della società con sede a Mozzecane.
Un’esperienza bellissima, inaugurata dalla splendida cavalcata che ha permesso alle ragazze gialloblù di guadagnarsi la cadetteria e che dopo tre anni e mezzo Silvia è costretta a interrompere, come spiega lei stessa, non senza rammarico ed emozione, nella video-intervista rilasciata ai nostri canali ufficiali:

 

L’ultimo dei 10 gol gialloblù da Silvia Carraro, realizzato in occasione della gara di Coppa Italia contro il Ravenna:

 

IN BOCCA AL LUPO SILVIA, CI MANCHERAI!

 

Ufficio Stampa – ChievoVerona Women F.M.

Facebook: Chievo Verona Women F.M. 
Instagram: chievoveronawomenfm
Twitter: @ChievoWomen
YouTube: Chievo Verona Women F.M.